Superlega: Padova supera Latina e incassa il 7° posto

KIOENE PADOVA – TOP VOLLEY LATINA 3-0 (25-21; 26-24; 25-23)

PADOVA – Ultima di Regular Season alla Kioene Arena, dove i padroni di casa, in cerca del 7° posto in classifica, ospitano la Top Volley Latina. Padova gioca con i favori del pronostico e conoscendo già il risultato di Monza, che avendo perso sabato contro Trento, resta ferma a quota 39 punti (+2 punti sui veneti, prima del match) con la società del presidente Cremonese, che va quindi a caccia di 3 punti per il sorpasso ed un migliore abbinamento nei playoff, che la vedrebbe affrontare proprio l’Itas Trentino di Mosna. I ragazzi di coach Baldovin, a parte qualche breve momento di disattenzione, sono concreti e si prendono la vittoria ed i 3 punti necessari alla conquista del 7° posto in classifica. Appuntamento con i playoff che cominciano il 31 Marzo a Trento con i quarti di Finale, si torna invece alla Kioene Arena domenica 7 Aprile per gara 2.

I PIU’ E I MENO – I numeri parlano di un sostanziale equilibrio fatto salda la ricezione dove primeggiano i padroni di casa (62% di positiva per i veneti, 47% per gli ospiti) ed il muro dove Latina ne segna 8, contro i 5 della Kioene. In attacco Padova registra un 49% di efficacia, mentre la Top Volley si ferma a 44%. Dai 9 metri, entrambe le squadre sbagliano per 13 volte, ma Padova registra un ace in più degli ospiti: 4 a 3. Top scorer e MVP finale è Louati, con 15 punti, il 60% in attacco, un muro e due ace.

COSA VI SIETE PERSI – A precedere la sfida ufficiale, è andata in scena un altro classico: la partita tra i Soci della Pallavolo Padova e la Stampa, che ha visto trionfare per la prima volta la stampa, suscitando goliardici battibecco tra le due parti anche durante la partita di cartello ogni volta che veniva ricordato il risultato dallo speaker. A dirigere la partita, come ogni volta, il DS Stefano Santuz.

SESTETTI IN CAMPO – La Kioene Padova scende in campo con Travica e Torres, i centrali Volpato e Polo, gli schiacciatori Louati e Barnes (al posto di Cirovic), ed il libero Danani.
Tubertini risponde con Sottile al palleggio e Gavenda in diagonale come opposo, Rossi e Gitto al centro, Parodi e Palacios di banda, Santucci libero.

CRONACA – L’inizio di partita è un punto a punto in cui a contendersi le attenzioni sono Gavenda e Louati, il francese poi continua e dà il primo break di vantaggio ai suoi (9-7). La Top Volley non demorde e impatta a quota 12 con Parodi, ma con Travica al servizio la Kioene allunga di nuovo 17-14. Latina ci prova ancora, ma i cambi di Tubertini sembrano distrarre di più i giocatori pontini che non i padroni di casa, che infatti hanno la meglio sugli ospiti grazie agli errori avversari in chiusura di set, su tutti le due veloci sparate out da Rossi.
Nella seconda frazione Latina riparte con Ziga Stern e Barone, per Parodi e Gitto, cercando a mettere avanti la testa. Torres e Louati non si lasciano intimidire e conducono Padova al 9-5, poi la Top Volley si riporta pian piano a ridosso con Stern (12-11). La Kioene riesce più volte a distanziare gli avversari, fino a quando non inizia a sbagliare troppo, regalando il vantaggio ai pontini: 18-19. Le difese di Barnes danno la carica ai padovani, che con il muro di Travica si riportano avanti, tengono la testa avanti con Louati e Polo e ringraziano Sottile per la doppia che regala il parziale ai veneti.
Terzo set in cui la Kioene riesce a doppiare gli ospiti già sul 6-3, ma Latina non demorde e si riavvicina con Stern e poi sorpassa grazie agli errori in attacco dei veneti. Anche Padova, però, risponde con un break di 3-0 e si riporta avanti 12-10, poi pian piano allunga ancora fino al 19-15 di Louati. Ngapeth tiene in gara la Top Volley, ma Barnes e Louati mantengono i nervi saldi e le redini del gioco, con il francese che guadagna il primo match ball, anche se poi è Gitto a regalare la vittoria ai padroni di casa mandando in rete l’ultimo servizio.

Sostieni Volleyball.it