2. DI RITORNO
CUCINE LUBE CIVITANOVA – ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO 2-3
(23-25, 25-18, 25-13, 23-25, 10-15)
Cucine Lube Civitanova: Mossa De Rezende 1, Juantorena 12, Bieniek 7, Rychlicki 19, Leal 21, Anzani 12, Marchisio (L), Balaso (L), Kovar 2, Massari 1, D’Hulst 0. N.E. Simon, Diamantini, Ferri. All. De Giorgi.
Allianz Milano: Sbertoli 2, Gironi 4, Clevenot 14, Abdel-Aziz 30, Basic 9, Kozamernik 4, Hoffer (L), Pesaresi (L), Okolic 1, Alletti 5, Weber 0, Izzo 0. N.E. Petric. All. Piazza.
ARBITRI: Gnani, Puecher.
NOTE – durata set: 31′, 24′, 22′, 32′, 16′; tot: 125′.

CIVITANOVA MARCHE – Altalena di emozioni all’Eurosuole Forum di Civitanova dove l’Allianz Powervolley Milano batte la Lube per 3-2, infliggendo la prima sconfitta stagionale in campionato ai campioni d’Italia, d’Europa e del mondo. Una gara lunghissima, durata più di 2 ore, in cui è venuta fuori la grinta dei meneghini che, sotto di 2-1, trovano la forza e l’orgoglio di non mollare mai e di imporsi al tie break trascinati da un super Nimir, MVP del match!

SESTETTI – Coach Piazza, che deve fare a meno di Petric per un affaticamento muscolare, lancia in campo il francese Basic, mantenendo l’assetto base finora utilizzato e che tante soddisfazioni ha dato al tecnico dell’Allianz Powervolley.

LA PARTITA – Primo allungo Lube sul muro di Anzani sul primo tempo di Kozamernik (4-2). Juantorena trova la diagonale dell’8-5, ma l’errore dello stesso Juantorena porta Milano sul 9-8. L’errore di Leal porta l’Allianz Powervolley sul 10-10, con l’ace di Nimir a scrivere il 10-11. Muro vincente di Kozamernik per il 12-13, con l’allungo dei ragazzi di Piazza sull’errore di Rychlicki. La Lube trova con il muro del lussemburghese il 16 pari, con le due squadre a giocarsi il set punto a punto (19-20 sull’errore di Leal). Out l’attacco di Juantorena e break Milano (19-21). Nuovo pareggio Lube con il muro di Anzani su Nimir (21-21). Muro vincente di Sbertoli e 21-23 per Milano, con Clevenot a schiacciare per il 22-24. Chiude il set Nimir con il suo 10° punto personale (23-25).

Lube avanti di un break con il primo tempo di Anzani (7-5): scambi combattuti ma sono i padroni di casa a volare sul 10-6 sull’attacco out di Nimir. Ancora Civitanova che blocca Nimir a muro (14-9) con time out per Piazza. Ancora un muro Lube con Bruno su Gironi per il 16-10, cui risponde il muro di Clevenot su Juantorena per il 17-12. Ace di Sbertoli per il 18-14, ma ancora i muri della Lube a stoppare Milano (23-16). Chiude il set Leal ancora a muro per il 25-18.

Subito break Civitanova con Rychlicky (3-1), con Piazza a chiamare subito time out sul 5-1. La musica non cambia, perché Civitanova vola sul +7 (8-1). Muro Gironi per l’11-5, ma risponde subito la Lube con l’ace di Leal (13-5). È l’errore di Leal a consegnare il 9° punto a Milano, che trova con Clevenot l’ace del 18-10. Lube inarrestabile per il 24-13, con Anzani a chiudere a muro 25-13.

Milano parte bene con il muro di Clevenot per lo 0-2. Muro di Basic per il 3-6 Milano e time out di De Giorgi. Torna a far volare il braccio Nimir che trova il 6-9, con Trevor Clevenot che trova lo smash del 6-10. Mani out Nimir (6-11), con Clevenot a giocare mani out (8-13). Ancora il francese a trovare la pipe del 9-15 che costringe la Lube al secondo time out. Muro di Nimir per il 9-16. Kozamernik trova il millimetro del 9-17. Basic a segno per il 10-18, con Piazza a chiamare time out sul 14-19. Muro di Alletti per il 14-20, con Clevenot a trovare un punto d’alta scuola per il 15-21. Accorcia la Lube per il 18-21, ma Nimir sfonda la seconda linea cuciniera per il 18-22. La rimonta Lube arriva al -1 con il muro vincente di Anzani su Nimir (21-22), ma arriva il muro di Milano per il 21-24. Errore di Nimir per il 23-24, Nimir la chiude per il 23-25.

Ace di Rychlichy per il 3-2 di Civitanova, ma Milano risponde con il muro di Clevenot (3-4). Ancora Clevenot in diagonale (5-6). Al cambio campo si va sull’8-7 Lube e sul muro di Bieniek Piazza chiama time out. Ace di Nimir per il 10 pari, Basic trova il contrattacco per il 10-11, con l’olandese a colpire ancora dai 9 metri per il 10-12. Alletti trova il 10-13, ed è ancora ace con Nimir per il 10-14. Attacco out di Leal per il 10-15 finale.

HANNO DETTO

Siamo proprio così, un gruppo che non vuole mollare mai – commenta Clevenot a fine gara–  Non è facile ripartire quando subisci così nel terzo set, ma abbiamo fatto quello che sappiamo fare: giocare a pallavolo. Non siamo i favoriti in partite di questo genere, ma vogliamo ogni volta dimostrare che ci siamo, che possiamo fare bene e cercare di mettere in difficoltà i nostri avversari. Oggi siamo felicissimi per questo successo“.

Kamil Rychlicki: “Non è stato un bell’inizio di 2020 per noi, dobbiamo ritrovare il nostro ritmo al meglio. Credo che solo nel quarto set abbiamo lasciato andare Milano, iniziando troppo tardi a giocare: poi nel tie break Nimir ha fatto la differenza. La mia buona prestazione? Sono contento ma preferisco ovviamente quando vinciamo”.

Osmany Juantorena: “Non siamo stati lucidi nei momenti in cui dovevamo esserlo, non volevamo ricominciare così ma Milano ha fatto una grande partita, soprattutto in battuta e difesa, complimenti ai nostri avversari che hanno meritato la vittoria. Ora resettiamo tutto, prendiamo le poche cose positive fatte stasera e pensiamo già alla gara a Cisterna di domenica prossima”.

Fefè De Giorgi: “E’ stata una gara un po’ particolare, nel primo set non abbiamo iniziato al massimo dal punto di vista agonistico, facendo qualche errore di troppo. Poi abbiamo migliorato il nostro gioco, ma il quarto set è stato deleterio nonostante la rimonta sfiorata. Nel quinto set, dal 10-9 Nimir ha fatto la differenza al servizio. Come prendiamo punto dalle vittorie, bisogna farlo anche da questa partita: con i numeri siamo stati migliori di Milano ma nell’essenza e nei momento importanti siamo stati al di sotto”.