Top Five: Marcello Abbondanza vota le sue cinque stelle del volley mondiale

1233
Marcello Abbondanza

MODENA – Dopo aver pubblicato diversi interventi del portale brasiliano Web Vôlei da oggi apriamo la nostra speciale “TOP FIVE” chiesta ai protagonisti della pallavolo italiana e internazionale.

Marcello Abbondanza, allenatore di respiro internazionale, ex tecnico dello staff azzurro dell’Italia campione del Mondo 2002, 4 titoli nazionali in tre Paesi diversi (Azerbaijan, Turchia e Polonia), nella stagione 2017-18 stabilisce il record di nove finali scudetto consecutive in quattro campionati diversi, serie iniziata nella stagione 2009-10 in Italia. E’ stato CT di Italia Universitaria, Bulgaria e Canada. 

Allena in Turchia, il Türk Hava Yolları Spor Kulübü, club di Istanbul facente parte della polisportiva omonima, di proprietà della compagnia aerea di bandiera della Turchia, la Turkish Airlines.

Questi i suoi cinque nomi…

Mireya Luis – Schiacciatrice cubana, a quindici anni entra in nazionale e un anno dopo vince il primo trofeo internazionale.  Spiccano, in una carriera ricca di successi, i tre ori olimpici consecutivi da Barcellona 1992 a Sydney 2000, passando per Atlanta 1996. Argento al Mondiale 1986, quarta nel 1990, oro nel 1994 e 1998. Ammirata anche in Italia: un anno e mezzo a Bergamo le valgono due scudetti, una Supercoppa italiana e la Coppa dei Campioni 1998-99. E’ stata inserita nel 2004 nella Volleyball Hall of Fame.

Gabriela Perez de Solar – Stella della pallavolo peruviana anni ’80. Ruolo centrale, alle Olimpiadi di Seul del 1988 ha sfiorato l’oro nella finale contro l’Urss (da 2-0 a 2-3), nel 2010 è stata inserita nella Volleyball Hall of Fame. In Italia è arrivata subito dopo i Giochi di Seul per vestire la maglia della Mangiatorella  Reggio Calabria, prima di passare alla Teodora Ravenna e quindi a Matera e Modena. Ha giocato anche a Bergamo e Vicenza, dopo di ché, nel 2004, si ritirò definitivamente dalla pallavolo. Nel 2010 è stata inserita nella Volleyball Hall of Fame.

Eugenia Artomonova – Ex pallavolista russa, schiacciatrice. E’ figlia dell’epopea Uraločka Ekaterinburg. Da qui alla nazionale il passo è breve. Nel ’92 è argento alle Olimpiadi di  Barcellona, nel 1993 è oro europeo, nel 1994 è bronzo Mondiale. 
Tra i tanti podi internazionali tre argenti olimpici (1992, 2000 e 2004), tre bronzi iridati, 4 ori europei. Complessivamente partecipa a 6 edizioni dei giochi Olimpici, l’ultima a Londra 2012. A livello di club vince quattro volte il campionato russo e sempre con la maglia dell’Uraločka vince anche due Champions League. Per una stagione gioca anche in Italia, a Reggio Calabria (Coppa Italia e Supercoppa).  Nel 2018 viene inserita nella Volleyball Hall of Fame.

Kim Yeon-koung – Schiacciatrice coreana, classe 1988, gioca nell’Eczacibasi Istanbul. 6 medaglie ai campionati asiatici (1 argento e 5 bronzi) ha all’attivo scudetti nella natia Corea, Giappone e Turchia. Con il Fenerbahce di Ze Roberto nel 2011/12 ha vinto la Champions League.

Eleonora Lo Bianco – Di Omegna, palleggiatrice, ex pallavolista, campionessa del Mondo 2002, nella rassegna iridata di Germania, due volte vincitrice della Coppa del Mondo, un oro alla Grand Champions Cup, due ori continentali, altre otto medaglie internazionali. Ha giocato in Italia nel Club Italia, Busto Arsizio, Ravenna, Jesi, Bergamo e Casalmaggiore. In Turchia nel Galatasaray e Fenerbahce.  A livello di club ha vinto 2 scudetti con Bergamo, 1 in Turchia. 3 le Champions League con la maglia del club orobico.   Con 475 presenze in maglia azzurra è la sportiva con più presenze nella nazionale italiana di qualsiasi sport, sia al maschile che al femminile. 

* La scelta è libera. Si possono indicare atleti e atlete, senza restrizioni di nazionalità 

* Non esiste un ordine dal primo al quinto posto.

Sostieni Volleyball.it