Superlega: Civitanova vince a Cisterna e tiene il primo posto nel mirino

338

9. giornata di ritorno SuperLega Credem Banca
Top Volley Cisterna – Cucine Lube Civitanova 0-3
(18-25, 18-25, 21-25)
Top Volley Cisterna: Seganov 0, Tillie 10, Szwarc 6, Sabbi 8, Randazzo 4, Krick 4, Rondoni (L), Sottile 0, Cavaccini (L), Onwuelo 2, Cavuto 8. N.E. Rossi. All. Kovac.
Cucine Lube Civitanova: De Cecco 2, Juantorena 16, Diamantini 3, Rychlicki 11, Leal 5, Simon 9, Marchisio (L), Balaso (L), Hadrava 0. N.E. Yant Herrera, Anzani, Falaschi, Larizza, Kovar. All. De Giorgi.
ARBITRI: Piana, Verrascina.
NOTE – durata set: 22′, 27′, 28′; tot: 77′.

CISTERNA – La Top Volley Cisterna cede in tre set alla Cucine Lube Civitanova. I pontini hanno lottato nel terzo set rincorrendo gli avversari ma alla fine è arrivato il successo di Juantorena e compagni. Sono stati 17 gli errori al servizio della Top Volley, con tre ace e cinque muri, la Lube ha totalizzato 7 ace e altrettanti errori dalla linea dei nove metri, sei muri e una percentuale in attacco maggiore. Per i marchigiani è la sesta vittoria in altrettante gare disputate nel nuovo anno, tre punti utili per mettere concretamente il primato in classifica sul piatto dello scontro diretto con Perugia che si giocherà all’Eurosuole Forum di Civitanova Marche mercoledì 3 febbraio, subito dopo il week end della final four di Coppa Italia.

SESTETTI – Boban Kovac schiera Seganov in paleggio opposto a Sabbi, di banda Randazzo e Tillie, centrali Krick e Szwarc con Cavaccini libero, dall’altra parte della rete Fefè De Giorgi risponde con De Cecco in regia opposto a Rychlicki, laterali Juantorena e Leal, Diamantini e Simon al centro e Balaso libero.
 
LA PARTITA – La Top Volley Cisterna cede il primo set 18-25 alla Lube che guida tutto il parziale fin dall’inizio forzando il giusto in battuta e approfittando dei sette errori (senza ace) della formazione di casa. Juantorena con cinque punti è stato il miglior realizzatore per i suoi mentre in casa Top, con cinque punti, ha maggiormente finalizzato il gioco di Seganov. Partenza migliore della formazione marchigiana (4-6) e sul 4-8 Kovac chiama il primo time-out per provare a parlarci sopra. Le cose non cambiano e l’inerzia del match è tutta per i cucinieri (8-13, 11-18, 13-19) poi la Top prova a darsi una scossa dopo un paio di muri (14-19) poi però la Lube continua a macinare gioco (17-22), Krick annulla il set point con il primo tempo vincente ma il set è ormai compromesso e si conclude 18-25.
 
La formazione pontina perde anche il secondo set (18-25) con identico risultato del precedente. Partenza impetuosa della Lube che incide molto con il servizio e manda in crisi la ricezione della Top Volley (5-14) così Kovac cambia Randazzo per dare spazio a Cavuto, la Lube continua a premere con Juantorena e Leal poi sul 12-20 la Top piazza un break di tre punti (15-20) e inizia a creare qualche difficoltà alla Lube: sul 17-21 (ace di Onwuelo) De Giorgi chiama il time-out, la Top Volley non riesce a graffiare e la Lube chiude 18-25.
 
Anche nel terzo la Top Volley non riesce ad arginare la Lube ma il gioco è molto combattuto e la sfida si chiude 21-25 in quasi mezzora di gioco. Ancora sette errori al servizio per i pontini ma il finale di partita è stato molto più combattuto. La Top spinge con Cavuto, Sabbi e Tillie, così dal 9-13 i pontini arrivano al 13-16, la Top non molla e resta attaccata agli avversari: sul 16-18 (-2) De Giorgi chiama il time-out ma i pontini non perdono il ritmo il muro di Cavuto dà la scossa giusta sul 19-21. Sabbi piazza il 20-22 poi la Lube si stacca e chiude i conti 21-25.

HANNO DETTO
Kevin Tillie
(Top Volley Cisterna): “Anche in questa partita abbiamo sbagliato molto con il servizio, questa è una cosa che non si può concedere in questo campionato perché tutte le squadre sono molto forti. Le sfide con Trento e Lube? Due avversari molto complicati da affrontare. Stiamo migliorando anche fisicamente, stiamo arrivando a combattere di più ottenendo qualcosa in più visto che in allenamento ci stiamo impegnando tantissimo”.
 
Osmany Juantorena (Cucine Lube Civitanova): “Credo che oggi l’mvp sia stata la squadra non io, abbiamo giocato con tanta continuità pur sapendo che i nostri avversari sono in difficoltà ma noi dovevamo la nostra parte e torniamo a casa con tre punti importanti. Cisterna? Non abbiamo mai pensato di sottovalutare questo avversario anche perché quando questo è capitato le cose sono andate bene: non è mio compito parlare degli avversari ma su Cisterna voglio dire che la fiducia arriva con le vittorie e a loro ne servirebbe una per avere una scossa psicologica”.
 
Fefè De Giorgi (coach Cucine Lube Civitanova): “I ragazzi sono stati attentissimi per tutta la gara. Anche se è uno standard molto alto, lavoriamo per questo. Abbiamo iniziato a martellare con il servizio e abbiamo tenuto un buon ritmo sia in difesa che in attacco. Ora arriva una parte difficile ma “gustosa” della stagione. Contro Padova vogliamo staccare il pass per la Final Four di Del Monte® Coppa Italia”.

 
 

Sostieni Volleyball.it