Superlega: Modena, senza Anderson, non fa sconti a Cisterna

5. DI RITORNO 
TOP VOLLEY CISTERNA – LEO SHOES MODENA 1-3 (23-25, 28-26, 13-25, 20-25)
Top Volley Cisterna: Sottile 0, Van Garderen 17, Szwarc 7, Patry 15, Palacios 1, Rossi 6, Rondoni (L), Cavaccini (L), Karlitzek 11, Peslac 1, Onwuelo 0, Elia 0. N.E. Rossato. All. Tubertini.
Leo Shoes Modena: Christenson 4, Kaliberda 13, Holt 10, Zaytsev 23, Bednorz 18, Mazzone 9, Iannelli (L), Rossini (L), Estrada Mazorra 0. N.E. Bossi, Truocchio, Lusetti, Pinali, Rinaldi. All. Giani.
ARBITRI: Santi, Tanasi.
NOTE – durata set: 29′, 34′, 26′, 28′; tot: 117′.

CISTERNA – La Leo Shoes Modena non fa regali e, anche senza il ne papà Anderson, volato a Indianapolis per la nascita del primogenito Michael James, va a vincere 3-1 a Cisterna al termine di un match durato due ore che ha deliziato il pubblico che ha affollato il palazzetto dello sport di Cisterna di Latina. Con 23 punti e il 61% in attacco Ivan Zaytsev (eletto MVP a fine match) è stato il miglior realizzatore della partita, in casa Top Volley l’olandese Maarten Van Garderen ha messo a referto 17 punti (61%) e seguito da Karlitzek (14) e dai due centrali Szwarc (14) e Rossi (13). 

SESTETTI – La Leo Shoes Modena si è presentata a Cisterna senza Matt Anderson che è diventato papà mentre in casa Top Volley tutti disponibili per Tubertini che ha recuperato anche Cavaccini. In avvio di partita i pontini scendono in campo con Sottile in palleggio in diagonale con Patry, Van Garderen e Palacios di banda, al centro Szwarc e Rossi con Cavaccini libero.

LE PARTITE – Nel primo set la Top Volley Cisterna combatte per mezz’ora ma non riesce a riacciuffare Modena che la spunta 23-25. In campo la formazione pontina tiene testa ai modenesi nell’avvio (9-9) poi la sfida è a strappi con Modena che, dal vantaggio Top (10-9) si prende un primo break (12-17) ma Van Garderen spinge e i pontini recuperano fino al 18-19 con Giani che deve chiamare il time-out per arginare Patry (sei punti nel primo set) poi sul 19-22 è Tubertini a dover spezzare il gioco. Il finale è intenso con Karlitzek che va al servizio (22-23), ma Modena tiene (23-24), la Top ne annulla uno ma non può nulla contro Zaytsev che la chiude.

Dopo aver lottato nel primo parziale la Top Volley strappa letteralmente dalle mani il secondo set a Modena, un 28-26 ottenuto di prepotenza dopo un gioco altalenante che sul 26-26 ha vissuto il suo epilogo con Karlitzek che ha stampato Zaytsev (27-26) e, dopo aver annullato due set point a Modena è stato Van Garderen a chiudere il conto con l’ace del 28-26. In precedenza la Top Volley era stata avanti 17-21 ma un lungo turno in battuta di Bednorz ha portato Modena a impattare sul 22-22. Zaytsev sempre in gran vena (sette punti nel secondo set che si aggiungono ai dieci del primo) mentre in casa Top è Van Garderen a dare la scossa. 

Nel terzo set Karlitzek resta in campo di banda insieme a Van Garderen, per il resto la Top Volley gioca così come aveva iniziato. Le cose non vanno bene perché Modena riprende a martellare con la battuta mandando in difficoltà la ricezione pontina (33%) e il set si chiude 13-25 con Bednorz determinante con l’86% in attacco e seti punti. Sul 13-19 Tubertini prova a dare la scossa ma le cose non migliorano: sul 13-21 il coach getta nella mischia anche Peslac e Palacios ma il set è indirizzato e finisce 13-25 con Modena più incisiva anche a muro (quattro quelli vincenti con moltissime palle toccate e ricostruite).

Nel quarto spicchio di gara la Top Volley combatte per 28 minuti ma alla fine deve cedere a Modena che s’impone 20-25 al termine di un set ricco di capovolgimenti di fronte: decisivo lo strappo di Zaytsev e compagni che passano dal 18-20 al 18-23, un break di tre punti che poi viene interrotto da Van Garderen che risponde con due punti in sequenza (20-23) ma poi sbaglia la battuta e regala il 20-24 a Modena che archivia 20-25.

HANNO DETTO

Maarten Van Garderen (Top Volley Cisterna): “Anche in questa partita abbiamo giocato a buon livello, come spesso facciamo, ma purtroppo dopo l’1-1 non siamo riusciti a dare continuità durante tutto il match. Nello specifico siamo stati in difficoltà nel terzo set e lo loro hanno approfittato”.

Lorenzo Tubertini (coach Top Volley Cisterna): “I nostri avversari hanno fatto una grande partita perché II abbiamo giocato una fase break molto aggressiva non gli abbiamo permesso di giocare al centro ma sono stati costretti a sfruttare i laterali. Per noi nel terzo set non è stato semplice giocare ai livelli del secondo. Nel quarto abbiamo rischiato di finire 23-23 i ragazzi hanno lottato e ci hanno provato. Le partite alla nostra portata ci sono”.

Micah Christenson (Leo Shoes Modena): “Siamo soddisfatti perché abbiamo vinto una partita importante per noi, è stata una vittoria complicata perché la Top Volley Cisterna con i battitori e i sistemi di gioco che hanno dimostrato di avere possono rimanere in partita. Siamo stati forti in battuta e ora ci aspettano le partite più complicate della stagione”. 

Ivan Zaytsev (Leo Shoes Modena): “Anche in questo match abbiamo dimostrato che stiamo spingendo tantissimo e le cose ci stanno andando bene. Sappiamo cosa ci aspetta ora ci prepariamo per l’impegno della Coppa Italia”.

Sostieni Volleyball.it