VNL M.: Azzurri, primo ko. Il Canada ci difende e poi ci supera 3-1

2242

4. giornata
CANADA – ITALIA 3-1 (22-25 27-25, 25-23, 25-16) – il tabellino

Gli organicila classificaIl calendarioTop scorer

SAN JUAN – Dopo le prime tre vittorie in terra serba per l’Italia arriva la prima sconfitta in Volleyball Nations League. A infliggerla a Zaytsev e compagni è il Canada. 3-1 il risultato finale, dopo il primo set vinto dagli azzurri alla squadra di Blengini è mancata la pazienza per superare la difesa dei biancorossi di coach Antigà, migliori in tutti i fondamentali, ad iniziare da ricezione e battuta. Oltre alla brillantezza mostrata nella prima tappa del torneo vuoi forse per il calo dell’effetto adrenalina post Champions League di alcuni protagonisti, vuoi per il lungo viaggio. Con il passare dei minuti la formazione tricolore, non riuscendo a esprimersi sui consueti livelli, si è via via innervosita fino a concedere campo e punteggio ai nordamericani.

Gli azzurri tornano in campo già questa sera (ore 23) contro l’Iran. Domenica la sfida all’Argentina di Velasco.

IN CAMPO – L’Italia è scesa in campo con Giannelli in palleggio, Zaytsev opposto, Anzani e Cester centrali, Antonov e Juantorena schiacciatori, Colaci libero.
Antiga ha scelto invece Sanders in palleggio, Gunter opposto, Maar e Derocco schiacciatori, Jansen Vandoorn e Vigrass centrali e Bann libero.

LA GARA – Come detto nel primo set il gioco degli azzurri non è apparso fluido come nelle precedenti uscite, con Giannelli e compagni che non sono mai riusciti a distanziare gli avversari che, a loro volta, hanno concesso ben poco. Ciò che ne è emerso è stato un parziale molto tirato con l’Italia che però è riuscita a fare suo il set nelle battute conclusive con un 25-22 molto combattuto e grazie a un gran muro a uno di Juantorena.

Nel secondo set ancora grande equilibrio (24-24) con le due squadre che si sono avvicendate al comando, ma con gli azzurri spesso costretti a inseguire e non riuscendo mai a esprimere le consuete trame d’attacco. I ragazzi di Blengini hanno alternato buone cose a errori gratuiti che hanno permesso al Canada di stare ben dentro il match. Proprio gli uomini di Antiga nel finale di parziale sono riusciti ad avere la meglio ai vantaggi alla terza palla set.

Terzo parziale con Parodi in campo al posto di Antonov e con l’Italia che è sembrata aver accusato il colpo. A quel punto Blengini ha dato spazio anche a Mazzone al posto di Cester e dopo un primo momento in cui i suoi uomini hanno dato la sensazione di poter reagire (19-19), il Canada ha ripreso in mano il pallino del gioco conducendo nuovamente (24-21) fino alla conclusione ottenuta sul 25-23 e dopo che gli azzurri erano riusciti ad annullare due palle set agli avversari.

Nel quarto e ultimo set ancora spazio a Mazzone e Parodi in partenza e inerzia della gara che è sembrata non cambiare; sull’11-6 in favore dei canadesi Blengini ha dato spazio a Randazzo proprio al posto di Parodi, ma gli uomini di Antiga hanno continuato a difendere alla grande continuando a minare le certezze degli attacchi azzurri già non proprio precisi e che hanno finito per cedere sotto i colpi degli avversari sul 25-16.

“Io tifo azzurro” la T-Shirt dei tifosi dell’Italia

 

Sostieni Volleyball.it