NANCHINO – Prende il via domani la Final Six della Volleyball Nations League femminile 2019 con le prime gare delle pool A e B. Alle ore 9 italiane scenderanno in campo al Nanjing Olympic Sports Centre Stati Uniti e Polonia, mentre alle 13.30 toccherà a Turchia e Cina.

Quest’ultima sfida interessa da vicino le ragazze di Davide Mazzanti che fanno parte dello stesso girone. Come comunicato ieri, le padrone di casa si presentano all’appuntamento con il gruppo “B”, mentre la novità del giorno riguarda la formazione di Guidetti: nella lista delle quattordici la quarta centrale Yasemin Guveli è stata sostituita con la schiacciatrice Hande Baladin, dunque recuperata in extremis dopo un piccolo intervento chirurgico.

In casa Italia prosegue la marcia d’avvicinamento alla F6 tra allenamenti tecnici e sedute pesi, anche se non è mancato il tempo di festeggiare oggi il compleanno di Indre Sorokaite.

 

Nella Final Six le vice campionesse mondiali potranno contare ancora una volta sulle qualità e sull’esperienza di Monica De Gennaro, alla quinta finale in carriera, dopo le quattro dell’ormai ex World Grand Prix: 2006 Reggio Calabria, 2013 Sapporo, 2015 Omaha, 2017 Nanchino.

Queste le parole del libero azzurro: “La nostra Volleyball Nations League è stata sicuramente in crescita e quindi sono molto fiduciosa per la Final Six. Dopo qualche giorno di riposo abbiamo ripreso a lavorare duramente e pian piano stiamo ritrovando i nostri automatismi. Vedo la squadra pronta ad affrontare quest’importante impegno”.

LE AVVERSARIE“Nel nostro girone troveremo due formazioni di livello come la Turchia, già incontrata ad Ankara qualche settimana fa. È una squadra che non molla mai, difende tanto e può contare su delle buone attaccanti, oltre a un servizio davvero insidioso. Noi dovremo essere aggressive sin dall’inizio e spingere sempre al massimo. La Cina, anche se non è venuta con il gruppo titolare, ha molte alternative e non andrà assolutamente sottovalutata”.

PARTENZA – “La VNL, come il vecchio Grand Prix, è una competizione che si svolge a inizio stagione e quindi rappresenta sempre un punto di partenza per capire il proprio stato di forma e a che punto si è – prosegue Monica – Le indicazioni provenienti dal torneo saranno fondamentali per indirizzare il lavoro dei prossimi mesi e crescere di condizione. Questo discorso vale ancora di più quest’anno, considerando che a inizio agosto ci giocheremo a Catania la chance di qualificarci ai giochi Olimpici di Tokyo 2020″.

VOGLIA DI STUPIRE – “Dopo l’argento al Mondiale 2018 sicuramente il gruppo ha acquisito molte più certezze – conclude Monica – In noi, però, è rimasta intatta la voglia di continuare a stupire. Sono diversi anni che gioco in nazionale, ma ogni volta quando parte l’inno sento salire quell’adrenalina pura che ti spinge a dare il massimo e a onorare nel miglior modo possibile la maglia azzurra”.

L’esordio delle vice campionesse mondiali nella Final Six è fissato per giovedì 4 luglio contro la Turchia: ore 13.30, diretta su EuroSport 2. Venerdì 5 luglio, invece, è in programma la sfida tra le ragazze di Mazzanti e le padrone di casa cinesi (ore 13.30, diretta su EuroSport 2).