RIMINI – Sarà un’estate di sport eccezionale per qualità e quantità quella che si avvicina. Fra Europei di calcio maschile, Olimpiadi di Tokyo e altre manifestazioni di lustro, gli appassionati di sport avranno solo l’imbarazzo della scelta. Proprio poco prima delle Olimpiadi e a cavallo con gli Europei di calcio, gli amanti di pallavolo avranno l’occasione di seguire la Volleyball Nations League maschile e femminile.

Riviera Adriatica protagonista della Nations League di Volley
Così come la Nations League e quattro partite degli Europei maschili di calcio, anche la Nations League di pallavolo si terrà in Italia e va ad aggiungersi alle manifestazioni sportive che nel prossimo futuro avranno luogo sul territorio italiano, aspettando le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026. Sarà infatti la Riviera Adriatica ad accogliere le sedici squadre. In realtà le squadre ospitate saranno ben 32 visto e considerato che Rimini e provincia ospiteranno anche la Nations League di volley femminile. C’è quindi molta attesa nei confronti dell’organizzazione romagnola e delle nazionali di Blengini e Mazzanti, da entrambe ci si aspetta molto.

Italia maschile apre con Polonia, Slovenia e Serbia 
La nazionale del selezionatore Gianlorenzo Blengini è settima nel ranking mondiale per nazionali maschili della FIVB, e il sesto posto degli europei di due anni fa può e deve essere ampiamente migliorato. Il tecnico attualmente alla Lube è fra i più giovani e promettenti selezionatori del panorama internazionale, ma ha già all’attivo una medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro del 2016 e Coppa Italia e due scudetti con il club marchigiano.
Non da escludere un exploit degli azzurri, anche se esperti e quote di piattaforme di scommesse come GallinaScommesse.it non sembrano dare molte possibilità di finale all’Italia. Le squadre da battere come sempre sono la Polonia, che parte proprio nel girone con l’Italia di Blengini, ma un occhio di riguardo doveroso va rivolto sempre anche al Brasile, come si legge su libertas.sm.

Polonia, Turchia e Serbia in apertura d cammino per le azzurre di Mazzanti 
Situazione leggermente diversa in campo femminile, dove l’Italia di Davide Mazzanti sembra potersi invece giocare le proprie carte. Le ragazze azzurre sono attualmente al quarto posto del ranking mondiale FIVB dietro solo a Cina, Stati Uniti e Brasile. L’Italia ritrova la Polonia già incontrata sia nel girone agli scorsi Europei sia nella finale per il terzo e quarto posto della stessa competizione, partita che fu l’Italia ad aggiudicarsi. Le altre avversarie sono la temibile Serbia e la Turchia.

La Fiera di Rimini sarà quindi protagonista della manifestazioni sia in campo femminile che maschile. Un’occasione in più per le selezioni di Blengini e Mazzanti per fare bene prima delle Olimpiadi di Tokyo. Neanche un mese per riposare infatti perché già dal 23 luglio ci si giocherà la medaglia in Giappone, con l’Italia maschile nel pool A con Giappone e Polonia, e le azzurre nel pool B con le super potenze Cina e Stati Uniti, come si legge su Repubblica.it.