Superlega: Verona, vittoria che vale doppio. Ravenna sempre più giù. Mozic e c. superano anche Taranto e Vibo.

636

ANTICIPO 10ª GIORNATA
Verona Volley – Consar RCM Ravenna 3-1 (25-16, 25-17, 22-25, 25-20)
Verona Volley: Spirito 8, Asparuhov 12, Aguenier 3, Jensen 19, Mozic 18, Cortesia 6, Donati (L), Nikolic 2, Bonami (L), Wounembaina 1. N.E. Zanotti, Vieira De Oliveira, Magalini, Qafarena. All. Stoytchev.
Consar RCM Ravenna: Biernat 0, Ljaftov 6, Fusaro 1, Klapwijk 22, Vukasinovic 16, Comparoni 4, Pirazzoli (L), Queiroz Franca 1, Goi (L), Dimitrov 1, Erati 5, Ulrich 5, Candeli 0, Orioli 1. N.E. All. Zanini.
ARBITRI: Cesare, Simbari.
NOTE – durata set: 24′, 27′, 30′, 29′; tot: 110′.

VERONA – Il Verona Volley si porta a casa il big match salvezza con Ravenna e si rilancia in classifica con 3 punti che valgono doppio e permettono di agganciare e superare in classifica – con lo stesso numero di gare giocate – Vibo Valentia e Taranto. Ravenna, stagione sempre più buia.

Per Verona Volley una grande prova a muro. 15 i block vincenti per i gialloblù, che conducono un primo set senza patemi, mentre Ravenna cresce gradualmente nel secondo e, col terzo, prova a riaprire la sfida, forte del contributo di Klapwijk (22 punti). Non basta, perché Verona Volley trova un Luca Spirito in gran serata, che non solo amministra con grande freddezza i palloni in attacco, ma si rende protagonista assoluto a muro, mettendone a segno ben sei. Il set più combattuto è il terzo, con Ravenna che parte avanti, e una serie di sorpassi e controsorpassi sugli scambi finali che animano l’Agsm Forum di Verona. I padroni di casa dominano primo e secondo parziale, e soffrono poco anche l’ultimo, decisivo set, con una prova in battuta di grande precisione (solo nove errori).

Spirito MVP

HANNO DETTO
Asparuh Asparuhov (Verona): “Siamo molto contenti di aver vinto e di aver conquistato i tre punti. Potevamo chiuderla prima, sul 3-0, abbiamo cercato di spingere tanto e forse per questo è andata così. Ma siamo contentissimi, ora ci portiamo un po’ più in alto in classifica. Il pubblico? È molto diverso averlo, voglio ringraziare tutti i tifosi che vengono a sostenerci a ogni partita, e anche fuori. Sono molto contento che tante persone ci seguano, e li aspettiamo per la prossima partita”.
Radostin Stoytchev (allenatore Verona): “Oggi era una partita complicata, dovevamo fare i tre punti, e siamo partiti molto bene, con le cose che abbiamo allenato in settimana. Questo mi è piaciuto molto, i ragazzi si ricordavano le indicazioni e le hanno rispettate. Anche il secondo set, a specchio, abbiamo fatto tutto quel che avevamo previsto, ma nel terzo loro sono riusciti ad abbassare il nostro ritmo. Ravenna ci ha lasciati sempre due punti indietro, e quando li abbiamo riagganciati e stavamo per vincere, una imprecisione e tre ace di fila hanno cambiato il parziale. Questo può complicare le cose, con una squadra giovane, ne abbiamo parlato e nel quarto set ci hanno messo l’emozione, mi sono piaciuti perché abbiamo resistito agli assalti di Ravenna, giocando sciolti e facendo i movimenti giusti a muro. Solo il 9% di errori in battuta, che ci ha permesso di murare e giocare, lo stesso in ricezione, con pochi errori alla fine del terzo set. Una buona prova di casa, ora lavoriamo ancora meglio”.
Emanuele Zanini (allenatore Consar RCM Ravenna): “Non è possibile partire sempre sotto di uno o due set e questo più che penalizzante sta diventando frustrante. E nonostante questo siamo stati capaci di stare in partita, di vincere il terzo set, di lottare nel quarto. Non siamo riusciti a mettere in pratica quello che avevamo preparato e allenato in settimana: non è questione di lettura della partita, è proprio che in alcune fasi della gara ci si perde anche davanti a situazioni facili”.

Classifica 
Cucine Lube Civitanova 28 (11)
Sir Safety Conad Perugia 22 (8)
Itas Trentino 22 (10)
Vero Volley Monza 18 (10)
Gas Sales Bluenergy Piacenza 17 (9)
Leo Shoes PerkinElmer Modena 14 (8)
Allianz Milano 12 (8)
Kioene Padova 11 (8)
Top Volley Cisterna 9 (8)
Verona Volley 8 (9)
Gioiella Prisma Taranto 7 (9)
Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 7 (9)
Consar RCM Ravenna 2 (11).

Sostieni Volleyball.it