Superlega: Finale Gara5. Per De Giorgi e Bernardi spareggio dai dolci ricordi, Perugia come la Sisley o Lube come Piacenza?

I due allenatori hanno già uno scudetto ciascuno conquistato in entrambi i casi in una decisiva Gara 5. Gli umbri potrebbero essere la prima squadra a riconfermarsi campione dal 2004/05, i marchigiani i primi a vincere una gara 5 in trasferta dall’impresa degli emiliani del 2008/09. Colaci talismano di Gara5, Juantorena almeno una volta MVP in tutte e tre le serie di finale scudetto dell'ultimo triennio.

MODENA – Numeri e curiosità in pillole in vista della decisiva Gara 5 di finale scudetto in programma questa sera al Pala Barton.

  • In Gara 4 le due squadre hanno commesso lo stesso numero di errori (23), prima volta nei 7 precedenti stagionali.
  • Tanto Ferdinando De Giorgi quanto Lorenzo Bernardi puntano a vincere il secondo scudetto da allenatore, nuovamente in una Gara 5. L’allenatore della Lube trionfò nel 2005/06 contro Treviso, quello di Perugia nello scorso campionato.
  • Da quando la Sisley Treviso trionfò nella stagione 2004/05 dopo essere stata campione anche nel 2002/03 e 2003/04, nessun’altra squadra è mai stata capace di confermarsi per due anni consecutivi. Perugia potrebbe quindi eguagliare i veneti, riuscendo nell’impresa fallita dalla stessa Lube lo scorso anno.
  • Perugia deve ritrovare brillantezza dai 9 metri; i 2 ace messi a segno sabato sera sono il dato più basso di questi playoff. Gli umbri mantengono comunque la media ace/set migliore della loro storia in una post season (1,82 a set).
  • Marko Podrascanin sta vivendo la miglior stagione della carriera in attacco nei playoff: 1 solo errore diretto per lui per un efficienza del 71%.
  • Massimo Colaci è l’unico giocatore delle due rose ad aver già vinto due Gare 5 di finale scudetto, tutte quelle disputate in carriera (2012/13 e 2017/18).
  • A prescindere dal risultato di Gara 5 la Lube è già la squadra che ha sconfitto più volte in stagione Perugia (3). I marchigiani si sono imposti nella finalina di Supercoppa e appunto nelle due Gare di semifinale.
  • La Lube proverà a ripetere l’impresa riuscita a Piacenza nella stagione 2008/09: gli emiliani sono tuttora l’ultima squadra capace di vincere una decisiva Gara 5 in trasferta in una finale scudetto (Trento-Piacenza 2-3). 
  • I marchigiani sono reduci dal 70% in attacco di Gara 4, miglior prestazione in questi playoff.
  • Con gli 8 ace realizzati sabato sera la Lube ha raggiunto quota 76, nuovo record societario in una singola stagione per quanto riguarda in playoff. Stesso discorso per Robertlandy Simon che in virtù dei 4 ace realizzati è salito a 22 in questa post season, superando il suo precedente record di 21 (2012/13).
  • Grazie al riconoscimento di MVP ricevuto in Gara 4 Osmany Juantorena è riuscito ad aggiudicarsi un premio in ognuna delle ultime tre serie di finale scudetto. Fu premiato anche in Gara 2 del 2016/17 e in Gara 4 dello scorso anno. L’italocubano è inoltre reduce dalla prima gara di questi playoff conclusa senza murate subite.
  • Yoandi Leal non ha brillato in attacco al Pala Barton in questa serie di playoff: 33% in Gara 1 e 15% in Gara 4. Il cubano è però reduce dalla prima gara stagionale contro Perugia conclusa senza errori diretti in attacco.

Sostieni Volleyball.it