2. GIORNATA
ITALIA  GERMANIA 3-0
(25-21 30-28 25-23) – il tabellino

JIANGMEN – L’Italia si rialza. Dopo la combattuta sconfitta con l’Iran nella gara d’esordio di ieri gli azzurri di Blengini stamane hanno superato 3-0 la Germania di Andrea Giani in un’altra lottata sfida.

L’Italia è scesa in campo con due novità rispetto alla gara d’esordio: Giannelli in regia, Nelli opposto, Candellaro (al posto di Anzani) e Russo al centro, Cavuto (per Lavia) e Antonov in posto 4, Balaso libero. Giani ha rivoluzionato intersamente il sestetto rispetto al match con la Cina ed è partito con Kocian-Falkenbach in regia, Hirsch opposto, Fromm e Schott in posto 4, Krick e Baxpohler (poi Brehme dal 3° set) al centro, Zenger libero.

Domani gli azzurri chiuderanno la prima pool con la sfida alla Cina padrone di casa alle 14, ora italiana.

CRONACA – Parte subito forte l’Italia nel match contro la Germania: il primo time out tecnico arriva sul +3 per gli azzurri (8-5). Giannelli e compagni continuano a premere sull’acceleratore e con una manovra ben ordinata ed efficace riescono ad ampliare il distacco (14-9). Sfruttando un efficace turno al servizio i tedeschi limano il distacco (16-14). La parità arriva sul 19-19, ma sono gli azzurri a trovare lo spunto vincente e a chiudere il set (25-21).
L’avvio della seconda frazione è meno brillante per la Nazionale tricolore che si ritrova a dover recuperare le due lunghezze di vantaggio degli avversari (3-5). L’equilibrio viene ristabilito sul 9-9 e si procede con le formazioni appaiate per un lungo tratto (16-16). La musica non cambia nemmeno nel concitatissimo finale di set nel corso del quale le due formazioni si annullano a vicenda una lunghissima serie di palle set: è l’Italia a spuntarla (30-28) e a fare suo anche il secondo parziale.
In avvio di terzo set la Germania cambia ritmo e piazza un break di 4 punti (0-4). Pronta la reazione azzurra: i ragazzi di Blengini si rifanno sotto, pareggiano i conti (7-7) e operano il sorpasso (13-10). Agli azzurri manca la lucidità di affondare il colpo e arriva la rimonta tedesca (13-13). La partita procede quindi in perfetto equilibrio (20-20). Sono gli azzurri a piazzare il break decisivo e conquistare set e partita (25-23).

VIDEO – Interviste post gara

Oreste Cavuto – vedi

Gabriele Nelli – vedi