Turchia F.: Il Vakifbank riporta la finale in parità. 3-1 ad uno spento Eczacibasi in gara 2

Buona prova per Karakurt schierata al posto di Sloetjes

Finale 1°-2° posto: Gara 2 (26 aprile)
Vakifbank Istanbul – Eczacibasi VitrA Istanbul 3-1 (16-25, 25-10, 25-18, 25-17) Serie: 1-1
Vakifbank: Ozbay 2, Robinson 12, Rasic 6, Karakurt 13, Zhu Ting 22, Akman Caliskan 3, Orge Guner (L); Di Iulio 2, Senoglu 0, Gunes 3. Non entrate: Aykac (L), Gulubay, Gurkaynak, Cebecioglu. All: Guidetti.
Eczacibasi: Alikaya Kilic 0, Larson 14, Arici 1, Boskovic 18, Kim Yeon-Koung 13, Cansu Kilicli 3, Akoz (L); Ismailoglu 2, Gibbemeyer 0, Dilik 1, Atlier 0. Non entrate: Onal, G. Yilmaz, Bagci (L). All: Motta.
Il tabellino differisce da quello ufficiale perché sono stati corretti 3 errori

ISTANBUL – Torna in parità la finale della Vestelvenus Sultanlarligi. Dopo un brutto primo set il Vakifbank di Guidetti (che oggi ha rimescolato in maniera risultata efficace la sua formazione) e Zhu Ting domina gara 2 contro un Eczacibasi che sparisce dal campo soffrendo in ricezione e soprattutto in attacco rimanendo invischiato nell’attenta difesa della squadra di casa.

PIU’ E MENO – Giornata no per la serba Boskovic che dopo un buon primo set (5 su 9 in att.) vede crollare le sue percentuali fino a chiudere complessivamente col 36% di vinc. ed il 9% di eff. in attacco. La segue a ruota su numeri simili Kim Yeon-Koung (anche per lei 5 su 9 in att. nel 1° set): 34% di vinc. e 17% di efficienza. Decisamente più alta è invece la resa offensiva di Zhu Ting (53% di vinc. e 41% di eff.) e Karakurt (46% di vinc. e 33% di eff.) oggi schierata titolare. Poco servite da ambo le parti centrali e sostanziale parità tra Larson (46% in att.) e Robinson (48%) entrambe su buoni livelli in attacco.

SESTETTI – L’Eczacibasi riparte dalla formazione che ha chiuso gara 1: Alikaya Kilic-Boskovic; Kim Yeon-Koung – Larson; Arici – Cansu Kilicli ed Akoz (L). A disposizione in panchina c’è anche Dilik, niente di grave dunque la storta alla caviglia di gara 1. Cambia molto invece Guidetti: dentro Karakurt e Rasic al posto di Sloetjes e Gunes; l’olandese non è nemmeno in panchina dove invece trova posto Di Iulio. E’ invertita la posizione delle 2 schiacciatrici con Robinson ora vicina al palleggiatore. Confermate poi Ozbay, Akman Caliskan ed il libero Orge.

LA PARTITA 
1° set: Equilibrio sino al 7-7 poi l’Eczacibasi scappa con i contrattacchi di Kim (7-8) e Boskovic (10-12). Dentro Di Iulio per Karakurt, ma Larson allunga (10-13). Sul 12-14 è il turno di Gunes per Rasic, ma un bel lungoliena di Kim (13-17) ed un ace di Larson su Robinson (13-18) ampliano il vantaggio delle ospiti. Boskovic (14-20) e l’ace di Arici (14-21) chiudono anticipatamente il set. Guidetti continua con i cambi, ma Kim chiude sul 16-25.

2° set: Si riparte dalle formazioni di inizio match, ma l’Eczacibasi fatica in ricezione ed il Vakifbank non fa più cadere un pallone: slash di Akman (2-0), invasione in attacco di Kim (5-2), contrattacco di Akman (6-2), contrattacco Karakurt (9-4), Arici out (10-4). Dentro Ismailoglu e Gibbemeyer per Kim e Arici, ma l’Eczacibasi nemmeno abbozza una reazione (dal 14-5 dentro Dilik per Alikaya) ed il vantaggio del Vakifbank assume proporzioni imbarazzanti fino al 25-10 firmato Robinson. Nel set 5 punti per Karakurt (63% in att.) e Zhu Ting (2 muri e 1 ace). Azzerato l’attacco dell’Eczacibasi: -6% di eff. di squadra (-17% per Kim, 0% per Larson, 7% per Boskovic).

3° set: Riparte Alikaya Kilic in regia. C’è Gunes al posto di Akman nel Vakifbank e piazza subito l’ace del 3-1. E’ il momento di Karakurt, suoi il 4-1 in contrattacco e l’ace del 6-2 mentre Boskovic spara out: 7-2. E’ già il break decisivo perché il vantaggio del Vakifbank non scende mai sotto i 4 punti (14-10 firmato Kim) anche perché la formazione di Motta ci mette del suo regalando 6 punti in battuta e 4 in attacco. Finisce 25-18 sull’errore dai 9 metri Boskovic.

4° set: Il Vakifbank fa il primo break murando Boskovic (4-2), ma l’Eczacibasi pareggia con un ace di Kim (4-4). Ace anche per Robinson (8-6). L’Eczacibasi tiene botta fino al 10-9 e poi crolla sul turno di battuta di Karakurt: doppio contrattacco di Zhu Ting (13-9), contrattacco di Ozbay (14-9), ace (15-9), invasione di Kim (16-9) su alzata troppo attaccata a rete. Entra Dilik per Alikaya, ma lo svantaggio è ormai enorme e non viene nemmeno ridotto. Il 25-17 è di Zhu Ting.

Formula
Si gioca al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri.

Il calendario (orario italiano)
Gara 3 (29 aprile)
ore 17.00 1° vs. 2°: Eczacibasi VitrA Istanbul – Vakifbank Istanbul

Gara 4 (2 maggio)
ore 17.00 1° vs. 2°: Eczacibasi VitrA Istanbul – Vakifbank Istanbul

Eventuale Gara 5 (5 maggio)
ore 13.00 1° vs. 2°: Eczacibasi VitrA Istanbul – Vakifbank Istanbul

Sostieni Volleyball.it