Superlega: Il focus sulle altezze. Perugia, Lagumdzija e Krick guardano tutti dall’alto

Gli umbri sono la squadra mediamente più alta davanti a Lube e Trento, nessun altro giocatore eguaglia o supera i 211 centimetri del turco e del tedesco. 196,83 l’altezza media degli atleti del campionato 2021/22, leggermente più bassa rispetto alla scorsa stagione.

3469

MODENA – Dopo il crescendo di emozioni regalateci dall’estate azzurra è tempo di rituffarsi nella Superlega che prenderà ufficialmente il via questo sabato con l’incontro inaugurale tra Padova e Lube.
Al 4 ottobre 2021 sono 173 gli atleti registrati nelle liste consultabili sul sito legavolley.it, pronti a darsi battaglia sui campi della penisola. Anche per questa stagione ne analizzeremo nazionalità, età ed altezze, partendo proprio da queste ultime.

Come prevedibile anche quest’anno i primi posti della classifica sono dominati da opposti e centrali. Dopo l’addio del gigante Kimerov (215 centimetri) i nuovi signori dei cieli della Superlega sono il neo opposto di Piacenza Adis Lagumdzija e il centrale di Cisterna Tobias Krick, che con i loro 211 centimetri precedono di uno il neo campione del mondo under 21 Tommaso Stefani, quest’anno in forza a Taranto. Per trovare i primi schiacciatori bisogna scorrere la classifica fino al 18° posto a quota 205 centimetri, l’altezza accreditata per Aaron Russell, Thijs Ter Horst e Alessandro Michieletto. 

I 10 giocatori più alti del campionato

  • 211 cm – Tobias KRICK (Top Volley Cisterna, Centrale)
  • 211 cm – Adis LAGUMDZIJA (Gas Sales Bluenergy Piacenza, Opposto)
  • 210 cm – Tommaso STEFANI (Gioiella Prisma Taranto, Opposto)
  • 209 cm – Mads JENSEN (Verona Volley, Opposto)
  • 209 cm – Leandro MOSCA (Allianz Milano, Centrale)
  • 209 cm – Uros NIKOLIC (Verona Volley, Centrale)
  • 209 cm – Matteo PIANO (Allianz Milano, Centrale)
  • 208 cm – Giovanni Maria GARGIULO (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, Centrale)
  • 208 cm – Jean PATRY (Allianz Milano, Opposto)
  • 208 cm – Robertlandy SIMON (Cucine Lube Civitanova, Centrale)

Capovolgendo la graduatoria, non sorprende siano gli atleti schierati come liberi i giocatori meno alti del nostro campionato. 173 sono i centimetri di altezza per Riccardo Goi e Francesco Donati rispettivamente in forza a Ravenna e Verona, tre in meno del collega di Taranto Gabriele Laurenzano. La sequenza di liberi è interrotta come nella scorsa stagione dai palleggiatori Santiago Orduna e Paolo Porro, alti entrambi 183 centimetri.

I 10 giocatori più bassi del campionato

  • 173 – Francesco DONATI (Verona Volley, Libero)
  • 173 – Riccardo GOI (Consar RMC Ravenna, Libero)
  • 176 – Gabriele LAURENZANO (Gioiella Prisma Taranto, Libero)
  • 178 – Fabio BALASO (Cucine Lube Civitanova, Libero)
  • 178 – Domenico CAVACCINI (Top Volley Cisterna, Libero)
  • 180 – Damiano CATANIA (Gas Sales Bluenergy Piacenza, Libero)
  • 180 – Massimo COLACI (Sir Safety Perugia, Libero)
  • 180 – Davide Luigi RUSSO (Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia, Libero)
  • 182 – Filippo FEDERICI (Vero Volley Monza, Libero)
  • 182 – Matteo PICCHIO (Top Volley Cisterna, Libero)

Esaminando le altezze per ruolo sono ancora i centrali a dominare la classifica con 203,64 centimetri di media (203,45 nel 2020/21), seguiti da opposti con 202,17 cm (202,09 nel 2020/21), schiacciatori con 197,67 cm (198,31 nel 2020/21), palleggiatori con 191,42 cm (192,13 nel 2020/21) e infine i liberi con 183,81 cm (183,71 nel 2020/21).

Invariati rispetto alla scorsa stagione gli estremi della classifica per quanto riguarda i centrali: il più alto è come detto Tobias Krick con 211 cm, il più basso è ancora Andrea Zanotti con 195 cm. Tra gli opposti si va dai 211 cm del già citato Adis Lagumdzija ai 186 cm della nuova macchina da punti di Vibo Valentia, il giapponese Yuji Nishida.
Il terzetto composto da Russell, Michieletto e Ter Horst apre a 205 cm la classifica degli schiacciatori chiusa dalla coppia formata da Swan Ngapeth e Francesco Recine a quota 185 centimetri.
I 200 cm di Antoine Brizzard lo portano alla pari di Simone Giannelli e Dragan Travica, che dominano anche quest’anno la classifica dei palleggiatori. All’estremo opposto i già citati Orduna e Porro con 183 cm.
L’etichetta di gigante tra i liberi spetta a Riccardo Gollini che grazie ai suoi 194 cm stacca di ben 21 lunghezze il duo GoiDonati (173).

La media altezza delle squadre della Superlega 2021/22 confrontate con quelle della passata stagione, dati in centimetri.

Il duello Perugia-Lube che ha infiammato le ultime stagioni si ripropone anche in vetta alla graduatoria delle squadre con l’altezza media più elevata. 199,00 centimetri il dato per gli umbri contro i 198,00 dei marchigiani, chiude il podio Trento con 197,85. I trentini sono inoltre l’unica delle 13 squadre del campionato ad avere tutti gli atleti alti almeno 190 cm.

Di contro Vibo Valentia è la squadra con gli atleti in media meno alti della Superlega: 195,38 i centimetri per i calabresi, superati di poco da Padova (195,71) e Taranto (195,79).

La media altezza sui 173 atleti della Superlega è di 196,83 centimetri, più bassa di quella della scorsa stagione (197,01), ma superiore a quella del 2019/20 (196,73).

Sostieni Volleyball.it