4. GIORNATA DI RITORNO
TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA – GAS SALES PIACENZA 0-3 (22-25 19-25 21-25)
la classifica
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia: Baranowicz 1, Defalco 7, Chinenyeze 6, Drame Neto 8, Carle 3, Mengozzi 2, Sardanelli (L), Rizzo (L), Vitelli 3, Hirsch 5, Marsili 0, Ngapeth 10. N.E. Pierotti. All. Cichello.
Gas Sales Piacenza: Cavanna 1, Berger 3, Krsmanovic 7, Nelli 13, Kooy 20, Stankovic 6, Fanuli (L), Pistolesi 0, Scanferla (L), Fei 1, Paris 0. N.E. Yudin, Tondo, Botto. All. Gardini.
ARBITRI: Florian, Curto.
NOTE – durata set: 28′, 31′, 26′; tot: 85′.

REGGIO CALABRIA – La Gas Sales Piacenza vince a Reggio Calabria contro la Tonno Callipo Vibo Valentia.

Per i calabresi poco servizio, un solo giocatore in doppia cifra, Swan Ngapeth con 10 punti. “Non siamo una squadra esperta, dobbiamo vivere di entusiasmo e oggi non l’abbiamo fatto per nulla. Dobbiamo azzerare per andare a Sora al meglio, gara per noi fondamentale” dice Baranowicz, regista dei calabresi

In casa Gas Sales, buon avvio di girone di ritorno, squadra pienamente in corsa per i play off, spiccano i 20 punti di Dick Kooy e i 13 di Gabriele Nelli

Sfuma così la grande occasione per i giallorossi di poter mettere in cascina punti importanti per smuovere la classifica, dove restano inchiodati al terzultimo posto, in attesa dei risultati di domenica. Sulla scia del successo pieno ottenuto nel precedente turno su Verona, invece gli emiliani rientrano dalla trasferta calabrese con il bottino pieno, allontanandosi ulteriormente dalla zona rossa della graduatoria.

Poco pubblico presente – 332 spetattori – nonostante l’iniziativa promozionale dell’ingresso unico a 2 €.

La partita
Combattuto il primo set, con le due squadre che viaggiano punto a punto fino al 20-23, con Vibo che sembra poter dire la sua per la vittoria. Piacenza però diventa più lucida nelle battute finali chiudendo a proprio favore il gioco nonostante la Callipo arrivi ad un punto (22-23) dagli avversari. Il secondo parziale registra una partenza sprint degli ospiti (7-1) che mettono sovente in difficoltà i padroni di casa. Incapaci di rientrare nel set, decretano il successo della formazione di Gardini abile a non farsi raggiungere. Stessa musica nel terzo parziale in cui la formazione di Cichello subisce troppo il gap nella correlazione muro-difesa, fino però al recupero (19-20) che sembrava riaprire le speranze per i tifosi giallorossi. Gli emiliani tuttavia facevano valere il maggiore spessore tecnico allungando in modo vittorioso con il punto vincente di Cavanna (21-25). Positiva nei padroni di casa la prestazione di Ngapeth l’unico dei suoi in doppia cifra (10 punti). Sull’altro fronte di rilievo i 20 punti dell’MVP Kooy.

HANNO DETTO

Juan Manuel Cichello (allenatore Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia): “Sicuramente Piacenza ha giocato bene ma noi abbiamo una grande responsabilità per come è andata. Non abbiamo disputato una buona partita e di questo mi sento di dover chiedere scusa alla società e ai tifosi. In campo abbiamo lottato poco. Ci sta perdere, ma non mi è piaciuto come abbiamo perso. Mi aspettavo di più nel gioco di squadra che invece è mancato. Abbiamo fatto cadere due o tre palloni a terra e non c’è stata la giusta copertura da parte nostra”.

Andrea Gardini (Allenatore Gas Sales Piacenza): “Mi aspetto che continueremo a fare piccoli passi in avanti soprattutto come collettivo che come individualità. Stasera il gruppo ha lavorato bene e i risultati sono arrivati risolvendo i problemi a livello di squadra e ciò ha messo in difficoltà Vibo. Loro sono stati bravi a rientrare nel terzo set mettendolo in discussione, però noi ci siamo riorganizzati chiudendo set e partita. Abbiamo fatto un buon lavoro in battuta limitando le loro opportunità in attacco, organizzando bene il muro su alcune palle scontate e gestendo poi il vantaggio, anche se non alla perfezione perché ci siamo rilassati un po’. Questo è il problema della nostra squadra da inizio stagione. Ancora è troppo presto per fare dei calcoli ma non avendo obiettivi precisi continueremo a lavorare per crescere ulteriormente”.