Brunopremi.com U16 bella, promettente e vincente
ABANO – MONTEGROTTO – E sono tre. Dopo i il successo nell’Anderlini Winter Cup e nel torneo di Arco-Riva del Garda, due tappe del “Trofeo Bussinello”, per il Brunopremi.com arriva un’altra grande vittoria, quella del Trofeo Abano-Montegrotto 1° Memorial Campesan, che pur non facendo parte del prestigioso circuito organizzato da Scuola di Pallavolo Anderlini si presentava comunque come un appuntamento di grande prestigio con alcune delle migliori squadre under 16 a livello nazionale. Prova ne sia che le leonesse giallorosse in finale hanno battuto il Progetto Volley Orago, società lombarda che vanta numerosi titoli e addirittura quattro scudetti a livello giovanile. Non è certamente un titolo provinciale o regionale né tantomeno nazionale quello che il Bruel Volley Bassano ha messo in bacheca, ma la vittoria di ieri conferma la forza e la qualità di una squadra destinata a far parlare ancora molto di sé. 

E’ stato sicuramente un torneo interessante e spettacolare sotto il profilo del gioco per via dell’elevato tasso tecnico delle squadre partecipanti, ma è stato anche un torneo piacevole cui partecipare grazie soprattutto alla bravura e all’efficienza di chi l’ha gestito e messo in piedi: alla Fipav di Padova, ai comuni di Abano Terme e Montegrotto Terme e a tutti gli coloro che hanno contribuito alla buona riuscita del torneo, vanno infatti i nostri più sentiti ringraziamenti per l’ospitalità offertaci e soprattutto le nostre congratulazioni per la qualità dell’organizzazione di questa bellissima festa del volley giovanile.  

Per quanto riguarda il responso del campo va detto che il Brunopremi.com ha vinto meritatamente imponendosi in tutti gli incontri disputati nella due giorni padovana. Ancora una volta infatti basterebbe far parlare i numeri: dal girone eliminatorio alla finalissima le ragazze di Malinov hanno centrato 5 vittorie in 5 incontri senza cedere nemmeno un set alle avversarie, un percorso netto che di fatto conferma il dominio indiscusso delle leonesse giallorosse. Sabato mattina l’esordio col Pool Patavium Limena fa già capire che se ne vedranno delle belle: le padovane si arrendono 25-14 e 25-18 in mezz’ora circa.

Stessa sorte capita anche alle padrone di casa del Thermal Volley che pur lottando non riescono a superare quota 16 punti nel 1° set e quota 18 punti nel 2°. Ai quarti di finale di sabato pomeriggio si gioca al meglio dei 3 set e avversarie di turno del Brunopremi.com sono le romane del Volleyrò Casal de Pazzi che provano senza successo a fermare il cammino della corazzata bassanese: nei prime due set (25-14, 25-10) non c’è storia, mentre nel 3° la partita si accende e le giallorosse sono brave a mantenere i nervi saldi chiudendo 26-24 ai vantaggi. In semifinale, e siamo a domenica mattina, è la volta dell’Italsteel, squadra di Fiume Veneto in provincia di Pordenone: le friulane se la giocano alla pari nel 1° set finito 26-24 per il Brunopremi.com, mentre nei restanti due faticano a tenere il ritmo della squadra di Malinov che strappa il pass per la finale aggiudicandosi 2° e 3° set con i punteggi di 25-19 e 25-21. La finalissima si gioca alle 16.00 di domenica pomeriggio: al PalaBerta di Montegrotto Terme si sfidano Brunopremi.com Bassano e Progetto Volley Orago, le due autentiche dominatrici del torneo. Le lombarde non hanno però avuto vita facile in semifinale dove hanno faticato parecchio per sbarazzarsi del fortissimo Service Med San Donà, sconfitto 15-12 al tie break al termine di un’autentica battaglia.

La finale è bellissima: il 1° set finisce 25-22 per Bassano, mentre nell’interminabile 2° set le ragazze di Malinov la spuntano solo ai vantaggi chiudendo 29-27, prima di vincere sulle ali dell’entusiasmo anche il 3° col punteggio ben più comodo di 25-20. Parte delle ragazze non sono presenti essendo dovute partire alla volta di Cartigliano per disputare la finale del campionato provinciale under 16, ma la Coppa del Trofeo Abano Montegrotto Terme 1° Memorial Campesan finisce comunque nelle mani di capitan Ofelia Malinov che la solleva con gioia insieme alle compagne. Troverà spazio accanto a quella vinta all’Anderlini Winter’s Cup e a quella del Torneo di Arco-Riva del Garda per un tris che da favola che conferma una volta di più le grandi qualità di questo gruppo.