Turchia F.: Senoglu firma l’epica rimonta del Vakifbank. Si va a gara 5

4708

Finale 1°-2° posto: Gara 4 (9 maggio)
Fenerbahçe Opet Istanbul – VakıfBank Istanbul 2-3 (25-23, 25-19, 19-25, 14-25, 14-16) – Serie: 2-2 – statisticherivediamola
Fenerbahce: Aydemir-Akyol 2, Fedorovtseva 22, M. Popovic 5, Vargas 32, Ismailoglu 4, Erdem-Dundar 8, Orge (L); Cetin 0, Ana Cristina 1, Unal 0, Yuzgenc 0. Non entrate: Baskir, Babat, Kurt. All: Terzic.
Vakifbank: Ozbay 2, Gabi Guimaraes 16, Gunes 13, I. Haak 21, Bartsch-Hackley 5, Akman-Caliskan 4, Aykac (L); Gulubay 0, Senoglu 13, Ogbogu 3, Boz 0, Sarioglu-Acar (L). Non entrate: Cebecioglu, Gurkaynak. All: G. Guidetti.

ISTANBUL – Sotto 0-2 e 13-17 nel terzo set il Vakifbank di Guidetti centra un’incredibile rimonta grazie al doppio cambio: fuori Akman e la spenta Bartsch, dentro Ogbogu e l’incredibile Senoglu che fa la partita della vita in battuta (2 ace e 17 servizi effettuati con le serie decisive di terzo e quarto set), attacco (64% di vinc. e 50% di eff.) e muro (2 fondamentali nel quinto). Il Fenerbahce paga il clamoroso black out sulla P1 nel finale di 3° set (da 19-17 a 19-25). Vargas e Fedorovtseva ci provano ancora nel tie-break, ma la russa (quasi perfetta fino a oltre metà 3° set ed incisiva in avvio di tie-break) commette gli errori decisivi prima con una dormita difesa (10-12) e poi con un lungolinea out (14-16).
Giovedì sera la decisiva gara 5.

LA CRONACA
1° set: Ismailoglu mura Haak (3-1), ma rispondono Gabi in pipe (3-3) ed Akman a muro su Ismailoglu (3-4). Ace di Bartsch su Orge (5-7) che “invade” la zona di Fedorovtseva. Vargas sparacchia out il 7-10. La cubana si rifà murando Gunes inusualmente in posto 4 (9-10) e poi col contrattacco del 10-10. Altro break con Bartsch: 10-12. La statunitense punisce poi la ricezione lunga di Fedorovtseva: 11-14. Aydemir è imprecisa e Vargas manda out: 11-15. Ancora Vargas, prima muro vincente su Bartsch (13-15), poi altro attacco out (14-18). Il muro di Fedorovtseva su Haak (16-18) e la giocata di Aydemir dopo difesa di Vargas sul pallonetto di Gabi riaprono il set: 17-18. Dopo il time out Haak manda out: 18-18. Doppio cambio Vakif con Senoglu ed Ogbogu al posto di Bartsch ed Akman, subito chiuso dopo il punto di Haak (18-19). Sul 20-21 dentro Gulubay per Ozbay. Dopo una serie di cambipalla l’ace di Fedorovtseva vale il sorpasso: 22-21. Haak attacca malamente sull’asta e regala il break (24-22). La svedese prova a rimediare (24-23), ma poi serve a metà rete dopo il time out di Terzic: 25-23.

2° set: Al contrattacco di Vargas (2-1), risponde l’ace di Gunes (2-3), poi Popovic punisce la ricezione lunga di Bartsch (4-3). Aydemir non trova Popovic ed è sorpasso (5-6), poi Fedorovtseva non riesce a correggere da posto 6 una brutta alzata in bagher di Vargas: 5-7. Haak spreca il possibile +3 (7-8), Vargas di forza invece trova il mani e out: 8-8. Aydemir riscatta qualche alzata così così con un muro su Bartsch (9-8), mentre Vargas continua a spingere in battuta e trova l’ace su Aykac: 10-8. Gabi pareggia con un ace su Ismailoglu: 11-11. Orribile l’attacco out di Bartsch che costa il 14-12, ma la statunitense chiude lo scambio successivo e poi Vargas attacca in rete: 14-14. Il Fenerbahce fatica ad uscire dalla P1 ed uno scambio rocambolesco si chiude con un contrasto a rete vincente di Ozbay: 14-15. Splendida Fedorovtseva con attacco da posto 2 ed ace su Aykac: 16-15. Il primo punto in attacco del match di Ismailoglu capitalizza una difesa di Fedorovtseva e vale un break point: 18-16. Sulla riga esterna l’ace di Vargas del +3: 20-17. La cubana che dal 2023 rinforzerà pesantemente la nazionale tuca trova un altro mezzo punto in battuta e lo chiude in contrattacco: 21-17. Dilaga il Fenerbahce con 2 punti consecutivi di Fedorovtseva (pipe e contrattacco di classe da posto 4) che valgono il 23-18 ed il muro di Erdem su Gabi (24-18). L’errore in battuta della brasiliana chiude il set: 25-19.

