VNL F.: Troppi errori, le azzurre cedono il passo al Brasile

13. GIORNATA
BRASILE – ITALIA 3-0 (25-21 25-20 25-23) – il tabellino

ANKARA – Nella prima giornata della Pool di Ankara, ultimo turno di qualificazione, con le azzurre già certe della partecipazione alla Final Six, il Brasile di Zé Roberto ha sconfitto una Italia un po’ troppo fallosa 3-0 e diversa dalle precedenti uscite. Come spiegato negli scorsi giorni dal ct infatti per l’Italia è adesso fondamentale gestire le energie e i carichi di lavoro, tenendo in considerazione i pochissimi giorni di riposo avuti.

SESTETTO – In avvio di gara le novità principali sono state Caterina Bosetti, Anna Nicoletti, Sara Alberti e Beatrice Parrocchiale, mentre Monica De Gennaro non è stata impiegata come libero, ma solo per i giri in ricezione. Dall’altra parte della rete, invece, il Brasile si è presentato con la formazione tipo di questa prima fase di VNL mentre per la F6 potrebbero rientrare l’opposta Tandara e la centrale Carol.

NUMERI –  L’Italia mette a segno 45 punti in attacco contro i 40 del Brasile, subisce a muro 8 a 5 per le sudamericane e al servizio: 3 ace a 1. Troppi gli errori delle azzurre: 24 contro i soli 13 del Brasile. Top scorer del match è Elena Pietrini con 14 punti, seguita dalla brasiliana Gabriela Braga Guimaraes con 13, quindi Nicoletti a 12 e Natalia Pereira a 10.

PROGRAMMA – Mercoledì 19 giugno: live Eurosport 2 ore 18:00, differita canale NOVE ore 23:30; Italia-Belgio giovedì 20 giugno: live Eurosport 2 ore 15:00, differita canale NOVE ore 00:50.

CRONACA – L’Italia si è schierata in campo con Orro in palleggio, opposto Nicoletti, schiacciatrici Pietrini e Caterina Bosetti, centrali Alberti e Fahr, libero Parrocchiale. Il Brasile ha risposto con Macris al palleggio, Ana Paula Borgo opposta; Natalia e Gabi in banda; Mara e Bia al centro e Leia libero.

In avvio di partita la ricezione azzurra ha sofferto la battuta delle sudamericane e l’Italia si è trovata sotto (3-6). Con il passare del gioco la nazionale tricolore è cresciuta e grazie a un’efficace Anna Nicoletti si è portata in parità (11-11). Le azzurre e le avversarie hanno viaggiato a stretto contatto sino al (15-15), quando il Brasile ha allungato (15-18). Mazzanti ha sostituito la diagonale Orro-Nicoletti per Malinov-Sorokaite e il cambio ha prodotto buoni (18-19). Nel finale a fare la differenza è stato il muro sudamericano che ha respinto il tentativo di rimonta dell’Italia (21-25).

Nella seconda frazione la coppia Natalia-Gabi ha spinto il Brasile avanti, costringendo le ragazze di Mazzanti all’inseguimento (11-14). Il muro italiano non è riuscito a togliere ritmo alla nazionale verdeoro, sempre in pieno controllo del gioco (14-18). Le sudamericane non hanno concesso opportunità a Orro e compagne che hanno dovuto cedere (20-25).

Nella terza frazione l’Italia, dentro Chirichella per Alberti, è salita di livello e con carattere ha risposto colpo su colpo alle brasiliane (9-8) che come al solito dopo 2 set hanno messo a riposo a Natalia facendo entrare questa volta al suo posto la giovane Tainara (in campo anche Natinha per Leia da metà 2° set). La difesa azzurra ha ben controllato l’attacco avversario e così le ragazze di Mazzanti hanno preso il comando (16-14). Il vantaggio tricolore è durato pochi scambi, il Brasile infatti ha risposto prontamente e tutto è tornato in equilibrio (22-22). Le fasi finali hanno premiato le sudamericane, brave a sfruttare la prima palla set utile (23-25).

Sostieni Volleyball.it