VNL F.: La Turchia di Guidetti supera 3-1 le riserve della Cina

Final Six: Pool A: 1° giornata
Cina – Turchia 1-3 (22-25, 19-25, 25-22, 22-25) – il tabellino

NANCHINO – Nel primo match della pool delle azzurre la Turchia di Guidetti rispetta i favori del pronostico e batte 3-1 le riserve della Cina nonostante una prestazione un po’ discontinua e la buona prova di Liu Yanhan (top scorer del match con 21 punti) nella squadra di casa, comunque supportata dal numeroso pubblico nonostante sia stato abbindolato dalla decisione di Lang Ping. Per la Turchia quattro le giocatrici in doppia cifra: Gozde Yilmaz (18 punti) che parte bene, ma cala nel finale di 3° set e parte dalla panchina nel 4°; Karakurt (16 punti), più efficace in battuta (3 ace) che in attacco (32%); Akman (14 punti, 53% in att., 5 muri e 1 ace) ed Ismailoglu (14 punti) che diventa punto di riferimento nel 4° set dopo un avvio in sordina.

I SESTETTI – An Jiajie parte con Yao Di in palleggio, Gong Xiangyu opposta; Liu Xiaotong e Liu Yanhan in banda; Yan Hanyu e Wang Yuanyuan al centro ed a sorpresa Ni Feifan libero. Guidetti risponde con Ozbay palleggiatrice Gozde Yilmaz opposta; Ismailoglu e Karakurt schiacciatrici; le solite Akman Caliskan e Gunes al centro ed Akoz libero.

LA PARTITA
1° set: Dopo un avvio combattuto prova a scappare la Cina sul terzo errore in attacco di Karakurt (13-11). Le asiatiche restano avanti sino al 18-16 firmato Gong Xiangyu, poi la Turchia piazza il break e sorpassa murando Liu Xiaotong: 18-19. La Cina soffre in ricezione: Karakurt non sbaglia lo slash del 19-21, Gozde Yilmaz trova l’ace del 21-24 e alla seconda palla set finisce 22-25.

2° set: Resta in campo Hu Mingyuan subentrata a Yang Hanyu nel finale di 1° set- Avvio punto a punto poi la Turchia scappa via sul turno di battua di Ozbay: ace dell’8-10, contrattacco di Akman (8-11), contrattacco di Karakurt (8-12) ed errore di Wang Yuanyuan (8-13) che lascia il posto a Zheng Yixin. Dal 12-17 la Cina torna sotto: muro su Gozde Yilmaz (14-17), contrattacco di Gong Xiangyu (15-17), ace di Liu Xiaotong (17-18). Il finale però è tutto turco con l’ace di Gunes (17-20), l’errore di Liu Xiaotong (17-21), il muro di Gozde Yilmaz (19-24) ed il punto finale della neoentrata Ercan: 19-25.

3° set: Cina con le centrali subentrate nel corso del match. Torna Karakurt per Ercan nella Turchia. La Turchia sembra potersi avviare allo 0-3 (ace di Gunes per l’11-14), ma la Cina rientra sfruttando il buon momento di Liu Yanhan: 15-15. La Turchia ritenta la fuga (15-17 e 18-20), ma accusa il calo di Gozde Yilmaz che spara out il 20-20, sbaglia il pallonetto che concede il 21-21 e prende la murata del 23-22. I contrattacchi di Liu Yanhan e Hu Mingyuan riaprono il match: 25-22.

4° set: Cambia formazione Guidetti. Karakurt passa ad opposta, Ercan subentra in banda e Gozde Yilmaz finisce in panchina. C’è anche Kalac per Gunes, già dal finale di set precedente. Altro cambio anche nella Cina che conferma Duan Fang (già subentrata nel 3° set) al posto di Liu Xiaotong. La Turchia parte bene e allunga con Karakurt che firma il 7-10 in attacco e poi piazza l’ace dell’8-13. Dall’8-14 (massimo vantaggio ospite), la Cina prova a rientrare sfruttando il turno di battuta di Gong Xiangyu (11-14) ed il contrattacco di Liu del 13-15. La Turchia torna a +4 con un muro (14-18) e nonostante il megarally vinto da Gong Xiangyu (19-21) resiste e chiude i giochi con gli attacchi decisivi di Ismailoglu: 21-24 e 22-25.

Sostieni Volleyball.it