MODENA – Le parole di Diego Mosna, ieri rieletto alla presidenza di Lega devono far riflettere: “penso ad una SuperLega contingentata, aperta sì alle società di Serie A2 ma a quelle che rispetteranno regole e parametri fissati dal CdA e non solo meritorie di classifica”.

Tra queste chiavi di lettura impiantistica e pubblico e a questo livello sono da due a tre le società nel mirino. I dati di botteghino di questo avvio di stagione hanno infatti visto ben cinque gare con meno di 1000 spettatori (dato da tabellini di Lega, non borderò Siae).

Di certo il calendario non aiuta, ma quando si fa un gran parlare di calendari che per mesi non danno ai club la possibilità di giocare e poi, alla tanto attesa ripresa, la risposta del pubblico è inferiore alle 500 unità viene da chiedersi se il problema sia legato ai calendari, alla mancanza di affetto delle città ai club di volley, alla mancanza di promozione e attenzione societaria verso la promozione al pubblico o altro…

In tutto questo, sicuramente, non può essere considerato un reato se, a fronte di dati forniti dai club, un giornalista locale con anni di esperienza sul campo pubblichi sul proprio giornale locale o in quello nazionale per il quale è corrispondente, un dato più vicino alla realtà. Per sfortuna del club più basso di quello comunicato. 

I flop di pubblico di questo avvio di stagione…

Sora – Padova 881
Sora – Ravenna 814 
Vibo Valentia – Trento 747 (400 sulle cronache locali)
Monza – Ravenna 528
Vivo Valentia – Sora 471 (333 sulle cronace nazionali).