Superlega: Modena da Oscar. 3-0 a Milano, Bednorz MVP nonostante i rumors di mercato russi

Brutta serata di Abdel Aziz e Petric. Per l'Allianz inizia il ritorno dopo le sfide alle big

7. DI RITORNO
LEO SHOES MODENA – ALLIANZ MILANO 3-0 (27-25, 25-14, 25-19)
Leo Shoes Modena: Christenson 6, Anderson 14, Holt 11, Zaytsev 8, Bednorz 15, Mazzone 5, Iannelli (L), Estrada Mazorra 1, Salsi 0, Rossini (L). N.E. Sanguinetti, Kaliberda, Bossi, Pinali. All. Giani.
Allianz Milano: Sbertoli 1, Clevenot 14, Kozamernik 3, Abdel-Aziz 15, Petric 6, Alletti 2, Gironi (L), Pesaresi (L), Basic 3, Weber 0, Hoffer (L), Izzo 0, Okolic 0. N.E. All. Piazza.
ARBITRI: Cesare, Florian.
NOTE – durata set: 31′, 25′, 24′; tot: 80′.

MODENA – Dura un set la sfida tra Modena e Milano, terza e quinta di Superlega, con i padroni di casa che rimarcano il buon momento e Milano che invece accusa la terza sconfitta consecutiva nelle ultime tre gare, giocate con le grandi Perugia, Trento e ora Modena. Per l’Allianz da domenica riparte il campionato, Modena da Oscar lancia un messaggio a Perugia e Lube.

LA CHIAVE – La vittoria di Modena passa anche da una Milano con un Abdel Aziz che per i primi due set viaggia al 29% (39% alla fine) e anche dalla voglia di recuperare lo svantaggio del primo set da -3, che poteva anche essere -5 ma non è stato per la voglia dei gialloblù di non cedere. La Modena del dopo stop di gennaio è diventata una macchina da guerra. Il rinnovo di Christenson e il figlio di Anderson hanno portato nuovo entusiasmo.

PIU’ E MENO – Modena vince in attacco e a muro, Quest’oggi non è la battuta a fare la differenza come invece accaduto mercoledì. Bednorz MVP (65% in attatcco) dimostra che si può giocare a mille anche se è quasi certa la sua firma per un’altra squadra (Kazan). Modena attacca al 60%, Milano al 40%, 9 a 4 i muri, Milano fa 5 ace Modena 4, in equilibrio la ricezione perfetta, Modena eccelle in quella positiva (49% a 33%). Milano chiude con il solo Clevenot, tra i martelli, sopra il 50% in attacco. Il 27% di Petric non aiuta. Modena bene Anderson, Bednorz e i centrali questi ultimi oltre il 70%. Holt ci mette anche 5 muri.

SESTETTI – Squadre con i sestetti annunciati.  Modena con Christenson in regia, Zaytsev opposto,  Mazzone e Holt al centro, Bednorz e Anderson schiacciatori, Rossini libero. Milano con Sbertoli in regia, Nimir opposto, Clevenot e Petric in posto 4, Alletti e Kozamernik al centro, Pesaresi libero.

LA GARA – Pipe di Petric per il 2-3, con l’ace di Nimir per il +2 Milano (4-6). Alletti trova il muro vincente su Anderson per il 9-12, con Clevenot trova un preziosissimo mani out per il 13-16. Poteva essere 13-18 ma recupera Modena con il primo tempo di Mazzone per il 15-16, con il 17 pari che arriva con Anderson. Milano torna sul +2 con il muro di Alletti su Zaytsev (17-19), ma la nuova parità arriva con il muro di Holt su Nimir (19-19). Vantaggio Modena a muro (21-20), ma Alletti consente a Milano di rimettere il muso davanti (21-22). Zaytsev colpisce per il 24 pari, con l’invasione di Nimir che porta Modena sul 25-24. La chiude Zaytsev per il 27-25.

Modena vola sul 4-1 con la pipe di Anderson, con il +4 che arriva sulla pipe di Bednorz. Milano va in crisi sul muro di Holt su Kozamernik (10-5), con Clevenot che ci prova dai 9 metri per l’ace del 12-8. Sullo smash di Bednorz arriva il secondo time out di Piazza per provare a scuotere i suoi (14-8). Black out Milano con il 17-8 per Modena, con Basic che trova il muro del 18-10. Il 19-12 arriva sulla pipe di Clevenot, ma i padroni di casa allungano ancora con Anderson per il 22-13. Estrada chiude per il 25-14.

Ace di Nimir per lo 0-2, ma Modena trova lo sprint per il 7-5 con Anderson. Out l’attacco di Clevenot per il 9-5 di Modena, con l’ace di Basic per il 9-7. Muro Modena per il 14-10, con l’ace di Sbertoli per il 16-14. Altro muro Modena per il 19-14, con Nimir che trova il colpo del 21-16. La chiude Bednorz per il 25-19.

Sostieni Volleyball.it