Superlega: Piacenza vince 3-1 su Ravenna. Si infortuna Grozer, debutta l’iraniano Mousavi. Gallery

1083

1 GIORNATA DI RITORNO
Gas Sales Bluenergy Piacenza – Consar Ravenna 3-1 (19-25, 25-21, 25-21, 25-22)
Gas Sales Bluenergy Piacenza: Baranowicz 2, Baranowicz 2, Clevenot 4, Polo 10, Grozer 14, Russell 19, Candellaro 4, Fanuli (L), Scanferla (L), Izzo 1, Antonov 3, Tondo 0, Botto 7, Mousavi 7. N.E. All. Bernardi.
Consar Ravenna: Redwitz 0, Recine 15, Grozdanov 13, Pinali 13, Loeppky 10, Mengozzi 6, Giuliani (L), Batak 0, Kovacic (L), Arasomwan 3, Zonca 2, Pirazzoli 0, Koppers 4. N.E. Stefani. All. Bonitta.
ARBITRI: Goitre, Piana.
NOTE – durata set: 28′, 33′, 36′, 32′; tot: 129′.

Foto Daniela Tarantini

PIACENZA – Vittoria tutta in salita per la Gas Sales Piacenza che incassa tre punti nel derby emiliano romagnolo contro la Consar Ravenna ma non può sorridere per l’infortunio accusato nel terzo set dall’opposto tedesco George Grozer. Sul 7-10 Baranowicz alza in posto 2 ma la palla cade a terra, lo schiacciatore a cui era indirizzato l’MVA200 non c’è. E’ a terra, caviglia destra tra le mani, per lui si parla di distorsione (il video dell’infortunio). 

Ravenna, dopo aver vinto il primo set, si scioglie proprio quando esce l’opposto dei piacentini.  La reazione nervosa  della Gas Sales prende il sopravvento sulla condizione dei romagnoli che viene meno dopo il lungo stop per il covid19 che ha colpito la squadra.
I biancorossi volano così a 18 punti in classifica mentre i romagnoli restano fermi a 6 punti

Tra le fila biancorosse implacabile come sempre Russell, eletto Mvp dai giornalisti e autore di 19 punti. Menzione particolare per Botto subentrato a Grozer e bravo mettere a terra palloni decisi. Bene Polo con 11 punti e il 71% in attacco e Mousavi al suo esordio in SuperLega con 3 muri e l’80% in attacco.

SESTETTI – Per questa sfida coach Bernardi schiera il sestetto formato dalla diagonale Baranowicz-Grozer, Polo e Candellaro al centro, Russell e Clevenot di banda, Scanferla libero. Bonitta punta su Redwitz in regia, Pinali opposto, Recine e Loeppky in posto 4, Mengozzi e Grozdanov centrali, Kovacic libero. 

LA PARTITA – Primo set che vede Piacenza costretta a rincorrere fin dalle battute iniziali: gli ospiti infatti trovano subito un vantaggio di tre punti e mantengono a distanza i padroni di casa. I biancorossi faticano a contrastare gli attacchi dei romagnoli con un Recine decisamente in palla; coach Bernardi prova a cambiare qualcosa ma è la Consar Ravenna a conquistare il primo set (19-25).

Seconda frazione di gioco che si apre con una Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza decisamente più in palla: due attacchi vincenti di Grozer portano i biancorossi sul 4-1. I piacentini sono bravi poi ad allungare ancora costringendo coach Bonitta a chiamare time out. I padroni di casa sono più incisivi: Grozer è immarcabile e con Russell Piacenza porta la serie in parità (25-21).

Al cambio campo meglio la Consar Ravenna che approfitta di qualche disattenzione dei biancorossi e prova a scappare via. Dentro Antonov per capitan Clevenot e Botto per Grozer costretto ad abbandonare il taraflex per un problema fisico (7-10). Piacenza non accusa però il colpo ed è brava a rifarsi sotto. Bernardi manda in campo anche Mousavi per Candellaro. I biancorossi continuano a spingere e allungano, trascinati da un Polo scatenato (22-16). Il diagonale vincente di Russell chiude il set in favore di Piacenza (25-21).

Inizia bene Piacenza il quarto parziale: Botto mette a terra palloni pesanti e porta i biancorossi a +4 (9-5). Ravenna fatica a tenere gli attacchi dei piacentini, mentre i padroni di casa tengono bene il ritmo e concretizzano le occasioni. Polo firma il punto decisivo che regala la vittoria alla Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza (25-22).

HANNO DETTO 
Iacopo Botto (Piacenza): “Ultimamente è un po’ una costante quella di iniziare i match a rilento. Oggi siamo stati bravi a reagire, anche chi è entrato dalla panchina ha dato una mano ai compagni in campo. L’importante era riuscire a portare a casa i tre punti e siamo contenti di averlo fatto”.
Marco Bonitta (Ravenna): “Il ritmo che serve per vincere le partite l’abbiamo tenuto per un set e mezzo, dopo abbiamo cercato di ovviare con qualche cambio. Eravamo pronti, loro sono stati molto bravi come squadra a non sfilacciarsi dopo l’infortunio di Grozer e a trovare subito qualche punto importante. Io sono contento della prestazione dei mei; abbiamo fatto il massimo. Piacenza ci ha lasciato un discreto spazio all’inizio e noi abbiamo disputato davvero un bel set, ma la vittoria di Piacenza non è stata in discussione”.

 

Sostieni Volleyball.it