Turchia F.: Zhu Ting non basta, gara 2 è dell’Eczacibasi

KO inatteso del Vakifbank di Guidetti in gara 2. Ognjenovic decide il 3° set, grande prestazione per Beyza Arici

830
Larson, Arici ed Ognjenovic esultano

Finale: Gara 2 (19 aprile)
Vakifbank Istanbul – Eczacibasi VitrA Istanbul 1-3 (25-20, 22-25, 24-26, 21-25) Serie: 1-1
Vakifbank: Aydemir Akyol 1, Zhu Ting 24, Rasic 12, Sloetjes 14, G. Kirdar 13, Akman Caliskan 5, Orge Guner (L); Ozbay 2, Robinson 0, Gurkaynak 0, Aykac (L), Durul 0, Gunes 2. Non entrata: Senoglu. All: Guidetti.
Eczacibasi: Ognjenovic 4, Larson 11, Kilicli 7, Boskovic 17, Ismailoglu 10, Arici 16, Akoz (L); Baladin 0, Adams 2, Dilik 0, G. Yilmaz 0. Non entrate: Onal, Domac, Bagci (L). All: Motta.

ISTANBUL – Contro pronostico, ma con merito, l’Eczacibasi fa sua gara 2 di finale e riporta la serie scudetto contro il Vakifbank in parità. Al team di Guidetti (che si è guadagnato un cartellino rosso per proteste nel 4° set), più falloso che in gara 1 con 15 errori in battuta ed 11 in attacco, non sono bastati i 24 punti di Zhu Ting (54% di vinc. e 41% di eff. in att.). Nell’Eczacibasi la top scorer è ovviamente Boskovic, ma con numeri abbastanza contenuti: 17 punti ed il 44% di vinc. (25% di eff.) in attacco. A fare la differenza rispetto a gara 1 è la crescita delle schiacciatrici Ismailoglu e Larson (non esaltanti, ma abbastanza solide in ricezione ed entrambe in doppia cifra) e soprattutto la grande prestazione a sorpresa della match winner Beyza Arici: 16 punti, 67% in att., 3 muri e 1 ace. Decisiva anche Ognjenovic, brava a variare il gioco e a realizzare i 2 punti che chiudono il 3° set.

LA PARTITA 
1° set: L’inizio è tutto di marca Vakifbank. Prima l’ace di Kirdar (1-0), poi il turno di battuta di Akman che consente alle locali diverse rigiocate fino all’ace del 7-1. Un muro su Zhu Ting (7-2) ed uno su Sloetjes (8-4) fanno entrare in partita l’Eczacibasi che però riscivola subito a -7 (11-4) e resta sempre a debita distanza. Il minibreak dal 20-14 al 20-17 è troppo poco per riaprire un set chiuso dal muro di Rasic su Ismailoglu (25-20).

2° set: Stavolta è l’Eczacibasi a partir meglio: 3-5 col muro di Ognjenovic su Kirdar, 5-8 col contrattacco di Larson. Il Vakifbank rientra subito con Zhu Ting (7-8) ed Aydemir (muro dell’8-8), ma dal 10-10 accusa problemi in ricezione. Arici ne approfitta con 2 slash (10-12 e 10-14), nel mezzo c’è un errore di Rasic (10-13). Il Vakifbank recupera subito 2 break-point (13-14) e sul 13-15 sembra piazzare il break decisivo infilando addirittura 6 punti consecutivi grazie anche a qualche regalo ospite: 19-15. Un muro di Ognjenovic (19-17), un contrattacco di Boskovic (20-19) ed un errore di Sloetjes (20-20) riaprono il set. Akman regala il 20-21 e la battuta out del 22-23. I contrattacchi di Ismailoglu (22-24) e Boskovic (22-25) danno il set all’Eczacibasi tra le proteste di Guidetti (forse errore arbitrale sull’ultimo punto).

3° set: Il Vakifbank prova a ripartire e allunga sino all’8-5, ma con 2 contrattacchi di Larson l’Eczacibasi torna avanti 9-10. Fuori Aydemir ed Akman, dentro Ozbay e Gunes, ma l’Eczacibasi allunga con Ismailoglu (9-11) ed una palla in rete di Zhu Ting mal servita da Ozbay (9-12). Il Vakifbank reagisce e rimette il naso avanti già sul 15-14 con un ace di Zhu Ting, ma l’Eczacibasi c’è ed il set resta incerto e punto a punto fino alle fasi finali: 20-20. Al muro di Kilicli su Zhu Ting (20-22) risponde quello di Ozbay su Ismailoglu (22-22). Ismailoglu si riscatta guadagnando il primo set-point (23-24) e Zhu Ting lo annulla (24-24). Ognjenovic vince un contrasto a rete con Rasic (24-25) e poi beffa tutti con un pallonetto a 2 mani piedi a terra su secondo tocco dopo una difesa su Sloetjes: 24-26. Proteste vivaci di Guidetti per possibile difesa in allungo del libero, ma le immagini non chiariscono del tutto.

4° set: Restano in campo Ozbay e Gunes. La vittoria in volata galvanizza l’Eczacibasi che ci crede e non molla nulla. Nessuna delle 2 squadre riesce a prendere più di 2 punti di vantaggio (11-9 e 14-12 per il Vakifbank, 14-16 e 15-17 per l’Eczacibasi) e si arriva in parità al 21-21 firmato Rasic. Arici trova il mani e out in fast (21-22) e poi stampa un murone clamoroso sulla pari ruolo Rasic (21-23). Il servizio di Ismailoglu guadagna una free ball che Larson capitalizza con un pallonetto: 21-24. Si chiude con un altro contrattacco di Larson: 21-25.

Programma Finale 1°-2° posto
22 aprile (ore 15.30): Gara 3: Eczacibasi VitrA Istanbul – Vakifbank Istanbul
24 aprile (ore 18.00): Gara 4: Eczacibasi VitrA Istanbul – Vakifbank Istanbul
27 aprile (ore 18.00): Ev. Gara 5: Eczacibasi VitrA Istanbul – Vakifbank Istanbul

Formula
Si gioca al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri.

Sostieni Volleyball.it