Vibo Valentia: Primo giorno di lavoro. Aspettando l’americano De Falco e il brasiliano Birigui

283

VIBO VALENTIA – Per i giallorossi ieri è stato il momento di salire a bordo della nave che li condurrà verso l’inizio della Superlega 2020/21. Al timone il neo allenatore Valerio Baldovin coadiuvato dal secondo Francesco Guarnieri. Circa due mesi di navigazione che dovranno servire alla squadra per amalgamarsi e temprarsi in un ‘unicum’ con una propria identità tecnica e caratteriale.

Esordio in giallorosso per il palleggiatore Saitta e il suo vice Chakravorti, per i centrali Cester e Gargiulo, per gli schiacciatori Rossard e Dirlic. Un ritorno invece al PalaValentia per l’opposto Abouba, il centrale Chinenyeze e i liberi Rizzo e Sardanelli.

Assenti l’americano De Falco e il brasiliano Birigui. Il primo arriverà a Vibo la prossima settimana, mentre per il sudamericano c’è ancora da attendere come previsto dalle disposizioni governative in relazione all’emergenza da Coronavirus.

Alla squadra si è aggregato anche il giovane Andrea Fioretti, classe 2002, proveniente dal settore giovanile della Callipo.

Per iniziare una doppia seduta di allenamento al PalaValentia. In mattinata la squadra, divisa in gruppi, ha svolto una seduta di atletica mentre nel pomeriggio si è passati al lavoro tecnico sul campo in modo da riprendere confidenza con la palla dopo 4 mesi di inattività.

”Da oggi e così per tutta la settimana –  ha spiegato il tecnico – faremo un lavoro leggero in quanto i ragazzi sono rimasti fermi per diverse settimane e sarà opportuno riprendere gradualmente e senza pressioni”.

“Questa fase della preparazione – ha proseguito Baldovin – mi servirà soprattutto per capire la condizione raggiunta dagli atleti iniziando anche a ragionare sul miglior assemblaggio della squadra sul piano tattico”.

Sostieni Volleyball.it