Pool B
Brasile – Polonia 3-2 (22-25, 25-21, 22-25, 25-19, 15-10) – il tabellino

Classifica: Usa 1v-0p 3p, Brasile 1v-0p 2p, Polonia 0v-2p 1p.

NANCHINO – Come da pronostico Usa e Brasile sono le prime 2 semifinaliste della VNL femminile. Alla Polonia non sono bastati i 32 punti di una super Smarzek (52% in att.) per superare il Brasile che in rimonta dall’1-2 l’ha spuntata al tie-break.

Con 2 sconfitte la formazione di coach Nawrocki saluta la manifestazione con un risultato comunuqe positivo rispetto alle aspettative d’inizio stagione mentre Usa e Brasile domani si giocheranno il primo posto della Pool.

PIU’ E MENO – La migliore del Brasile è la centrale Bia con 22 punti (67% in att. e ben 8 muri) che fa molto meglio della rientrante Carol (solo 4 in 3 set prima di essere sostituita). Buono anche il contributo della panchina con Amanda che subentra a Natalia (sempre a mezzo servizio esce dopo 3 set) e Mara (2 ace pesanti nel tie-break) che sostituisce una Carol poco efficace in attacco. Prove discrete per Gabi e Paula, di poco sopra al 40% in attacco. Nella Polonia come detto brilla Smarzek (solo 1 punto però nel tie-break), mentre Stysiak cresce nel 5° set dopo un match in ombra (6 punti nel parziale decisivo, ma non bastano). Bene Kakolewska col 77% in att. e 3 muri.

I SESTETTI – Nessuna sorpresa nelle formazioni: nel Brasile c’è la novità Carol (debutto stagionale) al posto di Mara (ma era nelle previsioni), mentre la Polonia conferma lo schieramento di ieri. In campo dunque Macris-Paula; Natalia-Gabi; Bia-Carol e Leia da una parte e Wolosz-Smarzek; Medrzyk-Stysiak; Kakolewska-Efimienko e Stenzel dall’altra.

LA PARTITA 
1° set: Il Brasile ci mette un po’ a mettersi in moto ed incassa subito 2 punti di Kakolewska (0-2), un contrattacco di Smarzek (1-4) ed un muro di Efimienko su Gabi (3-7). La Polonia tocca il massimo vantaggio con un errore di Natalia (4-9) ed un contrattacco di Smarzek (4-10), poi il Brasile inizia ad accorciare le distanze: errore di Stysiak (7-11), muro su Smarzek (8-11), errore di Stenzel (9-11). Funziona il muro verdeoro: fermate Medrzyk (13-14) e Smarzek (14-14) e si torna in parità. Il Brasile si porta per la prima volta in vantaggio con Carol che punisce l’errore in ricezione di Stysiak (18-17), ma nel finale di set è tradito da Natalia che prima incappa in 2 murate consecutive (19-21) e poi riceve lungo favorendo il punto di Grajber (subentrata a Stysiak): 21-24. Chiude Smarzek: 22-25. 8 punti per Smarzek, 6 per Kakolewska (5 su 5 in att.), 5 per Bia e 0 per Stysiak (0/7 in att.).

2° set: Torna Stysiak, ma non si sblocca ed anzi concede il 4-2. Medrzyk incassa la murata del 6-3, ma la Polonia risponde piazzando 4 break point consecutivi sul turno di battuta di Medrzyk: secondo tocco out di Macris (6-5), muro su Gabi (6-6), attacco out di Gabi (6-7), muro di Efimienko su Paula (6-8). Dopo una fase punto a punto il Brasile pareggia con una pipe di Natalia (13-13), ma Medrzyk riporta la Polonia a +2: 13-15. Stavolta il Brasile esce subito dal turno di battuta di Medrzyk e si porta in vantaggio: errore di Stysiak (15-15) e contrattacco di Carol (16-15). Sul 18-18 torna Grajber per Stysiak. Si procede punto a punto con Smarzek che marca il suo 400° punto stagionale in VNL: 19-19. Il break arriva con il muro a uno di Natalia proprio su Smarzek: 21-19. Natalia fa anche l’ace su Medrzyk che vale il 23-20, Bia conquista 4 set point (24-20) con un bel contrattacco e Gabi chiude sul secondo: 25-21.

3° set: Buona partenza del Brasile con un ace di Natalia (5-3), poi non passano Smarzek (7-4) e Medrzyk (8-4). La Polonia rientra subito con 2 punti di Smarzek (8-6), un muro di Efimienko (8-7) ed un ace di Medrzyk (8-8). Ace anche per Macris (10-8), ma la Polonia risponde col contrattacco di Smarzek (10-10) e l’ace di Efimienko (10-11). Bia riporta avanti le sue (13-12), ma Paula sbaglia (13-14). Sparisce il segnale televisivo mentre il Brasile torna avanti (15-14) e le immagini tornano sul 16-15 (c’è Lorenne per Paula). Medrzyk attacca out (17-15) e la Polonia perde contatto su 2 ace consecutivi di Macris: 21-17. Smarzek non ci sta: 2 punti consecutivi (21-19), poi errore di Carol (21-20) ed altri 2 punti di Smarzek (21-22) nonostante l’ingresso di Mara per Carol. Lorenne sblocca il Brasile (22-22), ma Smarzek insiste (22-23) mentre Lorenne sparacchia out il 22-24. Una difesa fortunosa (forse anche fallo di 4 tocchi non rilevato) offre un’altra occasione a Smarzek che trova la riga: 22-25. Smarzek è già a quota 26, quasi il doppio di Natalia (14) e Bia (14).

4° set: Brasile con Mara e Amanda (per Natalia) mentre torna Paula. Parte male la Polonia che incassa il 3-1 di Amanda e poi concede 2 errori: 5-1. Paula firma il massimo vantaggio (6-1), poi la Polonia accorcia le distanze con 2 break point di Medrzyk: 7-5. Il Brasile torna a +4 col muro di Bia su Stysiak (13-9) che poi attacca anche out (14-9) e lascia il posto a Grajber. Paula concede il 14-11, ma Amanda ristabilisce le distanze: 16-11. Gabi allunga ancora (18-12) e stavolta il Brasile non spreca e conserva il vantaggio: 23-17. Tainara alza il muro e ferma Smarzek: 24-17. Al terzo set point chiude Lorenne (entrata per il doppio cambio): 25-19.

5° set: Amanda in attacco (1-0) e Mara con 2 ace colpiscono la Polonia: 3-0. Dentro Grajber per Medrzyk (in difficoltà in ricezione), ma Wolosz è difesa e Paula va a segno: 4-0. Stysiak concede il 5-0 attaccando out. Bia tiene il vantaggio fermando 2 volte Smarzek: 6-1 e 7-2. Due ace di Stysiak riaprono il parziale (7-5), ma Gabi riporta il Brasile a +4: 10-6. Ancora Gabi firma il 13-8. Kakolewska accorcia (13-10), ma al primo match point point Bia punisce un errore in ricezione: 15-10.