VNL F.: Zhu Ting (36 punti) piega l’Olanda 3-1

1023

Final Six: 1° giornata 
Pool A
Cina – Olanda 3-1 (20-25, 25-21, 25-22, 25-18) – il tabellino

NANCHINO – La Cina non incanta nel match d’esordio della F6, ma si aggrappa ai 36 punti della solita incontenibile Zhu Ting e dopo essere andata sotto 0-1 e 4-9 riesce a rimontare e a far suo il match 3-1.

PIU’ E MENO – Viste le difficoltà in attacco di Liu Xiaotong e Gong Xiangyu ed un gioco non sempre efficace come potrebbe essere con le centrali la Cina sceglie di sovraccaricare Zhu Ting e alla fine la mossa paga: la stella del Vakifbank fa 29 su 64 in att. a cui aggiunge anche 5 muri (la migliore nel fondamentale) e 2 ace. Per l’Olanda buone cose, almeno a tratti, da Buijs, Sloetjes e Belien, ma la regia non convince né con Dijkema né con Stoltenborg, Grothues si ferma al 15% in att. e la giovane Lohuis chiude con appena 2 punti.

I SESTETTI – Sestetto senza grosse sorprese per Lang Ping: Ding Xia, Gong Xiangyu (vinto il ballottaggio con Yang Fangxu); Zhu Ting-Liu Xiaotong; Yuan Xinyue-Yan Ni; Wang Mengjie (presto sostituita da Lin Li). Olanda con Dijkema-Sloetjes; Buijs-Grothues; Belien-Lohuis (un po’ a sorpresa preferita a Koolhaas); Schoot.

LA PARTITA 
1° set: Parte bene la Cina con un ace di Yuan Xinyue (3-1) ed un contrattacco di Zhu Ting (4-1). Liu Xiaotong firma il massimo vantaggio (10-6) che regge fino al 14-10, poi Morrison si gioca il doppio cambio con Stoltenborg e Plak ed è proprio la giocatrice di Novara con 3 attacchi e un muro a firmare la rimonta: 17-17. Doppio cambio anche di Lang Ping con Diao Linyu in regia e Zeng Chunlei opposta, ma la mossa non funziona: con un ace di Grothues (18-20) e 3 break-point di Buijs (17-18, 18-22, e 18-23) l’Olanda vola via e chiude 20-25 sull’errore in battuta di Ding Xia (doppio cambio chiuso sul 18-23).

2° set: Si riparte dai sestetti iniziali. Partenza lanciata dell’Olanda che porta a casa ben 5 break-point sul turno di battuta di Grothues: 1-6 con l’ace dell’ex-Pomì. Le orange restano avanti sino al 7-11, poi si bloccano: contrattacco di Zhu Ting (9-11), contrattacco di Gong Xiangyu (10-11), contrattacco di Zhu Ting (11-11), punto di Ding Xia (12-11). Yuan Xinyue trova l’ace del 14-12. Sul 17-15 di nuovo doppio cambio dell’Olanda mentre sul 17-16 entra anche Daalderop per Grothues in prima linea. 3 di Zhu Ting tengono avanti la Cina (20-18), Daalderop pareggia con attacco ed ace (20-20), ma poi sbaglia dai 9 metri. Gong Xiangyu trova un muro pesante su Buijs (22-20) e Zhu Ting completa l’opera: 23-20, 24-21 e 25-21 con un ace.

3° set: Botta e risposta in avvio di 3° set: 4-1 (dentro Stoltenborg per Dijkema) e 5-5. Set in bilico sino all’11-11, poi un ace di Zhu Ting (13-11) ed un errore di Buijs su brutto palleggio (14-11) lanciano la Cina. Sbagliano anche Zhu Ting (15-14) e Liu Xiatong (15-15) e si torna in parità. Lo strappo decisivo arriva dopo l’errore in battuta di Stoltenborg (19-18): contrattacco di Zhu Ting (20-18), contrattacco di Liu Xiaotong (21-18) e muro su Sloetjes (22-18). Sloetjes (22-20) e Buijs (22-21) provano a ricucire, ma Zhu Ting mette un altro contrattacco (24-21) e poi chiude (25-22).

4° set: Resta Stoltenborg in regia per l’Olanda. Due rari errori di Zhu Ting (1-4) ed un palleggio fuori misura di Ding Xia (1-5) mandano in fuga l’Olanda che tocca anche il +5 sull’ace di Lohuis (4-9). La Cina però accorcia subito (6-9) e quasi pareggia con 2 errori di Sloetjes (8-9) che prova a farsi perdonare con l’ace dell’8-11. Un contrattacco di Yuan Xinyue (10-11) ed un muro di Zhu Ting (11-11) su Belien colmano il gap. Altri 3 punti di Zhu Ting (2 break-point) portano avanti la Cina: 15-14. Lohuis (0 punti in attacco nel match!) regala il 16-14. Buijs incappa nella murata del 17-14. Sul 18-16 torna Daalderop per Grothues, ma il pasticcio difensivo che costa il 19-16 suona come una resa. Daalderop concede il 21-17 e rientra Grothues. Poco dopo è il turno di Dijkema e Plak, ma la Cina chiude con 3 punti consecutivi dal 22-18 al 25-18, l’ultimo è un errore in palleggio di Dijkema.

Sostieni Volleyball.it