Superlega: Civitanova tiene il passo di Perugia. 3-1 a Piacenza senza Grozer

546
Simon attacca sopra al muro di Piacenza

5. GIORNATA
Gas Sales Bluenergy Piacenza – Cucine Lube Civitanova 1-3 (29-31, 21-25, 25-20, 23-25)
Gas Sales Bluenergy Piacenza: Hierrezuelo 4, Clevenot 16, Polo 9, Antonov 13, Russell 23, Candellaro 8, Fanuli (L), Shaw 0, Scanferla (L), Izzo 0. N.E. Tondo, Grozer, Botto. All. Bernardi.
Cucine Lube Civitanova: De Cecco 0, Juantorena 14, Anzani 12, Rychlicki 19, Leal 15, Simon 15, Marchisio (L), Kovar 1, Hadrava 0, Balaso (L). N.E. Yant Herrera, Diamantini, Falaschi, Larizza. All. De Giorgi.
ARBITRI: Venturi, Piana.
NOTE – durata set: 36′, 29′, 31′, 32′; tot: 128′.

PIACENZA – Una buona Gas Sales Bluenergy Piacenza cade in casa al cospetto della Cucine Lube Civitanova nel secondo turno infrasettimanale valido per la quinta giornata di SuperLega Credem Banca. Al PalaBanca di Piacenza i biancorossi lottano con le unghie e con i denti, tenendo testa a una corazzata del campionato e mostrando un buon gioco e passi in avanti rispetto alla gara con Trento. Non è disponble Grozer che resta in tuta anche durante il riscaldamento. 

Tra le fila dei padroni di casa funziona bene il servizio con 11 ace messi a terra, di cui 6 firmati da Antonov mentre in doppia cifra finiscono Russell (23 punti), Clevenot (16 punti) e proprio lo schiacciatore italo-russo (13 punti) schierato titolare da coach Bernardi. La qualità dell’attacco marchigiano (55%) e i 13 muri dei cucinieri guidati dall’MVP Rychlicki (19 punti) hanno spostato l’ago della bilancia dalla parte degli uomini di De Giorgi, bravi a restare lucidi nei momenti caldi di primo e quarto set.

SESTETTI – In casa Piacenza coach Bernardi manda in campo Hierrezuelo in regia, Antonov opposto, Polo e Candellaro al centro, Russell e Clevenot di banda e Scanferla libero. Fefè De Giorgi sceglie ancora De Cecco-Rychlicki, Simon-Anzani, Juantorena-Leal, Balaso libero.

LA PARTITA  – Buona partenza dei padroni di casa: il servizio insidioso di Polo sorprende la difesa degli ospiti e la Gas Sales Bluenergy Piacenza macina subito punti (3-0). La Lube, però, non si scompone e De Cecco inizia a scaldare il braccio ai suoi attaccanti. Juantorena e compagni passano avanti e provano l’allungo con l’ace di Simon (8-10). I piacentini reagiscono e con due ace consecutivi di Antonov mettono la freccia, andando sul 14-12. Civitanova torna sotto di nuovo e contro sorpassa i padroni di casa: il set è combattuto e si chiude ai vantaggi con un diagonale di Juantorena (29-31).

Grande inizio di secondo parziale per la Gas Sales Bluenergy: Antonov dalla linea dei nove metri mette in crisi la difesa dei marchigiani e Piacenza scava il solco (7-1). La Cucine Lube Civitanova risale: con Simon trova la parità (10-10) per poi passare avanti con un muro su Antonov. Piacenza va sotto di due lunghezze ma lotta con tutte le sue forze; un attacco di Leal chiude a favore degli ospiti la frazione di gioco (21-25).

Rychlicki MVP

Terzo set combattuto fin dall’inizio: ai colpi della Lube risponde una gagliarda Piacenza. A metà parziale i biancorossi provano lo strappo, portandosi avanti con due bei colpi di Russell e Antonov (17-14). Nel finale sale in cattedra capitan Clevenot e grazie ai suoi attacchi vincenti la Gas Sales Bluenergy strappa il set agli avversari (25-20).

La Cucine Lube Civitanova prova a scappare sul 2-5 nel quarto set, Bernardi inserisce Izzo in regia per Hierrezuelo, Clevenot ci prova (5-6) ma poi non trova il lungolinea e i biancorossi tornano al +3 (6-9). Leal sfonda il muro con un gran colpo (8-12), Rychlicki piazza l’ace del +5 (10-15): il muro di Anzani del 14-19 respinge l’assalto di Piacenza e l’opposto lussemburghese allunga ancora sul 14-20. Russell non ci sta e mette due contrattacchi (17-20): c’è tensione sotto rete e arriva un cartellino rosso per parte (18-22), Clevenot passa e Hierrezuelo mura Leal (22-23). La Cucine Lube Civitanova tiene i nervi saldi e chiude 23-25 con Simon.

HANNO DETTO

Oleg Antonov (Piacenza): “Siamo cresciuti e abbiamo lottato con le unghie e con i denti; siamo stati bravi a rimanere concentrati anche se in qualche occasione abbiamo sprecato qualcosina  per questo possiamo migliorare. Nei primi due set eravamo avanti ma ci siamo fatti recuperare per colpa di qualche nostra disattenzione. Dobbiamo continuare a lavorare in palestra per migliorare queste cose. Mi ha fatto piacere aiutare la squadra, sono contento di essere sceso in campo e di aver giocato, adesso andiamo avanti così”. 

Luciano De Cecco (Civitanova): “Penso che l’importante era portare i tre punti a casa, in cinque fuori abbiamo fatto due bei risultati. Stasera abbiamo giocato di squadra, facendo delle belle cose, non siamo stati molto continui ma nei momenti che contavano c’eravamo. Possiamo giocare sicuramente meglio ma Piacenza ha fatto una buona partita, ora andiamo avanti verso i prossimi obiettivi”.

Kamil Rychlicki (Civitanova): “Abbiamo pensato che questa partita poteva essere dura, soprattutto in casa loro, e così è stato. Nei momenti difficili abbiamo resistito e abbiamo vinto una gara importante: è arrivata la quinta vittoria di fila e possiamo tornare con un sorriso a casa. L’obiettivo ora è puntato sul match con Padova in programma domenica prossima a casa nostra”.

Fefè De Giorgi (Civitanova): “Non era semplice vincere qui stasera anche se Piacenza ha giocato senza un terminale importante senza Grozer. Abbiamo subito un po’ troppo in ricezione in certi momenti ma siamo stati sempre attaccati alla partita facendo tre punti davvero importanti. Abbiamo sofferto e lottato, questa cosa deve diventare un marchio della squadra: torniamo a casa con 6 punti ottenuti da due campi complicati come Monza e Piacenza. E ora pensiamo a Padova per chiudere questo ciclo di gare senza respiro”.

Sostieni Volleyball.it