Superlega: Milano-Modena, apre il 2° atto play off. Giani: “Dobbiamo prenderci le opportunità che ci verranno date”

MODENA – Le big del Campionato scaldano i motori per Gara 2 dei Quarti di Finale Play Off Scudetto Credem Banca. Il primo atto ha confermato i pronostici rispettando il fattore campo, ma Perugia ha trovato in Monza una rivale tutt’altro che arrendevole e Civitanova ha domato Verona solo al tie break.

È il momento della verità con quattro sfide decisive. Revivre Axopower Milano e Azimut Leo Shoes Modena anticipano la contesa alle 18.00 di domani, sabato 6 aprile, con diretta Rai. Il giorno dopo alla stessa ora le telecamere RAI porteranno sul piccolo schermo le emozioni del confronto tra Kioene Padova e Itas Trentino.

Play Off Scudetto SuperLega Credem Banca, Quarti Gara 2
Sabato 6 aprile 2019, ore 18.00
Revivre Axopower Milano – Azimut Leo Shoes Modena
Diretta RAI Sport + HD
Arbitri: Puecher-Cappello

I meneghini cercano il tutto per tutto tra le mura amiche per allungare la serie e centrare la terza vittoria in 15 confronti con gli emiliani. La formazione di Giani ripensa all’impresa del Forum di Assago in Regular Season e sogna un pomeriggio magico, ma in gara 1 gli uomini di Velasco (video) hanno regalato ai propri tifosi il gioco incisivo valso anche una Del Monte Supercoppa. Record di punti in vista per Abdel-Aziz e Cebulj su un fronte, per Kaliberda e Urnaut sull’altro.

Precedenti: 14 (2 successi Milano, 12 successi Modena)

Precedenti in questo Campionato: 3 – 2 volte in Regular Season con 1 successo per parte (3-0 all’andata per Modena e 3-0 al ritorno per Milano), 1 volta nei Quarti di Finale Del Monte Coppa Italia (1 successo 3-1 per Modena).

Precedenti nei Play Off: 3 precedenti nei Play Off Scudetto, nei Quarti di Finale 2018/19 (1 successo Modena), nei Quarti di Finale 2017/18 (2 successi Modena).

EX: Elia Bossi a Modena dal 19/12/2011 al 2014, nel 2015-2016 e nel 2017-18, Matteo Piano a Modena dal 2014 al 2017.

A CACCIA DI RECORD
In Carriera: Nimir Abdel-Aziz – 23 punti ai 1000, Klemen Cebulj – 12 attacchi vincenti ai 1500, Trevor Clevenot – 4 muri vincenti ai 100, Matteo Piano – 3 battute vincenti alle 100 (Revivre Axopower Milano); Simone Anzani – 5 battute vincenti alle 100, Denys Kaliberda – 1 attacco vincente ai 1000 e – 3 muri vincenti ai 100, Tine Urnaut – 10 attacchi vincenti ai 2500 (Azimut Leo Shoes Modena).

HANNO DETTO
Andrea Giani (allenatore Revivre Axopower Milano): “Le partite non si cancellano; le sconfitte devono sempre insegnarti qualcosa, così come deve insegnarci qualcosa la sconfitta di gara 1. Non dobbiamo avere la presunzione di dire “adesso battiamo Modena”. Dobbiamo essere pronti a usare le nostre armi con la nostra qualità, giocando tutti i set punto a punto. Una dinamica che in gara 1, ad eccezione del terzo set, non abbiamo mai fatto. Abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione che i match dei Play Off sono diversi dalla Regular Season. Anche se abbiamo giocato con qualità gli scontri diretti in Campionato, le partite dei Play Off hanno sempre una storia a sé. Sabato sarà decisiva, anche se per noi non cambia niente: ci attende un match da dentro fuori, consapevoli che abbiamo le qualità per vincere gara 2. Modena ci concederà delle opportunità, noi dobbiamo essere bravi ad andare a prendercele e a sfruttarle”.

Salvatore Rossini (Azimut Leo Shoes Modena): “Dobbiamo rimanere con i piedi per terra, nelle ultime settimane abbiamo ritrovato due belle vittorie con due squadre molto forti, ma la nostra vera conquista è stata ritrovarci tutti durante la settimana e riniziare ad allenarci a ranghi completi. Questo ci ha dato molta fiducia ma anche buon umore. Abbiamo ritrovato il gioco che abbiamo cercato tanto e che sapevamo avere nelle nostre corde, anche se questo non vuol dire poterlo esprimere ad ogni partita. Sapevamo che lavorando duro saremmo tornati a giocare bene, e siamo rimasti sereni e concentrati nonostante le supposizioni di qualcuno nell’ambiente che diceva che le cose dentro lo spogliatoio non andavano. Gara 2? Mi aspetto una battaglia. Si ricomincerà da zero, sarà una partita completamente nuova dove non conterà aver vinto qui 3-0. Sappiamo che Milano ci farà soffrire, ma sappiamo anche che vogliamo andare li per vincere”.

Sostieni Volleyball.it