Turchia F.: Vakifbank travolgente in gara 4. Lo scudetto si assegna in g. 5

923
Sloetjes top scorer in gara 4

Finale: Gara 4 (24 aprile)
Eczacibasi VitrA Istanbul – Vakifbank Istanbul 0-3 (13-25, 16-25, 23-25) Serie: 2-2
Eczacibasi: Ognjenovic 0, Larson 8, Kilicli 2, Boskovic 13, Baladin 4, Arici 4, Akoz (L); Onal 0, Ismailoglu 1, Adams 2, Dilik 1, G. Yilmaz 0. Non entrate: Domac, Bagci (L). All: Motta.
Vakifbank: Ozbay 5, G. Kirdar 6, Rasic 3, Sloetjes 16, Zhu Ting 13, Gunes 7, Orge Guner (L); Robinson 0, Aykac 0, Aydemir Akyol 0. Non entrate: Akman Caliskan, Gurkaynak, Karakurt, Senoglu. All: Guidetti.

ISTANBUL – Con un’ottima prestazione in tutti i fondamentali il Vakifbank di Guidetti domina gara 4 di finale scudetto e dunque la finale scudetto contro l’Eczacibasi Istanbul si deciderà nella gara 5 che con una tempistica discutibile è stata anticipata da venerdì 27 a giovedì 26.

Dopo 2 sconfitte il coach modenese cambia la formazione inserendo Ozbay in palleggio al posto di Aydemir e Gunes al centro al posto di Akman. Novità anche nell’Eczacibasi con Motta che fa partire Baladin dall’inizio dopo il buon finale di gara 4. A pagare sono le scelte di Guidetti (ottima prova di Ozbay) mentre Baladin fa cilecca (-21% di eff. in att. e 9% di ric. prf.). A fare la differenza sono poi i primi 2 set disastrosi di Boskovic (4 su 18 in att. con 3 murate e 2 errori la somma fra primo e secondo parziale) e la miglior prestazione nei play off di Sloetjes, top scorer con 16 punti ed il 60% in att.

Una delle peggiori prestazioni in carriera per Boskovic
Una delle peggiori prestazioni in carriera per Boskovic

LA PARTITA  
1° set: Boskovic non riesce mai a mettere palla a terra (anche 1 err.) ed il Vakifbank scappa subito con Rasic, Sloetjes e Zhu Ting: 0-4. Il Vakifbank piazza anche 3 muri con Zhu Ting (1-6), Gunes (1-7) ed Ozbay (3-10) ed il set praticamente è già finito. Boskovic infatti continua a sbagliare (5-14) e Motta prova il triplo cambio con Dilik, Yilmaz ed Adams per Ognjenovic, Boskovic e Kilicli. Mossa senza esito con il distacco che aumenta ancora sino al pesante 13-25 (altro muro su Boskovic).

2° set: L’Eczacibasi tiene il passo sino al 5-5 poi Baladin attacca in rete (5-7), Rasic mura Boskovic (5-8) e Baladin attacca out (5-9). L’ace di Ozbay (7-12) ed un altro errore di Baladin (7-13) che lascia il posto ad Onal lanciano ulteriormente il Vakifbank che di fatto non rischia mai nulla (l’Eczacibasi non va oltre il -3 sul 13-16) e chiude con un facile 16-25 sull’errore in battuta di Baladin (rientrata sul 13-19).

3° set: Mossa della disperazione di Motta che schiera Dilik, Ismailoglu ed Adams al posto di Ognjenovic, Baladin e Kilicli. Il primo break è comunque del Vakifbank con un ace di Gunes (5-7), poi ad allungare ci pensa Zhu Ting con un muro su Arici (8-11) ed uno slash su errore in ricezione di Ismailoglu (8-12). Boskovic prende la murata del 8-13, ma è il miglior set della serba (8 su 12 in att.) che sul 16-20 infila finalmente 2 punti consecutivi: 18-20. Un ace di Ismailoglu e due contrattachi di Larson valgono addirittura l’insperato sorpasso (21-20). Kirdar ribalta subito il punteggio (21-22), Zhu Ting (pur solo al 36% in att. col 18% di eff.) conquista il primo match point (23-24) e l’errore di Boskovic chiude i giochi (23-25).

Programma Finale 1°-2° posto
26 aprile (ore 17.00 italiane): Gara 5: Eczacibasi VitrA Istanbul – Vakifbank Istanbul

Formula
Si gioca al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri.

 

Sostieni Volleyball.it