VNL F.: Bis degli Usa. Dallo 0-2 al 3-2 contro il Brasile che perde Natalia

Finale 1°-2° posto
Brasile – Usa 2-3 (25-20, 25-22, 15-25, 21-25, 13-15) – il tabellino

NANCHINO – Gli Usa fanno il bis e vincono anche la 2° edizione della VNL, nuovamente al tie-break come l’anno scorso contro la Turchia, trascinati dai 33 punti di Drews. Sfortunato il Brasile che sul 18-18 del 2° set ha perso la top player Natalia (apparentemente problema ad un polpaccio).

La formazione di Zé Roberto era infatti partita bene aggiudicandosi il primo parziale nel segno di Mara, Lorenne (calata alla distanza dopo un bell’avvio) e Natalia mentre nel finale di 2° set ci ha pensato Gabi (4 punti consecutivi dal 20-21 al 24-21) a stendere gli Usa.
Lo scarso peso offensivo di Amanda (in campo per Natalia, 0/6 in att.) ed i cambi di Kiraly (dentro Dixon per Ogbogu e soprattutto Larson per una Bartsch sottotono) hanno però favorito la rimonta statunitense che si è completata nel tie-break nonostante Zé Roberto si sia giocato anche la carta Tainara (per Amanda).

Migliore in campo per distacco è l’opposta Annie Drews: ben 33 punti col 54% in attacco. Nel Brasile da sottolineare la prova di Mara: 15 punti col 50% in att. e 4 muri.

LA CRONACA
1° set: Dopo un avvio punto a punto (5-5) gli Usa provano a scappare sfruttando un passaggio a vuoto di Gabi (0 punti in att. nel set): 2 errori e nel mezzo una palla contrattaccata da Bartsch: 5-8. Drews firma il massimo vantaggio (6-10). Gabi accorcia con un ace (10-12). Sul 9-12 doppio cambio degli Usa con Poulter e Thompson che realizza il nuovo +4: 10-14. Il Brasile torna sotto con Lorenne (12-14) ed un errore di Ogbogu (13-14). Sul 14-16 tornano Carlini e Drews, ma Bartsch concede un’invasione e subisce 2 muri: 17-16. Mara mura anche Robinson (19-17) ed inchioda un gran primo tempo: 20-18. Natalia subisce il muro del 20-20, ma sul 21-20 funziona il doppio cambio brasiliano con Paula a segno per il 22-20. Brasiliane scatenate a muro: Natalia ferma Ogbogu (23-20), Bia sia Robinson (24-20) che Carlini (25-20).

2° set: Si ritorna ai sestetti iniziale ed il match prosegue equilibrato. Il primo doppio vantaggio è del Brasile con un muro su Drews (9-7) che però si rifà subito con una palla slash: 9-9. Gli Usa passano avanti sull’11-12 ed allungano con Bartsch (13-15) ed un errore di Gabi (13-16). Gabi accorcia (15-16) e Natalia pareggia (17-17). Il 18-18 è di Mara, ma Natalia si infortuna, sembrerebbe per un problema al polpaccio, e lascia il campo ad Amanda. Sul 19-19 Zé Roberto ripropone il doppio cambio, ma stavolta Paula attacca out (19-21), prima di realizzare il 20-21. Il servizio di Amanda crea grattacapi alla ricezione Usa e sale in cattedra Gabi (sin lì in ombra) con 4 punti consecutivi: 24-21. Il Brasile chiude alla 2° palla set: 25-22.

3° set: Due cambi per Kiraly che inserisce Dixon e Larson per Ogbogu e Bartsch, mentre ovviamente nel Brasile resta Amanda per Natalia. Sul l’errore per il primo doppio vantaggio Usa: 3-5. Lorenne pareggia con un ace (6-6), ma Bia attacca out (6-8) e Dixon firma il 7-10. Gabi accorcia le distanze (9-10), ma gli Usa salgono di livello e riallungano con Drews (9-12) e Robinson (9-13). Il distacco sale a 5 punti (10-15) e dopo un muro di Lorenne (13-16) sono ancora gli Usa a riallungare con Drews e Robinson (13-18 e 13-19). Il Brasile molla e cede 15-25.

4° set: Si riparte con gli stessi sestetti del 3° set, ma sul 2-4 firmato Washington Zé Roberto fa entrare la giovane Tainara (al posto di Amanda) per cercare più potenza in attacco. Il Brasile ha un ottimo momento con 5 punti consecutivi dal 5-7 al 10-7, ma gli Usa tornano in parità con la solita Drews (10-9) ed un errore di Tainara (12-12). Gabi riporta il Brasile a +2 (14-12), ma Washington vince uno scambio spettacolare (14-13) e Drews impatta con 2 punti consecutivi dal 15-13 al 15-15. Errore di Gabi (15-16) su palla difficile mentre Larson va a segno in contrattacco (15-17). Il turno di battuta di Robinson frutta anche un ace (15-18) ed un muro su Gabi (15-19). Dixon (16-21) e l’errore di Tainara (17-23) avvicinano il 5° set che arriva alla 3° palla set quando Gabi non trova la deviazione del muro in pipe: 21-25.

5° set: Partenza super di Lorenne (sostituita per un tratto del 4° set) che con 2 attacchi e un muro lancia il Brasile sul 3-1. Sul 4-3 Kiraly pesca dalla panchina Poulter per il servizio e viene ripagato da 2 servizi efficaci che propiziano altrettanti contrattacchi di Robinson: 4-4 e 4-5. Il neoacquisto del Fenerbahce piazza un altro break point poco dopo, stavolta con un ace: 5-7. Altra buona battuta di Robinson e ne approfitta Larson: 5-8. Sul 6-8 anche Zé Roberto cerca qualcosa in più in battuta con Amanda, ma gli Usa girano subito con Washington: 6-9. Mara accorcia le distanze con 2 punti consecutivi (9-10), ma il pari non arriva ed anzi gli Usa tornano a +3 con Dixon che punisce la ricezione lunga di Leia (10-13). Drews conquista 3 match point (11-14). Gabi annulla il primo (12-14). Entra Carol per alzare il muro e Robinson attacca out (13-14). Nell’azione successiva Robinson è difesa, ma Kiraly interrompe il gioco ed ha ragione: il videocheck rivela che Carol ha toccato l’asta saltando a muro (13-15).

Sostieni Volleyball.it