VNL: Il primo ko del Brasile arriva con la Serbia B. Risultati e tabellini 7° giornata

MODENA – Si è giocata oggi la 7° giornata della VNL maschile.

Nella Pool 9 grossa sorpresa con il Brasile che è incappato nella sua prima sconfitta (2-3) contro la Serbia “B” di Grbic che questa settimana ha inserito nel roster Jovovic (in campo da titolare negli ultimi 2 set) e Luburic (scampoli di gioco nei primi 3 set). Al Brasile, che dal 3° set ha schierato Bruno (all’esordio stagionale nella manifestazione) in regia non è bastato il 62% in att. di Lucarelli. Prove sottotono in attacco invece per Leal (38%) e Wallace (31%) mentre dall’altra parte è stato positivo l’ingresso dalla panchina di Vucicevic.
Nella seconda partita il Portogallo ha conquistato preziosi punti salvezza battendo 3-0 la Cina con 14 punti di Marco Ferreira e 12 di Alex Ferreira.

Nella Pool 10 la Bulgaria di Prandi ha dovuto sudare sette camicie per battere 3-2 l’Australia nonostante gli innesti di Sokolov, Atanasov, Todorov e Vladislav Ivanov. Il team di Lebedew si era infatti portato avanti nei set prima sullo 0-1 e poi sull’1-2 ed ha anche sprecato un vantaggio di 11-17 nel 2° set (anche 3 set-point) e di 9-12 nel 5° set. Alla fine decisivi i 22 punti col 60% in att. di Skrimov, determinante anche nel tie-break con l’ace dell’11-12 che ha riaperto i giochi.

Nella Pool 11 la Russia dopo un’avvio di sordina ha battuto 3-1 la Polonia grazie alla crescita di rendimento di Poletaev dopo un negativo primo set e all’ingresso dalla panchina di Podlesnykh per lo spento Volkov. Proseguono gli esperimenti di coach Heynen che in sole 7 partite ha già schierato tutti i 25 giocatori convocati per la VNL!
Nella seconda partita l’Iran padrone di casa ha schiacciato il Canada, in partita solo nel 2° set. Top scorer Ghafour con 16 punti, il 57% in att., 2 muri e 2 ace mentre dall’altra parte il pari ruolo Vernon-Evans si è fermato ad un misero 3 su 18 in att. prima di essere sostituito dal comunque poco efficace Sclater (3 su 11 in att.).

Nella Pool 12 gli Usa (oggi in versione meno sperimentale con Patch e Sander a guidare l’attacco e Christenson in regia) hanno sconfitto 3-1 l’Argentina in cui si è registrato l’esordio di De Cecco (schierato titolare). Per il girone casalingo la Francia ha calato in campo anche Toniutti, Ngapeth e Le Roux, ma l’avvio non è stato dei migliori avendo perso il primo set contro la Germania di Giani. Sull’1-1 spazio a Brizard, Clevenot e Chinenyeze al posto di Toniutti, Ngapeth e Le Roux mentre nel quarto set sono poi entrati Patry e Lyneel per Boyer e Tillie.

Pool 9 (Gondomar)
Brasile – Serbia 2-3 (25-17, 22-25, 25-17, 20-25, 12-15) – il tabellino
Portogallo – Cina 3-0 (25-22, 25-17, 25-23) – il tabellino

Pool 10 (Varna)
Giappone – Italia 1-3 (25-23, 15-25, 27-29, 21-25) – il tabellino
Bulgaria – Australia 3-2 (20-25, 29-27, 22-25, 25-21, 15-13) – il tabellino

Pool 11 (Urmia)
Russia – Polonia 3-1 (24-26, 25-20, 25-22, 25-19) – il tabellino
Iran – Canada 3-0 (25-15, 26-24, 25-16) – il tabellino

Pool 12 (Cannes)
Usa – Argentina 3-1 (25-22, 25-19, 21-25, 25-21) – il tabellino
Francia – Germania 3-1 (24-26, 25-20, 25-19, 25-20) – il tabellino

LA CLASSIFICA GENERALE

Sostieni Volleyball.it