Vesuvio Cup: L’Italia batte 3-1 l’Argentina all’esordio stagionale

Italia debutto 2017 - foto © Tarantini

ITALIA-ARGENTINA 3-1 (25-20, 24-26, 25-18, 25-23) – Il video completo della partita
Italia: Candellaro 11, Randazzo 8, Vettori 18, Giannelli 8, Lanza 13, Piano 5, Colaci (L). Pesaresi, Antonov 1, Balaso (L), Sabbi 4, Buti 1, Sbertoli. Ne: Botto, Mazzone, Ricci, All: Blengini
Argentina: Johansen 8, Poglajen 6, Gonzalez D. 1, Bruno 2, Crer 11, Ramos 9, Gonzalez A. (L), Darraidou 4, Cavanna, Quiroga 9, Toro 1, Solé 1, Fernandez (L). Ne: Imhoff. All: Velasco
Arbitri: Gasparro, Morgillo
Note: Spettatori: 3050. Durata set: 27’, 31’, 27’, 31’. Italia: battute sbagliate 21, ace 3, muri vincenti 10; errori punti 35; Argentina: bs 17 a 3 mv 6 et 30

NAPOLI – Una buona Italia batte 3-1 l’Argentina e apre così questa sua stagione post olimpica con una vittoria al termine di un test match durante il quale le squadre, che tra una settimana saranno impegnate nel primo week end di World League, non si sono di certo risparmiate anche se, naturalmente, lo stato di forma, non può essere dei migliori data l’intensa preparazione che stanno effettuando.

Vettori mani out vs Argentina - foto © Tarantini
Vettori mani out vs Argentina – foto © Tarantini

In questi giorni, infatti, il CT tricolore sta facendo lavorare molto i suoi ragazzi che comunque hanno risposto bene sul campo dimostrando voglia di vincere e di fare bella figura davanti ai più dei 3mila spettatori del PalaBarbuto.

Per quanto riguarda le formazioni Blengini ha scelto per questa prima gara stagionale la diagonale Giannelli-Vettori, Candellaro e Piano centrali, Randazzo e Lanza schiacciatori con Colaci libero. Dall’altra parte della rete Velasco ha mandato in campo Demien Gonzalez in palleggio, Johansen opposto, Bruno e Poglajen schiacciatori, Crer e Ramos centrali con Alexis Gonzales libero.  

Durante il corso della gara i due tecnici hanno poi dato spazio ad alcuni elementi provenienti dalla panchina concedendo campo e minuti a molti dei loro ragazzi con Blengini che ha donato a Sbertoli la gioia dell’esordio in maglia azzurra.

Gli azzurri hanno disputato nel complesso una prova discreta contro la formazione sudamericana chiudendo la gara con sufficienti percentuali in tutti i reparti (58% ricezione positiva), (59% in attacco) e a muro (10). In termini di punti si è ben comportato Vettori che ha chiuso la sua gara a quota 18 e il 61%; dietro di lui Lanza con 13 e il 54%.

Domani si replica alle ore 19 contro il Giappone (diretta streaming anche su Volleyball.Movie grazie ai canali Fipav)

Hanno detto

Blengini: “Naturale che la forma non possa essere delle migliori, ma sono soddisfatto di come la squadra abbia dimostrato voglia di vincere, ma soprattutto di come abbia lavorato per provare schemi con l’intenzione di trovare un’identità di gioco. Siamo stati accolti con grande calore e passione, ma credo che abbiamo ripagato l’amore di tutta questa gente che stasera è venuta a vederci”.

Giannelli: “Secondo me abbiamo disputato una buona gara, variando molto il gioco e provando sempre tante soluzioni differenti. Dobbiamo trovare la nostra identità perché questa squadra è la naturale e fisiologica evoluzione di quella che a Rio è stata in grado di vincere una splendida medaglia”.

PROGRAMMA

28/5 ore 19 Italia-Giappone

29/5 ore 20 Giappone-Argentina

Sostieni Volleyball.it