Verona: Magrini vuol convincere Kaziyski a rimanere

VERONA – In casa Calzedonia Verona si guarda al futuro, partendo dall’entusiasmo generato dal pubblico presente domenica scorsa contro La LUbe. 

Il presidente del club Stefano Magrini punta tutto sul rinnovo di Matey Kaziyski che domenica la curva scaligera ha onorato con uno striscione: “Un orgoglio vederti giocare, un privilegio se vorrai restare”. 

Magrini – secondo l’Arena di Verona -, sta pensando di fare uno sforzo economico per trattenere il campione bulgaro che domenica con 4 ace in serie ha riaperto la sfida alla Lube portando la Calzedonia al successo del terzo set.  

“Per arrivare in alto ci vogliono tantissimi soldi. Non possiamo costruire una squadra vincente, non ce lo possiamo permettere. Dobbiamo costruire una squadra che lotta per vincere. Sono due concetti completamente diversi. Personalmente, non l’ho mai fatto, voglio entrare nelle dinamiche del mercato, da oggi, da subito. Con budget alla mano, i giocatori voglio vederli in faccia per capire chi portare a Verona”.

Su Kaziyski:Allora, se fino a ieri la risposta sarebbe stata no, ora dico: dipende da lui. Lo incontrerò in settimana e vedremo. Diversi sponsor si sono entusiasmati con lui e lo vogliono tenere. E ci potrebbero dare la possibilità di convincerlo”.

Su Boyer… “Non lo sappiamo. Per lui ci sono anche tantissime richieste. Prima dobbiamo trovare un punto fermo. E Kaziyski potrebbe essere il fulcro della Calzedonia del futuro”.

Sulla stagione: “Quando hai certe occasioni le devi sfruttare. E durante l’anno ne abbiamo perse davvero tante. Se guardo un po’ il percorso di quest’anno abbiamo perso tante chance di arrivare quarti, tantissime. E questo, ribadisco, ci è costato quasi mezzo milione. Un danno enorme che pagheremo la prossima stagione. Ognuno deve prendersi le proprie responsabilità. Io mi prendo le mie, ma altri dovranno prendersi le loro”.

Sostieni Volleyball.it