VNL: Giannelli “Ogni tanto sembra che siamo sulle montagne russe, siamo una squadra giovane”

VARNA – Le dichiarazioni degli azzurri al termine della partita. 

SIMONE GIANNELLI: “E’ stata una partita impegnativa, il Giappone gioca bene. Tutte le volte che ho incontrato questa squadra ho sempre affrontato dei match del genere. Loro sono bravi: difendono tanto, battono bene. Da un po’ di anni questo gruppo fa tornei internazionali e quindi hanno anche esperienza. Poi tra le fila del Giappone ci sono atleti molto importanti come ad esempio Ishikawa che gioca nel nostro campionato. Sapevamo sarebbe stata una partita difficile, tosta e così è stata. Sono molto contento per la vittoria, perché non è scontata e non è mai scontata. Secondo me dobbiamo migliorare su degli aspetti. Ogni tanto sembra che siamo sulle montagne russe: stiamo facendo tanto bene, poi andiamo sotto. Questo è proprio uno degli aspetti da mettere a posto, ma essendo una squadra giovane ci può stare”.

DANIELE LAVIA: “E’ arrivata una vittoria contro una squadra ostica come il Giappone. E’ stata una partita sofferta perché i nostri avversari di oggi giocano benissimo. Siamo stati bravi a difendere, battere bene, contrattaccare e soprattutto ad avere pazienza. Domani c’è l’Australia e daremo il massimo come facciamo in ogni partita”.

SIMONE ANZANI: “E’ stata una partita tosta perché già nel primo set ci siamo complicati un po’ la vita in alcune situazioni. Però siamo stati bravi a ripartire subito: il secondo set è andato via in scioltezza perché abbiamo avuto una fase break molto buona. Sapevamo che contro questa squadra non si può mai mollare un attimo e infatti ci sono stati due set combattutissimi. In particolare siamo stati bravi a tenere nel terzo nel quale siamo riusciti ad andare avanti a inizio parziale, poi abbiamo subito la battuta del loro opposto, ma siamo riusciti a tenere di testa e a conquistare il set. Bravi anche a vincere il quarto perché il punto a punto non è mai facile”.

GIANLORENZO BLENGINI: “E’ stata una sofferta vittoria. E’ stata una partita di sofferenza. Abbiamo perso il primo set quando eravamo avanti 23-21 e anche nella fase centrale avevamo avuto un buon vantaggio e ci siamo fatti recuperare. Perdere il primo parziale rischiava di compromettere lo stato di fiducia, lo stato mentale. Invece i ragazzi sono stati bravi, siamo stati pazienti e siamo rientrati con un secondo set prepotente. Comunque sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire, lo abbiamo fatto, abbiamo resistito a tutte le rimonte. Abbiamo trovato delle buone soluzioni dalla panchina: ha fatto un bellissimo ingresso Daniele Lavia. Stiamo cercando di andare avanti, di fare esperienza: sappiamo che per noi ogni partita oltre a essere un’esperienza è una partita dura e siamo contenti di aver resistito e di esserci portati a casa la vittoria. Domani c’è l’Australia e ripartiamo da capo. Ora bisogna capire con quali giocatori scenderà in campo l’Australia che in questa manifestazione ne ha già cambiati molti. Prima di pensare all’avversario dobbiamo pensare se possiamo fare qualcosa meglio giorno dopo giorno, continuiamo a fare fatica ad avere regolarità con il sideout, sappiamo che possiamo farlo meglio e dobbiamo continuare a crescere su quella strada e affrontare ogni avversario con due missioni parallele: prepararci al tema che ci pone l’avversario e fare meglio giorno dopo giorno”.

Sostieni Volleyball.it