Superlega: Provvedimenti disciplinari. Lagonegro caldo… Uno spettatore colpisce il primo arbitro. Presidente stop di 21 giorni

Cartellini rosso e giallo Fipav
Cartellini rosso e giallo Fipav

MODENA – I provvedimenti disciplinari delle gare di Campionato di SuperLega e Serie A2 Credem Banca del 17-18 novembre 2018.

A CARICO TESSERATI
SOSPESI
Carlomagno Nicola (Geosat Geovertical Lagonegro) sospensione da ogni attività federale per gg.21, fino tutto il 13/12/2018, perché riconosciuto tra il pubblico rivolgeva ripetute frasi ingiuriose all’indirizzo del direttore di gara, entrando anche nell’area di gioco durante l’incontro e incitando il pubblico ad adottare analogo comportamento (recidiva).

Tortorella Nicola (Geosat Geovertical Lagonegro) sospensione da ogni attività federale per gg.7, fino tutto il 29/11/2018, per aver assunto un comportamento platealmente protestatario nel corso del 3°set, e, al termine dell’incontro, un comportamento irriguardoso nei confronti del 1°arbitro.
 
DIFFIDATI
Insalata Vito (Olimpia Bergamo) per comportamento irrispettoso nei confronti dell’allenatore della squadra avversaria al termine dell’incontro.
 
AMMONITI
Falabella Paolo (Geosat Geovertical Lagonegro)
Zoppellari Francesco (Monini Spoleto)
 
A CARICO SODALIZI
Conad Lamezia: richiamo per assenza del 1°allenatore in panchina.
Tipiesse Cisano Bergamasco: multa di € 100,00 per ritardato arrivo del 2°medico di servizio.
Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania: multa di € 120,00 perché il pubblico locale durante la gara, rivolgeva ripetute frasi offensive all’indirizzo di un atleta della squadra avversaria.
Geosat Geovertical Lagonegro: multa di € 2.000,00 perché i tifosi locali durante l’incontro rivolgevano ripetute frasi ingiuriose all’indirizzo del direttore di gara, disturbando gli atleti avversari nella zona libera con le bandiere; al termine dell’incontro, i suddetti tifosi rendevano necessario l’assistenza del dirigente addetto agli arbitri con altre persone per raggiungere lo spogliatoio; durante tale tragitto uno dei tifosi colpiva il 1°arbitro con un colpo all’addome; l’uscita dall’impianto è stata garantita dalla Forza Pubblica (recidiva). Ulteriore multa di € 60,00 per insufficiente numero addetti al servizio asciugatura e raccattapalle. Altresì multa di € 200,00 per la sanzione disciplinare comminata ai propri dirigenti.

Sostieni Volleyball.it