VERONA – La Verona Antares Volley ufficializza l’arrivo in gialloblù di Sonia Percan, giocatrice croata ormai alla settima stagione in Italia, dove ha giocato fin’ora per quattro anni in A2 e per due in A1.

Nata a Pola l’8 maggio 1981, Sonja è un’atleta di 186 centimetri particolarmente duttile, che può ricoprire sia il ruolo di opposto che quello di attaccante di posto 4. Cresciuta nelle giovanili della squadra del suo paese, a diciott’anni si è trasferita negli Stati Uniti dove ha usufruito di una borsa di studio e si è laureata in Marketing (con successivo Master MBA) all’Università di Louisville, nel Kentucky.

Dopodichè è tornata a Pola, dove ha giocato una stagione in serie A prima di arrivare in Italia, nel 2005: il suo percorso vede quindi la panchina in A1 a Forlì, uno sfortunato anno in A2 a Piacenza (infortunio alla caviglia e retrocessione) e poi qualche presenza ancora in A1, alla Minetti Vicenza.

Gli ultimi tre anni è ancora A2: prima a Forlì, poi a Loreto e infine a Santa Croce (PI).

“Conoscevo già Verona, anche se solo come avversaria – dice Sonja – e curiosamente lo scorso anno ho giocato da opposto solo nelle due partite in cui l’ho incontrata! Ho fatto sempre la schiacciatrice di posto 4, ma tutti mi hanno sempre detto che rendo meglio da opposto visto che amo sentire su di me la responsabilità e la fiducia delle compagne quando c’è da attaccare, soprattutto. Ogni anno la A2 è sempre più difficile, equilibrata e imprevedibile, ma a Verona arrivo contagiata dall’entusiasmo e dalla voglia di riscatto di società e allenatore: questo, unito all’importante lavoro che si intende fare con le giovani, vale più di qualche nome su carta e sarà sufficiente per fare bene e togliersi delle soddisfazioni”.