Trofeo Città di Trento: A3 in campo con UniTrento, Bolzano e Motta di Livenza

206

TRENTO – La stagione agonistica del volley, con l’arrivo del mese di ottobre, sta per cominciare. Ancora qualche giorno di attesa e tutti campionati si metteranno in moto.

È questo dunque il periodo, come ben sanno tutti gli appassionati, in cui si colloca il “Trofeo Città di Trento”, una manifestazione che ci fa compagnia da ben 34 anni e che Promovolley ripropone ogni autunno per ricordare la figura di Sandro Baratto, che ne fu uno degli ideatori. La sua formula si adatta, di anno in anno, alle opportunità e ai pertugi concessi dalle squadre di serie A e soprattutto da calendari sempre più congestionati, muovendosi fra sfide maschili e femminili.

Dopo undici edizioni nelle quali era stato dato spazio al volley rosa, interrotte della sfida fra nazionali italiane maschili over-50 e over-55 del 2013, quest’anno si torna alla serie A maschile. Non ai team di Superlega, ma a quelli delle neonata A3, una categoria che ha il compito di lanciare i giovani più interessanti del panorama italiano, una sorta di incubatore nel quale ha creduto da subito Trentino Volley, che prenderà parte al campionato, promuovendo l’Università (UniTrento), con i propri migliori talenti in erba. A dare vita al triangolare, in programma sabato 5 ottobre al PalaBocchi, insieme al secondo team gialloblù, sono state chiamate anche l’Avs Bolzano e l’Hrk Motta di Livenza, altre due compagini che lo scorso anno giocavano in serie B. Si tratta, dunque, di un buon test piazzato a due settimane dall’inizio delle ostilità.

Il programma prevede tre sfide al meglio dei tre set: alle ore 15 cominceranno UniTrento Volley e Avs Mosca Bruno, alle 16.30 Motta di Livenza sfiderà la perdente del primo duello e alle 18 la vincente.

L’ingresso è gratuito, ma saranno al solito raccolte donazioni da devolvere alla Lilt trentina. Fra le tre partite verranno come di consueto premiate le scuole vincitrici dei Campionati Studenteschi e saranno presentate le squadre giovanili di Promovolley.
Difficile azzardare pronostici, dato che si tratta di team che devono ancora cominciare a dimostrare il proprio valore.

L’UniTrento presenta un’ossatura già ben rodata, della quale fanno parte tre freschi campioni del mondo under19 quali Alessandro Michieletto, Alberto Pol e Giulio Magalini, nel cui settetto troviamo anche il regista Pizzini, i centrali Acuti e Simoni, l’opposto Poggio e il libero Zanlucchi. Il Mosca Bruno Bolzano si è dotato di uno straniero, lo schiacciatore bulgaro Stoyanov, che nel settetto dovrebbe essere affiancato dal regista Spagnuolo, dall’opposto Boesso, dal laterale Gozzo, dai centrali Paoli e Bressan, dal libero Brillo. In quanto a Motta di Livenza, la dovremmo vedere al PalaBocchi con Visentin in regia, Albergati opposto, Scaltriti e Gamba in banda, Fabi e Zanini al centro, Lollato libero.

Gli organici completi
UniTrento Volley – Palleggiatori: Filippo Pizzini e Antonio Mussari. Schiacciatori – opposti: Alessandro Michieletto, Samuel Dietre, Alberto Pol, Giulio Magalini, Stefano Bonatesta, Sergio Poggio e Davide De Giorgio. Centrali: Francesco Simoni, Alessandro Acuti e Stefano Coser. Liberi: Alex Zanlucchi e Gabriele Lambrini. Allenatore Francesco Conci.

Hrk Motta di Livenza – Palleggiatori: Marco Visentin e Giacomo Tonello. Schiacciatori – opposti: Riccardo Scaltritti, Kristian Gamba, Alberto Saibene, Fatijon Tasholli, Roberto Pinali e Daniele Albergati. Centrali: Enrico Basso, Tommaso Fabi, Matteo Zanini e Daniele Moretti. Liberi: Davide Lollato e Alberto Gionchetti. Allenatore: Renato Barbon.

Avs Mosca Bruno Bolzano – Palleggiatori: Luca Spagnuolo de Vito e Tommaso Grassi. Schiacciatori – opposti: Filippo Boesso, Tim Held, Alberto Magalini, Stefano Gozzo e Georgi Stoyanov. Centrali: Tiziano Bressan, Nicolò Bleggi, Alberto Bandera, Alessandro Paoli e Andrea Spagnuolo de Vito. Liberi: Raffaele Grillo e Simone Brillo. Allenatore Donato Palano.

 

Sostieni Volleyball.it