Verona: Marchesi, “Senza transfer internazionali aperti oltre il 15 maggio impossibile andare avanti”

Gian Andrea Marchesi
Gian Andrea Marchesi

VERONA – Al Corriere di Verona il ds della Calzedonia Gian Andrea Marchesi traccia un quadro della situazione vista da casa Calzedonia. 

Un grande nodo si stringe attorno alla possibilità di una ripresa della Superlega di volley: “Il transfer per i giocatori stranieri scade il 15 maggio e non è prorogabile. Senza variazioni da parte della Federazione internazionale non sarebbe concepibile andare avanti”, spiega Gian Andrea Marchesi, ds della Calzedonia.

“I giocatori si stanno comunque preparando, per quanto riescono a fare stando a casa — le parole di Marchesi — ma è chiaro che l’allenamento in palestra è tutta un’altra cosa e che non si può immaginare che, una volta avuto l’ok ad un nuovo inizio del campionato, si rientri con la stessa condizione, con la stessa preparazione che si aveva in precedenza. Occorrerebbe avere altro tempo. Con un’emergenza sanitaria di cui non si vede, per il momento, la conclusione, l’unica cosa da fare è attendere”.

Sostieni Volleyball.it