Superlega: Domenica l’ultima di regular season che non ci sarà… 2 milioni di mancati incassi totali

MODENA – Chi vincerà la regular season? Senza la pandemia di coronavirus questo sarebbe stato l’interrogativo della settimana pallavolistica che, proprio domenica prossima avrebbe visto concludersi la regular season di Superlega con l’ultima gara di ritorno.



Questa sarebbe stata la 13ª giornata di ritorno –
Domenica 29 Marzo 2020
Sir Safety Conad Perugia – Itas Trentino
Globo BP Frusinate Sora-Lube Civitanova
Tonno Callipo Vibo Valentia – Leo Shoes Modena
Allianz Milano – Calzedonia Verona
Kioene Padova – Vero Volley Monza
Gas Sales Piacenza – Top Volley Cisterna
Riposa: Consar Ravenna


Una domanda che in questa stagione molto difficilmente potrà avere una risposta. Con un mese di tempo necessario agli atleti per riprendere una forma minima che impedisca loro eccessivi traumi e con la scadenza dei transfer a metà maggio, i margini non ci sono. Salvo regressione repentina del virus e vittoria politica su una proroga sui transfer.

Una chiusura anticipata della Superlega allo stato attuale non vedrebbe così assegnato lo scudetto, un fatto mai accaduto nella storia del volley maschile italiano, al contrario del femminile: stagione 2000/01 per il caso del tesseramento errato di Cristina Pirv da parte di Reggio Calabria, mancata assegnazione dello scudetto, a finale giocata. 

Uno smacco sportivo ma anche un danno economico rilevante per i club, soprattutto per i maggiori che oltre alla regular season alla voce incassi potevano metterci semifinali di Champions (Trento, Perugia e Civitanova), semifinali e finali di Cev e Challenge Cup (Modena e Milano) oltre ai play off scudetto.

Il danno è superiore ai 2 milioni di euro di mancati incassi di biglietteria.

Con cifre superiori o vicine al mezzo milione di euro per squadre come Civitanova, Perugia e Modena, con la LeoShoes che sarebbe potuta arrivare quasi a 700.000€ se fosse arrivata in finale scudetto; 230.000€ di mancati incassi per Trento, 150.000€ per Milano che oltre ai play off ha perso la possibilità di giocarsi semifinali e finali di Challenge Cup.

A questi mancati incassi si sommeranno la mancata assegnazione dei premi della Champions League: 500.000€ per la vittoria, 250.000€ per l’argento, 125.000€ per il 3° posto, oltre agli spiccioli dei 20.000€ per la vittoria per singola gara di semifinale…

A questo molti club dovranno far fronte a possibili rimborsi ad abbonati, premi da sponsor per le Coppe, mancato merchandising, senza contare le  perdite da sponsorizzazioni… Per i club di vertice si ipotizzano perdite complessive per almeno 1 milione a società

Sostieni Volleyball.it