VNL: Bell’Italia torna alla vittoria. 3-0 ad una Slovenia poco lucida nel gioco corale

1652

SLOVENIA – ITALIA 0-3 (19-25, 16-25, 21-25)
ITALIA: Giannelli 5, Anzani 7, Lavia 15, Romanò 6, Galassi 7, Michieletto 16, Balaso (Libero). Pinali 5, Sbertoli. N.e: Ricci, Cavuto, Bottolo, Piccinelli. All. Giolito
SLOVENIA: Stern Z. 11, Kozamernik 4, Klobucar 4, Mozic 10, Stalekar 2, Vincic 1, Kosenina (Libero). Stern T. 1, Bosnjak 2, Koncilja 2, Ropret. N.e: Pajenk, Kovacic (L), Urnaut. All. Lebedew
Arbitri: Mokry (SVK) e Kang Joo (KOR).
Durata Set: 22′, 22′, 20′.
Italia: 6 a, 13 bs, 6 m, 19 et.
Slovenia: 0 a, 10 bs, 4 m, 14 et.

QUEZON CITY – Torna alla vittoria l’Italia di coach Giolito che contro la Slovenia attacca e batte meglio portandosi a casa un rotondo 3-0 molto importante quello ottenuto dai Campioni d’Europa, soprattutto per quanto riguarda la classifica generale del torneo. Azzurri in buono spolvero con i posti 4 Michieletto e Lavia, staffetta Pinali-Romanò in posto 2. Slovenia messa sotto pressione si rivela poco lucida a livello corale.
Una prova molto convincente quella offerta da Giannelli e compagni, assoluti padroni del campo per tutta la gara. Un 3-0 molto importante per i Campioni d’Europa, soprattutto per quanto riguarda la classifica generale del torneo, l’Italia nelle prime sette partite ha raccolto 5 vittorie e 16 punti
Contro la Slovenia la nazionale tricolore è stata superiore in ogni statistica: 6 aces a 0, 6 muri a 4 e il 57% in attacco contro il 45% avversario. I migliori marcatori dell’incontro sono stati Alessandro Michieletto e Daniele Lavia, rispettivamente autori di 16 e 15 punti.
Domani la formazione tricolore chiuderà la pool di Quezon City, affrontando alle ore 13 italiane la Cina.

LA PARTITA – Nessuna novità nella formazione iniziale italiana: Giannelli in palleggio, opposto Romanò, Lavia e Michieletto schiacciatori, Galassi e Anzani al centro, libero Balaso.
L’Italia ha aggredito fin da subito gli avversari, i buoni turni in battuta degli azzurri hanno messo in grande difficoltà la Slovenia (7-2). I campioni d’Europa hanno sempre tenuto un alto ritmo di gioco e Giannelli ha azionato ottimamente i suoi attaccanti (14-8). Il largo vantaggio non fatto abbassare l’attenzione alla formazione azzurra, totalmente padrona del campo (25-19).
La seconda frazione ha confermato il momento positivo dell’Italia, Michieletto e Lavia sono andati a segno ripetutamente e la Slovenia ha perso contatto (8-3). I vice campioni europei hanno accennato un timido tentativo di rimonta (9-7), ma i ragazzi di Giolito hanno risposto prontamente (13-7). Nel corso del parziale Pinali ha preso il posto di Romanò, avendo un ottimo impatto sulla gara (16-9). Tre punti consecutivi di capitan Giannelli hanno ulteriormente aumentato il vantaggio azzurro e il set si è chiuso con un pesante (25-16).
Nella terza frazione i campioni d’Europa hanno commesso qualche errore in più al servizio e gli avversari hanno tentato di tenersi a contatto (8-6). L’equilibrio è comunque durato poche azioni, appena aumentato il ritmo l’Italia ha preso il comando (13-9). La squadra tricolore, spazio a Sbertoli per Giannelli, ha gestito senza problemi il vantaggio e il finale non ha riservato sorprese (25-21).

Sostieni Volleyball.it