Superlega: Civitanova festeggia Stankovic ma non fa sconti. 3-0 a Piacenza

Cucine Lube Civitanova – Gas Sales Piacenza 3-0 (26-24, 27-25, 25-20)
Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 4, Juantorena 7, Anzani 7, Rychlicki 5, Leal 11, Simon 13, Marchisio (L), D’Hulst 0, Balaso (L), Ghafour 4, Kovar 0. N.E. Bieniek, Diamantini, Massari. All. De Giorgi. Gas Sales Piacenza: Cavanna 0, Kooy 9, Krsmanovic 7, Nelli 22, Berger 11, Stankovic 2, Fanuli (L), Paris 0, Scanferla (L), Fei 1, Tondo 0, Botto 0. N.E. Yudin, Copelli. All. Gardini.
ARBITRI: Vagni, Curto.
NOTE – durata set: 31′, 37′, 27′; tot: 95′.

CIVITANOVA – La prima standing ovation della stagione l’Eurosuole Forum di Civitanova Marche, gremito per l’occasione da 3010 spettatori (incasso di 28.339 Euro), la dedica a un avversario: Dragan Stankovic, fresco 34 enne che si presenta nelle Marche per la prima volta da avversario dopo ben 9 stagioni in cui ha vestito la maglia della Cucine Lube, con cui appena cinque mesi fa ha alzato al cielo da capitano i trofei di scudetto e Champions League. 

Dopodiché gli applausi sono stati soltanto per i padroni di casa, che iniziano il campionato con il piede giusto, battendo in tre set (26-24, 27-25, 25-20) la rinnovatissima Piacenza di Andrea Gardini nella 1ª giornata di SuperLega Credem Banca.

La partita

De Giorgi fa subito debuttare Anzani al centro con Simon e sceglie Rychlicki in posto 2 per giocare opposto a Bruno. Il primo parziale è equlibratissimo nel punteggio e nelle statistiche, con gli ospiti che annullano due set ball ai campioni marchigiani prima di arrendersi 24-26 dinanzi alla buona verve di Ghafour, entrato nel doppio cambio con D’Hulst in regia e bravo prima a conquistare il terzo set-ball, poi a chiudere con un muro (il quarto di squadra) su Kooy. 

Il secondo set è deciso dalle bordate al servizio del legittimo MVP Robertlandy Simon, che già in avvio mette in discesa la strada della Cucine Lube (10-5 con due ace del cubano), e soprattutto risulta incisivo dai nove metri anche nel finale, dopo che Piacenza era riuscita ad azzerare il gap acciuffando il 24-24. La Lube conquista la seconda palla set con un muro di Anzani su Kooy, che nell’azione successiva commetterà il fallo che consegna ai padroni di casa il 27-25.

Il terzo parziale è invece un monologo dei campioni d’Italia e d’Europa, che fissano il 3-0 chiudendo 25-20. 

HANNO DETTO

Bruno: “L’importante era conquistare i tre punti, Piacenza è una squadra molto forte e sono sicuro che sarà in corsa per i Playoff, ha giocatori di gran livello. Dopo pochissimi giorni insieme siamo stati molto bravi a non fare delle cose troppo brutte, giocando pulito, senza commettere errori: non possiamo ovviamente essere al top adesso. Abbiamo la mentalità giusta e sarà una stagione intensa in cui potremo toglierci diverse soddisfazioni. In questo momento per me è più importante l’intesa con qualche giocatore che la strategia, piano piano miglioreremo e la vittoria di oggi è un punto di partenza”.

Simone Anzani: “La prima volta con una nuova maglia è sempre emozionante, ero un po’ teso all’inizio ma una volta che sono entrato in campo è sparita l’emozione per dare spazio all’adrenalina. Avevamo voglia di vincere ed è andata bene, sono molto contento del risultato, non è facile dopo 2 giorni di allenamenti insieme essere brillanti. Ci eravamo detti di giocare azione dopo azione e così abbiamo fatto”.

Fefè De Giorgi: “Il bilancio della gara è positivo per due aspetti, innanzitutto i tre punti, poi perché sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire e per questo ci siamo chiesti di avere l’atteggiamento giusto giocando punto per punti, aggiungendo la qualità individuale che in certi momenti può fare la differenza. I ragazzi sono stati bravi, abbiamo tenuto e non ci siamo mai spazientiti”.

Sostieni Volleyball.it