Tricolore 2×2: Presentato il Campionato Italiano. Cattaneo: “Il beach volley è al centro dei progetti Fipav”

ROMA – Ieri pomeriggio, presso la sede Fipav a Roma, è stata presentata la stagione tricolore del beach volley.

Alla conferenza sono intervenuti il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Giancarlo Giorgetti, il presidente federale Pietro Bruno Cattaneo, il vice presidente Adriano Bilato, il referente per le attività territoriali del beach volley Fabio Galli e l’amministratore unico della Gafler Srl, distributrice del marchio Spalding Giovanni Lanfranco.

Le dichiarazioni dei presenti.

GIANCARLO GIORGETTI: “Sono molto felice di essere qui oggi, questo è un mondo che sento anche mio. Il beach volley è una disciplina che unisce la dimensione agonistica a quella ludica. Auguro a tutti gli atleti di vivere una grande stagione”.

PIETRO BRUNO CATTANEO: “Da almeno due anni abbiamo cominciato a rivitalizzare il campionato italiano e in questo senso l’accordo con la Gazzetta dello Sport e la copertura televisiva sono due segnali importanti. La selezione delle località che ospiteranno le tappe è stata di alto livello, perché volevamo degli impianti degni del Campionato Italiano.       
Sono davvero contento dell’aumento a due cifre che si sta verificando nel settore giovanile, così come lo sono soddisfatto di poter ospitare una tappa del World Tour proprio qui a Roma, dove nel 2021 organizzeremo anche il Campionato del Mondo. Sicuramente metteremo tutto quello che è nelle nostre possibilità per far sì che tutti questi impegni possano avere sia una buona riuscita sia un grande seguito. Ancora una volta voglio confermare che il beach volley è al centro dei progetti Fipav e oggi il nostro obiettivo è creare atleti che possano intraprendere sin dagli inizi la carriera di beacher”.

ADRIANO BILATO: “Il primo obiettivo del settore squadre nazionali è sicuramente la qualificazione olimpica. Il secondo è quello di formare ulteriori coppie che possano raggiungere risultati di livello. Il panorama di oggi ci offre due coppie di spicco nel maschile: Nicolai-Lupo e Ranghieri-Caminati. Nel femminile, invece, abbiamo come formazione di punta Menegatti-Orsi Toth. Ovviamente i risultati di Rio hanno prodotto delle aspettative alte anche per il futuro. Proprio in quest’ottica ci sono diverse coppie giovani che hanno a disposizione dei mezzi importanti e che attraverso il Club Italia possono compiere un percorso di crescita significativo”.

FABIO GALLI: “Il Campionato Italiano inizierà a Milano con la settimana tricolore, ovvero una sette giorni intensa di gare dedicata sia a una tappa dell’assoluto sia ai tornei giovanili. Poi ci sarà Cesenatico, tappa sicuramente illustre del nostro circuito, così come Cagliari che è una città molto legata al beach volley, in particolare con la splendida spiaggia del Poetto. Anche a Palinuro avremo la settimana tricolore e posso assicurare che è davvero una location fantastica. Un’ulteriore novità è rappresentata da Caorle, sede quest’anno delle Finali tricolori dopo le cinque edizioni di Catania, che comunque organizzerà la Coppa Italia. Mi piace ricordare anche Il Campionato Italiano per società in programma a Bibione, l’intenzione è quella di premiare le attività del grande bacino di società che ogni giorno lavora duramente per il beach volley”.

GIOVANNI LANFRANCO: “Mai come oggi siamo contenti di aver riportato Spalding nel beach volley, anche perché è un marchio che è sempre stato legato fin dagli inizi alla disciplina sulla sabbia”.

Dopo i relatori hanno portato il loro saluto Andrea Abodi, presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo partner istituzionale del Campionato Italiano e Alessandro Loiudice, Colonnello dell’Aeronautica Militare, da molti anni al fianco delle squadre nazionali azzurre di beach volley.

La parola è passata poi ai tecnici federali, presenti insieme alle coppie azzurre.

MATTEO VARNIER: “Si erano fatte tante premesse, tanti buoni propositi e sono contento che tutto ciò si stia verificando. Sono molto soddisfatto anche della nuova partnership con Spalding, avendo cominciato a giocare a beach negli anni ’90 questo marchio rappresenta sicuramente qualcosa di speciale.”

TERENZIO FEROLETO: “Mi unisco alle parole di Matteo Varnier, credo che la Federazione stia operando nel migliore dei modi per la crescita di questa disciplina. La cosa che maggiormente mi rende felice è che ormai il Campionato Italiano sia diventato un evento a cui aspirano i giovani ragazzi: un segnale che tutto il movimento è sulla strada giusta.”

GIANLUCA CASADEI: “Oltre alle parole spese fin ora, ci tengo a ringraziare la Federazione per il lavoro svolto nel settore giovanile. I numerosi campionati presenti danno l’opportunità ai ragazzi più giovani di competere per un obiettivo importante, fornendo loro i giusti strumenti per la crescita agonistica di cui hanno bisogno.”

FABRIZIO MAGI: “Devo dire innanzitutto di essere molto emozionato. Rispetto ai miei colleghi sono un volto nuovo essendo tornato in Italia da poco, dopo anni di esperienza all’estero. Il mio obiettivo principale è quello di far sì che le mie giocatrici possano arrivare ad affacciarsi sul circuito mondiale. Io e lo staff ce la metteremo tutta per riuscirci.”

Alla conferenza erano presenti il vice presidente federale Giuseppe Manfredi, il segretario generale Alberto Rabiti, diversi consiglieri federali e numerose autorità delle località che ospiteranno le tappe, oltre a molti dirigenti delle strutture periferiche Fipav.

Sostieni Volleyball.it