VNL F.: Usa-Serbia 3-0. Boskovic e compagne eliminate

1124

Final Six: 3° giornata 
Pool B
Usa – Serbia 3-0 (29-27, 25-22, 25-19) – il tabellino

Classifica Pool B
Usa 2v-0p 5p 6sv-2sp
Turchia 1v-1p 3p 5sv-5sp
Serbia 0v-2p 1p 2sv-6sp

NANCHINO – Gli Usa battono 3-0 la Serbia e conquistano il primato nella Pool B eliminando Boskovic e compagne. La squadra di Kiraly affronterà in semifinale la perdente tra Cina e Brasile mentre chi vincerà se la vedrà contro la Turchia.

PIU’ E MENO – Boskovic sale di livello rispetto a ieri e chiude con 27 punti ed il 56% in att., ma non basta perché la Serbia commette ben 25 errori punto contro i soli 9 degli Usa e perché Milenkovic accusa una giornata estremamente negativa in attacco: 1 solo punto su 19 attacchi.

I SESTETTI – Usa con Lloyd-Murphy; Larson-Bartsch; Akinradewo-Dixon e Robinson. Serbia con Zivkovic-Boskovic; Blagojevic-Milenkovic; Rasic-Veljkovic e Pusic. Due per parte dunque i cambi rispetto a ieri: Bartsch e Dixon per Hill ed Akinradewo; Pusic e Veljkovic per Popovic e Stevanovic.

LA PARTITA 
1° set: Il primo vantaggio è della Serbia (1-3), ma dura poco (3-3) e con 6 break-point gli Usa vanno in fuga: invasione su Bartsch (5-4), muro su Blagojevic (6-4), doppio ace di Bartsch su Milenkovic (9-5), contrattacco di Murphy (10-5), muro su Milenkovic (12-6), palla spettacolare di Larson in rigiocata (13-6). Dal 15-7 la Serbia reagisce con Boskovic, un ace di Milenkovic (16-11) e 2 muri: 16-13. Un errore in palleggio di Zivkovic (17-13) ed uno in ricezione di Blagojevic (18-13) fanno ripartire gli Usa che sul 19-14 si giocano il doppio cambio senza però esiti positivi. Veljkovic punisce una ricezione errata di Bartsch (20-17), Milenkovic va a segno in contrattacco (20-18), Drews sbaglia (20-19), Veljkovic mura Bartsch (20-20). L’ace di Blagojevic su Bartsch vale addirittura il clamoroso sorpasso (20-21). Tornano Lloyd e Murphy. La Serbia resta avanti sino al 23-24 firmato da una Boskovic molto più efficace di ieri al termine di un megarally. E’ però proprio un errore di Boskovic a riportare avanti gli Usa (25-24) che al quarto set point chiudono con un muro di Lloyd su Milenkovic (29-27).

2° set: Gli Usa fanno il primo break-point col videocheck che certifica out l’attacco di Rasic (4-2) e un contrattacco di Bartsch (5-2), ma i segnapunti si dimenticano di correggere il punteggio dopo la chiamata del videocheck sicché sul 6-4 serve una lunga pausa per avere il punteggio corretto al tavolo. Si riparte con un muro di Akinradewo su Veljkovic (7-4). Milenkovic ferma Dixon (9-8), ma poi si fa murare da Murphy (11-8). La Serbia però reagisce e passa avanti: muro di Rasic su Dixon (11-10), errore di Bartsch (12-12), 2 ricezioni lunghe punite a rete sul servizio di Rasic (13-15). Doppio cambio Usa sul 14-15 ed Hancock fa ace: 15-15. Drews firma il sorpasso (17-16), ma poi viene murata da Milenkovic (18-19). Dopo il muro di Rasic su Larson (18-20) Kiraly anticipa la chiusura del doppio cambio ed è proprio Llyod a conquistare un punto prezioso con una gran giocata: 19-20. Errore di Boskovic (20-20), contrattacco di Larson (21-20) ed altro errore di Boskovic (22-20) e gli Usa fanno il break. Non basta per chiudere il set: muro a uno di Milenkovic su Murphy (22-22). Dopo il time out di Kiraly però la Serbia regala il set: errore in battuta (23-22), malinteso tra Zivkovic e Rasic e contrattacco di Bartsch (24-22), invasione in attacco di Boskovic su palla troppo filo rete (25-22).

3° set: La Serbia concede 2 errori punto e una ricezione lunga anche in avvio di 3° set ed è subito 3-0. Due muri consecutivi su Blagojevic ed è 6-2. Nuovo massimo vantaggio per gli Usa con Bartsch: 9-4. Altri 2 muri per gli Usa (11-5) e Busa rileva Milenkovic. Sbaglia anche Rasic ed è 13-6. Dal 14-7 la Serbia infila 3 punti consecutivi: 14-10. Kiraly spende un time-out per evitare il ripetersi del 1° set, ma Boskovic va ancora a segno: 14-11. Serbia a -2 con un muro su Murphy (15-13), ma per fortuna degli Usa Boskovic manda out la palla del possibile del -1: 18-15 e poi concede anche il 20-16. Stavolta per la Serbia è finita. Chiude Bartsch 25-19.

Sostieni Volleyball.it