Superlega: Pillole 18ª. Taranto d’attacco, Verona contro il mal di trasferta, nuovo tie break in vista?

I pugliesi viaggiano al 52% di media nelle ultime tre gare, i veneti hanno conquistato solo 3 set lontano dalle mura amiche. Negli ultime tre precedenti e in 5 delle ultime 6 sfide disputate dalle due squadre si è ricorsi al 5° set

432

MODENA – Numeri e curiosità in pillole sull’unica gara di Superlega in programma oggi e valida per il 18° turno.

Gioiella Prisma TARANTO – VERONA Volley

  • Le ultime due gare disputate da Taranto (Monza e Milano) e tre delle ultime quattro di Verona (Monza, Piacenza e Trento) sono finite al tie break. Anche gli ultimi tre precedenti, compresa la gara d’andata, sono stati risolti tutti al 5° set e tutti in favore di Verona.
  • Il primo ace che verrà messo a segno questa sera sarà il 100° nella storia della sfida in Serie A1/Superlega. 99 quelli realizzati finora, 59 da Verona e 40 da Taranto.
  • I pugliesi sono reduci dalla miglior gara in attacco della propria stagione: 54,5% il dato al termine della sfida persa al tie break con Monza. Nelle ultime tre gare l’attacco di Taranto ha mantenuto una media del 52% a fronte del 43% delle precedenti 10.
  • Nella sfida di novembre tanto Giulio Sabbi quanto Aimone Alletti hanno messo a referto la gara più prolifica del loro campionato. Furono infatti 31 i punti per l’opposto, 12 per il centrale.
  • Verona è la squadra che ha conquistato meno set in trasferta in questa Superlega (3). Nelle 7 gare disputate lontano dall’AGSM Forum, infatti, gli scaligeri si sono aggiudicati solo due parziali in casa di Monza e uno in casa di Milano.
  • Nella sfida d’andata Raphael ha conquistato il suo primo e finora unico riconoscimento di MVP della stagione, nonché il primo in assoluto con la maglia di Verona.
  • Contestualmente furono ben 10 gli attacchi vincenti per Jonas Aguenier, a tutt’oggi il miglior dato della stagione del francese. 

Sostieni Volleyball.it