TRENTO – E’ stato presentato questa pomeriggio, durante una conferenza stampa tenutasi presso il Trentino Volley Point, il nuovo opposto della Trentino Volley Leandro Vissotto Neves. L’atleta brasiliano, giunto a Trento nella tarda serata di ieri, ha così potuto avere il primo contatto con la nuova realtà e con tutti i media locali.

“Sono felice di essere a Trento – ha detto Vissotto rispondendo alle tante domande formulategli dai giornalisti presenti -. Giocare nella squadra che ha vinto lo scudetto è fantastico e ho preso questa decisione appena saputo dell’interesse della Trentino Volley nei miei confronti. Ho seguito poco la lunga trattativa che è andata avanti fra le Società durante questa estate perché la mia decisione l’avevo già presa ed è la migliore: Trentino Volley è infatti una Società molto seria e la città è fra le più vivibili d’Italia. Sono in questo campionato da due anni e fino ad ora in serie A1 ho sempre lottato per la salvezza; da settembre invece potrò puntare allo scudetto e alla Champions e questa per me è una magnifica opportunità. Lo scudetto vinto da Trento lo scorso 7 maggio è stata un’impresa storica, figurarsi cosa potrebbe essere conquistarne un altro e magari arrivare fino in fondo anche in Europa”.

“Cercherò di fare del mio meglio per ripagare la fiducia accordatami dalla Trentino Volley e dal suo allenatore – ha continuato l’opposto originario di San Paolo -; in questa squadra rispetto al passato attaccherò sicuramente meno palloni ma dovrò far crescere la mia costanza di rendimento. Avrò meno responsabilità ma dovrò quindi fare più qualità. Voglio conquistare un posto in nazionale anche grazie al lavoro quotidiano in palestra al PalaTrento. So che Stoytchev è un allenatore che chiede parecchio impegno in allenamento: non posso chiedere di meglio”.

L’opposto brasiliano sarà uno dei dieci giocatori che dalla settimana prossima inizierà a sudare agli ordini di Radostin Stoytchev. Il raduno della squadra campione d’Italia è infatti previsto per lunedì 4 agosto al PalaTrento ad ore 16.30.

Nella foto trabalza il g.m. Beppe Cormio con Vissotto