Superlega: Le dichiarazioni post Trento-Verona. Lorenzetti: “Gara affrontata con la mentalità giusta”. Stoytchev: “Ora manca la qualità”

297
Raphael torna a Trento da ex

TRENTO – Le dichiarazioni post gara di Trento e Verona.

Sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire; il primo set non poteva fare testo perché i valori espressi in quel parziale non erano quelli reali delle due formazioni – ha dichiarato l’allenatore dell’Itas Trentino Angelo Lorenzetti al termine del match – . I ragazzi sono stati bravi a non perdere mai di vista l’obiettivo ed affrontare la partita con la mentalità giusta, accettando i limiti che attualmente abbiamo e fronteggiando nel modo corretto una squadra che non ci ha regalato nulla, come avevamo immaginato alla vigilia”.

Matey Kaziyski (Itas Trentino): “E’ stato bellissimo tornare alla BLM Group Arena in questo modo, vincendo e ottenendo il titolo di MVP. Non so se sia stato un riconoscimento meritato, ma lo tengo stretto come i tre punti presi al termine di una partita molto più combattuta di quanto dica il punteggio finale. Siamo stati bravi a soffrire e a tenere duro anche nei momenti più critici”.

Radostin Stoytchev: “Nel primo set subito Trento ha messo un grande ritmo e ci hanno staccato facilmente, ma già sentivamo che avremmo potuto fare molto meglio e infatti poi abbiamo sfiorato il successo nel secondo set. Nel terzo ho visto una squadra con tanta voglia di combattere, peccato per la decisione finale dell’arbitro, con cui non sono molto d’accordo. Comunque Trento ha vinto meritatamente e faccio loro i miei complimenti. Dal punto di vista dell’approccio i ragazzi hanno fatto molto bene, quello che manca è la qualità per ora. Ma con il duro lavoro in palestra e il giusto approccio, è questione di tempo perché cresca anche la qualità. La prossima in casa con Perugia? Sappiamo a cosa puntano loro questa stagione e il valore della squadra non è in discussione. Noi con Perugia vogliamo far capire a tutti che noi siamo qui non solo per giocare, ma per vincere. Sarà dura soprattutto in cambio palla con la loro qualità al servizio, ma daremo il massimo e sicuramente ci batteremo su ogni pallone”. 

Raphael: “E’ stata una partita molto dura, contro un avversario di spessore. Mi dispiace per la sconfitta ovviamente, ma sono contento del carattere che hanno messo in campo i ragazzi. Verona ha dato prova di volersi battere contro tutti e questo è importante. Dopo il primo set in cui abbiamo concesso un po’ troppo, siamo tornati in carreggiata dando parecchio filo da torcere a Trento. Peccato ci sia mancano quel guizzo in più. Ora ci carichiamo per la prossima in casa con Perugia”.

 

Sostieni Volleyball.it