Superlega: Perugia incassa l’8. vittoria e scala la classifica

320

10ª Giornata
Sir Safety Conad Perugia – Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 3-0 (25-21, 25-22, 25-13)
Sir Safety Conad Perugia: Giannelli 1, Anderson 6, Russo 5, Rychlicki 10, Leon Venero 13, Solé 8, Piccinelli (L), Travica 1, Colaci (L), Ter Horst 2, Plotnytskyi 6, Ricci 2. N.E. Dardzans, Mengozzi. All. Grbic.
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Saitta, Resende Gualberto 3, Borges Almeida Silva 9, Basic 6, Gargiulo 4, Correia De Souza 0, Condorelli (L), Bisi, Rizzo (L), Nicotra 6, Partenio, Candellaro. N.E. Laurendi. All. Baldovin.
ARBITRI: Caretti, Frapiccini.
NOTE – durata set: 31′, 31′, 24′; tot: 86′.

PERUGIA – Pronostico rispettato al PalaBarton dove la Sir Safety Conad Perugia supera in tre set la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia nell’anticipo domenicale della decima di andata di Superlega.
Successo rotondo per gli uomini di Grbic che continuano la loro scalata al vertice della classifica.
Partita sempre in controllo per i padroni di casa, spinti dal sostegno dei duemila saliti a Pian di Massiano, con l’eccezione del finale di secondo set quando Vibo arriva fino al -2 (23-21) per poi cedere 25-22.
Nikola Grbic, coach di Perugia, ha utilizzato tutta la rosa a sua disposizione, ottenendo risposte importanti anche dai giocatori meno impiegati che hanno saputo mantenere alto il livello generale della squadra.

CHE NUMERI –
I numeri del match mettono la firma al risultato finale con Perugia migliore in tutti i fondamentali: al servizio (5 ace contro 1), in ricezione (57% di positiva contro 36%), in attacco (49% di efficacia contro 31%) ed a muro (11 vincenti contro 1).
Mvp un ottimo Kamil Rychlicki. L’opposto lussemburghese gioca una gara concreta e chiude con 10 punti con 2 ace e 2 muri. Doppia cifra in casa bianconera anche per Leon (13 punti), a tabellino praticamente tutti i bianconeri entrati durante la sfida.

IL MATCH – C’ è Russo nei sette di partenza di Grbic. Subito due, attacco e muro, proprio di Russo (2-0). Out Flavio (4-1). Solè mantiene le distanze (7-4). Doppietta di Basic e Vibo accorcia (7-6). Out Douglas, Perugia torna a +3 (10-7). Break dei padroni di casa con Anderson protagonista (12-7). Pallonetto vincente di Leon che si porta a +7 (16-9). Doppio cambio in casa Sir con gli ingressi di Travica e Ter Horst. Bene Vibo in difesa con Basic che chiude, poi ace di Mauricio Borges (17-13). Ter Horst va a segno da posto due (19-14). Pipe di Anderson (22-17). Il neo entrato Nicotra porta i suoi a -3 (23-20). Solè porta i suoi al set point (24-20). L’errore al servizio di Basic manda le squadre al cambio di campo (25-21).
Equilibrio in avvio di secondo set con Solè a segno per il 3-3. Invasione aerea di Giannelli, break Vibo (3-5). Perugia commette qualche errore di troppo dai nove metri e non riesce a ricucire (6-8). L’aggancio arriva con il muro di Rychlicki (8-8). Sorpasso bianconero ancora con il lussemburghese, stavolta in contrattacco (10-9). Manca l’ace e lo firma Rychlicki, poi muro di Solè, poi ancora Rychlicki dalla seconda linea (15-10). Basic accorcia (15-12). Tornano sotto gli ospiti con il muro di Gargiulo (16-14). Out Basic, Perugia riparte (18-14). Muro vincente di Leon (21-16). Dentro Plotnytskyi per Anderson. Gargiulo tiene in pista Vibo (23-21). Out Mauricio Borges, set point Perugia (24-21). Fuori il servizio del brasiliano, i bianconeri raddoppiano (25-22).
Plotnytskyi e l’ace di Solè portano Perugia a +3 all’inizio del terzo set (6-4). In campo c’è Ricci per Russo e mette subito il muro vincente il centrale ravennate, imitato nello scambio successivo da Plotnytskyi (8-4). Dentro Piccinelli per Colaci. Ace di Plotnytskyi (11-6). Leon scuote il PalaBarton da posto quattro, poi ace di Rychlicki (14-8). Muro vincente di Plotnytskyi (16-9). Rychlicki chiude dalla seconda linea (19-11). Arriva l’ace di Travica (22-11). Doppio muro di Plotnytskyi, match point Perugia (24-11). Chiude Rychlicki (25-13).

HANNO DETTO
Kamil Rychlicki
(Sir Safety Conad Perugia): “Adesso giochiamo ogni tre giorni, è importante in questo periodo tenere un livello buono di gioco, lo stiamo facendo e questa vittoria dimostra che siamo sulla strada giusta. Stasera la fase di muro-difesa ha funzionato bene, poi quando abbiamo messo più pressione in battuta sbagliando meno la partita ha preso la strada giusta per noi”.

Sostieni Volleyball.it