VNL F.: L’Italia schianta il Belgio, ma la qualificazione passa per Germania-Turchia

2050

14 giornata
Italia – Belgio 3-0 (25-22 25-18 25-19) – il tabellino

Gli organici – la classifica – Il calendario – Top scorer – Biglietti per Eboli

EBOLI – L’Italia vince anche con il Belgio (settimo successo consecutivo delle azzurre nella rassegna) ma la qualificazione resta appesa al risultato di Germania-Turchia. In caso di successo turco le azzurre sarebbero fuori dalla Final Six con una gara d’anticipo.

Domani le azzurre torneranno in campo a Eboli per affrontare nel big match del girone il Brasile (ore 20): il match sarà tramesso in diretta su RaiSport + Hd.

SESTETTO – Nel match serale come formazione iniziale Davide Mazzanti ha schierato Cambi in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Pietrini e Bosetti, centrali Chirichella e Danesi, libero De Gennaro. A causa dell’indisponibilità di Alice Degradi, Beatrice Parrocchiale è stata utilizzata come schiacciatrice-ricevitrice.

LA GARA – Buono l’avvio delle azzurre, capaci di mettere in difficoltà la formazione Belga che è andata sotto 8-4). Con il passare del gioco le ospiti si sono rifatte sotto e così per lunghe fasi il set è stato in equilibrio (14-14). A rompere la parità ci ha pensato Elena Pietrini: le potenti battute della schiacciatrice toscana hanno creato non pochi danni alla ricezione avversaria (19-14). Lo svantaggio, però, non ha scoraggiato il Belgio che di nuovo è riuscito a rientrare (22-21), prima dello strappo decisivo firmato dalla coppia Egonu-Pietrini (25-22).

Nella seconda frazione le azzurre hanno forzato il ritmo sin dai primi scambi, mentre il Belgio ha faticato a ingranare (7-2). Rispetto alla frazione precedente l’Italia non ha mai abbassato il ritmo (bene Lucia Bosetti), tenendo a debita distanza le avversarie (12-7). Senza alcun problema Chirichella e compagne hanno amministrato il vantaggio, chiudendo con un netto (25-18).

L’Italia ha tentato di ripetere lo stesso copione anche nella terza frazione, ma il Belgio ha opposto più resistenza (11-10). L’Italia si è mantenuta sempre al comando, mentre le ospiti, dopo un lungo inseguimento, alla fine hanno dovuto desistere (25-19).

Sostieni Volleyball.it