Trofeo Mimmo Fusco: Busto-Cuneo 3-2. A Piani (MVP) e compagne la Coppa Regione Lombardia

Unet E-Work Busto Arsizio – Bosca San Bernardo Cuneo 3-2 (25-14, 25-18, 18-25, 23-25, 15-13)
Unet E-Work Busto Arsizio: Piani 21, Bulovic 1, Peruzzo 2, Gennari 7, Cumino, Orro 6, Leonardi (L), Bonifacio 5, Meijners 23, Berti 3, Botezat 8, Ajack ne. All. Mencarelli. Battute vincenti 7, errate 15. Muri: 14 (Botezat 4).
Bosca San Bernardo Cuneo: Baiocco, Salas 17, Cruz 16, Kaczmar 4, Van Hecke 19, Menghi 4, Bosio, Ruzzini (L), Zambelli 4, Bertone ne, Mancini 3. All. Pistola. Battute vincenti 6, errate 14. Muri: 10.

BUSTO ARSIZIO –
La Unet E-Work Busto Arsizio si aggiudica la Coppa Regione Lombardia, trofeo inserito all’interno del “Mimmo Fusco” ed andato in scena oggi al Palayamamay. La formazione bustocca ha battuto per 3-2 la Bosca San Bernardo Cuneo in un test match interessante in vista della ripresa del campionato. Viste le assenze di Herbots e Grobelna, impegnate con la nazionale belga fino a lunedì, coach Mencarelli ha provato la squadra che con ogni probabilità affronterà domenica la Zanetti Bergamo. La UYBA ha dunque schierato Orro in regia in diagonale con Piani, Bonifacio e Botezat al centro, Gennari e Meijners in banda, con Leonardi libero. Nel team di Pistola erano invece assenti perché convocate da Austria e Portogallo Srna Markovic e Kavalenka. In campo dunque la diagonale Bosio-Van Hecke, al centro confermate Zambelli e Menghi, Cruz e Salas schiacciatrici, Ruzzini libero. Nel corso del match spazio a Kaczmar e Mancini.

Per il team bustocco, che con la formazione “titolare” ha dominato i primi due set sostenuta dagli attacchi di Meijners (23 a tabellino) e Piani (21 ed MVP), dal terzo set in campo Cumino (fino a metà del quarto), Peruzzo (per Gennari) e Berti (per Bonifacio fino al quarto e per Botezat al tie-break).

Nel quinto spazio anche per la giovane Bulovic per Peruzzo.

Dal terzo parziale decisa la riscossa delle ospiti, che hanno pareggiato lo score grazie soprattutto agli spunti di Van Hecke (19) e Salas (17), ma non hanno concretizzato il “ribaltone”: al quinto la UYBA è stata infatti in grado di recuperare (sotto 4-8) e di chiudere a proprio favore l’incontro.

Sostieni Volleyball.it