3° set: Il Fenerbahce parte male lasciando maldestramente cadere nel proprio campo una difesa lunga di Aykac (0-2). Haak trova il contrattacco del +3 (1-4), poi è murata da Popovic (3-4). Erdem manda clamorosamente out lo slash del pareggio (5-7), ma mura il contrattacco di Haak (6-7). Ismailoglu fa ace su Aykac (7-7) e Guidetti cambia libero senza però impedire il contrattacco di Vargas: 8-7. Ancora Vargas per il +2 in contrattacco sul turno di battuta di Fedorovtseva (12-10) e poi per il +3 con un ace: 15-12. Guidetti ritenta il doppio cambio con Senoglu ed Ogbogu per Bartsch ed Akman. La schiacciatrice parte male facendosi murare da Aydemir (17-13), ma poi cambia passo: suo il contrattacco del 17-15. Il muro di Gunes su Vargas riapre il set: 18-17. Senoglu chiude uno scambio prolungato (19-18) e poi si fa sentire in battuta con il Fenerbahce che incredibilmente non riesce ad uscire dalla P1 né con Vargas da 4 né con Fedorovtseva da 2 e cede il set incassando 7 break point consecutivi: contrattacco di Gabi (19-19), muro di Haak su Vargas (19-20), dentro Unal, ace di Senoglu (19-21), contrattacco di Gabi (19-22), torna Aydemir, contrattacco di Haak (19-23), muro di Haak su Vargas (19-24), attacco in rete di Fedorovtseva (19-25).

4° set: Restano in campo Senoglu, Ogbogu e Sarioglu. Primo break point con Erdem a muro su Senoglu (6-5), ma Fedorovtseva attacca out (6-7) mentre Haak va a segno in contrattacco: 6-8. Pur essendo stavolta sulla P3 del Fenerbahce il turno di battuta di Senoglu spacca di nuovo il set: contrattacco di Gabi (7-10), muro di Haak su Fedorovtseva (7-11), errore di Vargas (7-12), ace (7-13), contrattacco di Haak (7-14). Non c’è reazione del Fenerbahce. I cambi di Terzic sono più per concedere riposo alle titolari in vista del tie-break che non un tentativo di riaprire il parziale che infatti termina con un pesantissimo 14-25 con il Vakifbank che stampa altri 4 muri (3 Gunes e uno Haak) nel finale.

5° set: Ismailoglu sbaglia in ricezione, Gabi in pipe trova le mani del muro (0-1). Doppio contrattacco di Fedorovtseva (3-1) dopo difese su Haak e Gunes. Altra difesa su Haak, la russa non chiude, ma la palla resta a filo rete e ci pensa Erdem: 4-1. Time out Guidetti. Altra difesa di Orge su Gunes, chiude Vargas: 5-1. Senoglu sblocca la rotazione (5-2), ma il suo turno di battuta è disinnescato da Vargas (6-2). Il Fenerbahce ora prende tutto in difesa, ma stavolta Vargas è murata da Gunes (6-3). Gabi vince uno scambio lungo (6-4), poi mura Vargas (6-5) che gioca in diagonale nonostante molto spazio in lungolinea. Murata Fedorovtseva da Ogbogu dopo il mezzo punto in battuta di Haak: 7-7. Si cambia campo con l’errore in battuta della svedese: 8-7. Gabi (5 punti e 71% nel parziale) toglie il servizio a Fedorovtseva: 8-8. Vargas fa un nuovo break capitalizzando una difesa su Senoglu: 10-8. Senoglu punisce l’errore in rice di Fedorovtseva (10-10) sulla battuta della neoentrata Bartsch (per Ogbogu), poi si prende il lusso di murare Vargas: 10-11. Fedorovtseva è in bambola sul terzo tocco in bagher di Gabi: 10-12. Senoglu arpiona il pallonetto di Vargas: 10-13. Vargas riapre il match con un attacco ed un ace su Sarioglu (12-13), ma poi è murata da Gunes (12-14). Vargas annulla i 2 match point (14-14), il secondo dopo un’azione rocambolesca. Haak conquista il terzo match point (14-15), Fedorovtseva manda out (14-16).

Formula
Si gioca al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri.

Programma
Gara 5 (12 maggio) ore 18.00: VakıfBank Istanbul – Fenerbahçe Opet Istanbul

Sostieni Volleyball.it