VNL: L’Australia travolge la Germania di Giani. Colpaccio per la Serbia B, 3-2 al Canada

OTTAWA – Con le ultime 2 partite della Pool 8 di Ottawa si è completata la 6° giornata della VNL maschile.

Nel primo match l’Australia di Lebedew ha rifilato un pesante e clamoroso 3-0 alla Germania di Giani. La prima vittoria nel torneo dei canguri vale anche il sorpasso in classifica sul Portogallo, diretta concorrente nella lotta salvezza. Trascinati dai 15 punti di Williams (58% in att.) e dai 6 muri di Mote e ben orchestrati in regia da Dosanjh (per lui anche 5 punti) gli australiani si sono espressi su buoni livelli per tutto il match mentre la Germania non è mai entrata in partita, nemmeno dopo il cambio degli schiacciatori (dentro Fromm e Schott per Reichert e Sossenheimer da metà 2° set). Per i teutonici anche 20 errori punto contro 16.

Anche la seconda partita ha registrato un risultato a sorpresa. Complice la scelta di lasciare inizialmente in panchina Vernon-Evans (costata il primo set) il Canada è stato sconfitto al tie-break da una Serbia B che è stata capace di mettere a segno 12 ace totali. Nella formazione di Grbic, che nel finale ha pescato bene dalla panchina con Vucicevic per un Petkovic in calo, da segnalare anche i 13 punti del centrale Simic (75% in att. e 1 muro). Il Canada, a cui dunque non è bastato vincere il quarto set dopo aver salvato 3 match point paga così i 41 errori punto contro 19 e scivola al 6° posto in classifica, appena dietro l’Italia per quoziente set.

Pool 8 (ad Ottawa)
Australia – Germania 3-0 (25-20, 25-20, 25-16) – il tabellino
Canada – Serbia 2-3 (17-25, 25-23, 21-25, 28-26, 12-15) – il tabellino

LA CLASSIFICA DOPO LA 6° GIORNATA

Sostieni Volleyball.it