VNL: Mazzanti “Mai entrati in partita. Sconfitta che fa parte del processo di crescita”. Ortolani: “Freno a mano tirato”

800

LINCOLN (Stati Uniti) – La sconfitta delle azzurre con la Turchia nell’analisi di Coach Mazzanti e della capitana Serena Ortolani.

DAVIDE MAZZANTI: “Contro la Turchia non siamo stati mai in partita e abbiamo subito tanto nel fondamentale di muro-difesa. Durante il corso del match non siamo stati capaci di trovare le giuste contromisure alle nostre avversarie, perdendo anche lucidità in attacco. Forse il set dove abbiamo sprecato di più è stato secondo, ci sono state delle buone cose, ma non siamo stati in grado di sfruttare delle buone occasioni e la Turchia ne ha approfittato. Avevo detto alle ragazze che dobbiamo costruire partita dopo la partita la nostra identità e per questo anche una sconfitta così fa parte del percorso di crescita. Dobbiamo avere più fiducia nei nostri mezzi”.           

il video

SERENA ORTOLANI: “Oggi abbiamo fatto tanta fatica, senza mai riuscire a trovare il nostro gioco. Direi che siamo entrate in campo con il freno a mano tirato e la Turchia è stata brava ad approfittarne. Mi dispiace anche a livello personale perché non sono riuscita a dare una mano alla squadre nei momenti difficoltà. Anche se non sono molte dobbiamo ripartire dalle cose che hanno funzionato e crescere in tutti gli altri aspetti. Stanotte abbiamo subito l’occasione di riscattarci, contro la Polonia dovremo scendere in campo con un atteggiamento diverso e dare il cento per cento”.

il video